Apri il menu principale
Veduta di Sing Sing

Sing Sing (in inglese Sing Sing Correctional Facility) è un carcere statunitense di massima sicurezza situato ad Ossining, nello stato di New York. Si trova a circa 48 km (30 miglia) a nord di New York, sulle rive del fiume Hudson. Il nome del carcere deriva dalla tribù indiana dei Sinck Sinck, che abitava la zona fino a quando fu acquistata dagli europei nel 1685.[1] Sing Sing ospita circa 1.700 prigionieri.[2] Vi sono dei progetti per trasformare le celle originali del 1825 in un museo.[3]

Indice

La strutturaModifica

L'area è divisa in due sezioni dalla linea ferroviaria Hudson Line. Ci sono quattro ponti che uniscono le due metà della struttura. Il ponte situato più a nord è pedonale ed è riservato ai dipendenti, essendo situato all'esterno del perimetro di sicurezza. Il successivo ponte contiene collegamenti di servizio quali cavi elettrici e dell'acqua corrente. Il terzo ponte è utilizzato per il trasferimento dei prigionieri tra le due strutture. Infine il ponte più a sud è riservato al traffico veicolare; essendo situato all'interno del perimetro di sicurezza può essere utilizzato per muovere navette, veicoli di manutenzione o spedizionieri senza la necessità di ricontrollare il veicolo.[4]

Cultura di massaModifica

  • Il protagonista del film Quarto potere Charles Foster Kane inveisce contro il boss Jim W. Gettys, minacciandolo di farlo rinchiudere nel carcere di Sing Sing.
  • Sing Sing viene citata nei film commedia Terapia e pallottole e Un boss sotto stress come la prigione in cui è detenuto il potente capo mafioso Paul Vitti, impersonato da Robert De Niro.
  • Sing Sing viene citata nel film Lassù qualcuno mi ama come la prigione in cui si trova Frankie Peppo, detenuto ex procuratore di pugili che dà l'idea a Rocky Graziano, interpretato da Paul Newman, di come guadagnare quattrini una volta fuori di prigione.
  • Nel film Constantine viene utilizzata dal protagonista Keanu Reeves la sedia elettrica appartenuta al carcere di Sing Sing.
  • Nel film Colazione da Tiffany (Breakfast at Tiffany's) del 1961, diretto da Blake Edwards, con Audrey Hepburn e George Peppard, tratto dall'omonimo romanzo del 1958 di Truman Capote, la protagonista Holly (Audrey Hepburn) si reca ogni giovedì nella prigione di Sing Sing a fare visita a Sally Tomato, un mafioso newyorkese che usa Holly come tramite tra sé e il proprio avvocato comunicandole dei messaggi in codice, che la ragazza interpreta come “bollettini meteorologici”, in cambio di 100 dollari a visita. Parlando di Sing Sing la Hepburn dice: «Quant'è ridicolo un nome simile per una prigione, vero? Ma chi gliel'ha dato? È un nome che potrebbe andare per un circo equestre».

NoteModifica

  1. ^ "History of Ossining Archiviato il 2 ottobre 2008 in Internet Archive.." Greater Ossining Chamber of Commerce. Retrieved on December 21, 2008.
  2. ^ Hub System: Profile of Inmate Population Under Custody on January 1, 2007. State of New York, Department of Correctional Services. Copia archiviata (PDF), su docs.state.ny.us. URL consultato il 17 marzo 2008 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2008).
  3. ^ Village looks to create Sing Sing museum, May 22, 2007. Earthtimes.org http://www.earthtimes.org/articles/show/65218.html
  4. ^ Dettagli sui ponti e le ferrovie su Railroad.net, su railroad.net. URL consultato il 12 gennaio 2012.

BibliografiaModifica

  • The Repression of Crime, Studies in Historical Penology by Harry Elmer Barnes. Montclair, NJ: Patterson Smith.
  • Fifty Years of Prison Service by Zebulon Reed Brockway. Montclair, NJ: Patterson Smith.
  • The Rose Man of Sing Sing: A True Tale of Life, Murder, and Redemption in the Age of Yellow Journalism by James McGrath Morris (2003)
  • Crash Out: The True Tale of a Hell's Kitchen Kid and the Bloodiest Escape in Sing Sing History by David Goewey (2005)
  • Miracle at Sing Sing: How One Man Transformed the Lives of America's Most Dangerous Prisoners by Ralph Blumenthal (2005)
  • Sing Sing: The Inside Story of a Notorious Prison by Denis Brian (2005)
  • Condemned: Inside the Sing Sing Death House by Scott Christianson (2000)
  • Newjack: Guarding Sing Sing by Ted Conover (2000), ISBN 0-375-50177-0
  • A Good Conviction a novel by Lewis M. Weinstein (2007), ISBN 1-59594-162-2
  • 15 to Life: How I Painted My Way To Freedom by Anthony Papa (2004), ISBN 1-932595-06-6
  • Lawes, Lewis E. 20,00 Years in Sing Sing. 1st. New York: Ray Long & Richard H. Smith, Inc., 1932.
  • Sing Sing State Prison, One Day, One Lifetime, by Al Bermudez Pereira (2006), ISBN 978-0-8059-7290-0
  • Death Row Women by Mark Gado (2008) ISBN 978-0-275-99361-0

Collegamenti esterniModifica

Progetti correlatiModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 0291 4680 · LCCN (ENn84101616