Apri il menu principale
Siri
software
Logo
Siri su iOS 11.
Genereintelligenza artificiale (non in lista)
SviluppatoreApple Inc.
Data prima versione12 ottobre 2012
Ultima versioneiOS: 12.0

macOS: 10.14
tvOS: 12.0

watchOS: 5.0
Sistema operativoiOS
macOS
watchOS (non in lista)
tvOS
LinguaggioObjective C
Swift
Licenzasoftware proprietario
(licenza non libera)
LinguaMultilingue
Sito web

Siri è l'assistente digitale sviluppato da Apple Inc. presente nei dispositivi iOS, macOS, watchOS e tvOS, quali iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV.

Indice

StoriaModifica

Siri è stata originariamente distribuita come applicazione indipendente per iOS, resa disponibile tramite il canale commerciale App Store. Successivamente è stata acquisita da Apple Inc. il 28 aprile 2010.[1] Gli sviluppatori di Siri avevano annunciato che il software sarebbe stato disponibile per i sistemi BlackBerry OS e Android[2], ma i piani di sviluppo per altre piattaforme sono stati cancellati dopo l'acquisto da parte di Apple.

Nel 2012 Apple ha rivelato il motivo per cui tale app non poteva essere eseguita sui dispositivi pre-iPhone 4S, indicando come causa un chip per la rimozione del rumore, che in tali dispositivi non è sufficientemente sviluppato e integrato[3], anche se tale applicazione in passato ha funzionato correttamente su tali dispositivi[4] e tuttora esistono metodi per potervela importare[5]. Nel febbraio 2012 è stato annunciato anche che le nuove vetture Mercedes Classe A si integreranno coi comandi vocali di Siri[6].

FunzionalitàModifica

Siri in iOS 5Modifica

Con l'uscita di iOS 5, Siri è stato reso disponibile solo per l'iPhone 4s in lingua inglese, francese e tedesco, mentre, con l'uscita di iOS 5.1, è stato aggiunto il giapponese. In iOS 5 Siri può impostare promemoria e calendari; può comporre un messaggio di testo o di e-mail, fermare, riprodurre musica, chiamare un contatto, impostare un grado di parentela e molte altre funzioni. Fin da questa versione, inoltre, Siri ha la possibilità di interagire con app esterne, come quelle di OpenTable, Google Maps, MovieTickets e TaxiMagic.

Siri in iOS 6Modifica

Siri, in iOS 6, è stato soggetto a considerevoli miglioramenti. Come annunciato durante la Worldwide Developers Conference di giugno 2012, Siri è ora disponibile in più lingue tra cui: italiano, spagnolo e cinese.

Tra le principali novità, Siri può ricercare ristoranti e locali anche al di fuori degli Stati Uniti (grazie alle nuove mappe di Apple); può mostrare i risultati delle squadre di calcio e baseball, nonché i punteggi e le informazioni su singoli giocatori e le borse europee, compresa Apple. Twitter e Facebook, quest'ultimo integrato in iOS 6, possono venire aggiornati a voce e possono inoltre essere aperte applicazioni di terzi[7].

È disponibile sull'iPad di terza generazione, sull'iPhone 5 e sull'iPod touch di quinta generazione.

Siri in iOS 7Modifica

In iOS 7, Siri è stato notevolmente migliorato rispetto alla versione per iOS 6. Gli utenti si erano lamentati del fatto che alcune parole non venivano comprese da Siri e ciò causava un uso del software molto più limitato. È uscito dalla fase beta e rinnova il suo design con una finestra traslucida. Ora cerca informazioni su Wikipedia e su Bing ed è capace di modificare impostazioni. In iOS 7, Siri ha anche cambiato voce per alcune lingue. È stato inoltre introdotto in Carplay.

Siri in iOS 8Modifica

In iOS 8 Siri è stato migliorato, introducendo il riconoscimento della musica grazie a Shazam e la possibilità di richiamare Siri pronunciando la frase "Ehi, Siri" quando il dispositivo è connesso all'alimentazione[8]. Introdotta la possibilità di acquistare contenuti su iTunes.

Siri in iOS 9Modifica

In iOS 9 con iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE è possibile richiamare Siri in modalità "Always On" in qualsiasi momento e da qualsiasi schermata pronunciando la frase "Ehi, Siri". Nello stesso anno Siri diventa disponibile anche per AppleTv, ma non nella versione italiana.

Siri in iOS 10Modifica

In iOS 10 Siri può ricercare informazioni all'interno delle applicazioni di terze parti grazie al rilascio di nuovi strumenti per gli sviluppatori. Nella versione italiana, oltre alla versione "HD" della voce femminile, viene aggiunta quella maschile. La voce femminile viene anche resa più umana. Siri è inoltre disponibile per Mac con l'aggiornamento macOS Sierra.

Siri in iOS 11Modifica

In iOS 11 Siri riceverà un grosso aggiornamento, e una delle caratteristiche più interessanti sarà la voce più fluida e naturale. Grazie alle nuove interazioni possibili tramite SiriKit, l’assistente vocale potrà interagire con tante app di terze parti, tra cui Evernote, OmniFocus 2, WeChat, Things 3 e tante altre. Siri è inoltre disponibile per Mac con l'aggiornamento macOS High Sierra.

Siri in iOS 12Modifica

In iOS 12 Siri porta una grande novità è la nuova funzione Shortcut: si tratta della possibilità di aggiungere scorciatoie personalizzate per Siri, integrando app di terze parti. Ad esempio, sarà possibile salvare le informazioni relative alla propria vacanza (come l’indirizzo dell’hotel) associandole ad una frase come Travel plans, che avvierà l’app scelta con le info richieste. Siri è inoltre disponibile per Mac con l'aggiornamento macOS Mojave.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di apple