Apri il menu principale

Universo di One Piece

ambientazione immaginaria del manga One Piece
(Reindirizzamento da Skypiea)

StoriaModifica

Circa novecento anni prima dell'inizio della storia ebbero luogo i cosiddetti Cento anni del grande vuoto (空白の100年 Kūhaku no hyaku-nen?), chiamati anche Secolo buio, Secolo vuoto e Cento anni bui nell'edizione italiana dell'anime, un periodo storico di cui non si sa nulla e del quale nessun libro parla. Nel corso della storia emergono alcune informazioni relative ad esso: in quei cento anni esisteva un regno enorme, potente e ricco; secondo Clover, il nome di questo regno sarebbe la chiave per svelare i misteri del Secolo buio[1]. Al termine dei cento anni questo regno venne spazzato via da un'alleanza di altri venti Paesi, i cui sovrani, eccetto la famiglia Nefertari, si trasferirono a Marijoa dando vita alla dinastia dei Nobili mondiali e creando così il Governo mondiale[2][3]. Prima di sparire, però, gli abitanti dell'Antico regno lasciarono delle gigantesche steli, chiamate Poignee Griffe, con incisa la loro storia in una lingua misteriosa. Da allora gli avvenimenti del Secolo buio furono dimenticati e il Governo iniziò a perseguitare coloro che tentavano di rivelarli. Nel Secolo buio hanno avuto origine anche le potenti Armi ancestrali, che si dice siano in grado di distruggere intere isole, e la Noah (ノア Noa?), una gigantesca arca creata per mantenere la promessa fatta da un certo Joy Boy (ジョイボーイ Joi Boi?) a una principessa sirena[4].

Vent'anni prima della storia, il pirata Gol D. Roger riuscì ad arrivare a Raftel, l'ultima isola della Rotta Maggiore, scoprendo la verità sul Secolo buio grazie alla sua abilità di udire la Voce di tutte le cose e nascondendo il leggendario tesoro One Piece. Fattosi catturare dalla Marina, venne giustiziato dopo aver rivelato al mondo l'esistenza del suo tesoro: ciò spinse molta gente a prendere il mare alla sua ricerca, dando così il via alla "Grande era della pirateria"[5]; questo periodo dura fino alla morte di Barbabianca, evento che dà avvio alla cosiddetta "Nuova era della pirateria".

Armi ancestraliModifica

Le Armi ancestrali (古代兵器 Kodai heiki?) sono tre particolari e potentissime armi che risalgono ai Cento anni del grande vuoto[6]. Ciascuna di esse porta il nome di una divinità greca o latina[4]: Pluton, Poseidon e Uranus.

  • Pluton (プルトン Puruton?) è un'antica corazzata che si dice sia in grado di distruggere da sola un'intera isola. È nascosta ad Alabasta, e il Poignee Griffe presente sull'isola ne rivela l'ubicazione. Fu costruita dai carpentieri di Water Seven, e i progetti vennero tramandati da maestro ad allievo fino ad arrivare a Iceburg, che li consegna a Franky per impedire che finissero nelle mani della CP9. Vengono distrutti da Franky a Enies Lobby per evitare che Spandam ne entri in possesso[7].
  • Poseidon (ポセイドン Poseidon?) è in realtà un'abilità della stirpe delle principesse sirena che permette di comunicare con i Re del mare e, quindi, di poter disporre del loro aiuto e della loro forza. Il risveglio di questo potere in Shirahoshi preoccupa anche Re Nettuno e, parlando con quest'ultimo, Robin rivela che il Poignee Griffe conservato a Shandora collocava quest'arma sull'isola degli uomini-pesce[8].
  • Uranus (ウラヌス Uranusu?) è la terza arma ancestrale. A parte il nome, che viene menzionato da Nico Robin e da Nettuno, di essa non si sa ancora nulla[9].

One Piece e Re dei piratiModifica

Lo One Piece (ひとつなぎの大秘宝(ワンピース) Wan Pīsu?, lett. "Il grande tesoro dello One Piece") è un tesoro che si dice abbia un valore inestimabile e l'obiettivo della stragrande maggioranza dei pirati. Secondo la leggenda è stato nascosto lungo la Rotta Maggiore dal suo precedente proprietario, il Re dei pirati Gol D. Roger, e nessuno, oltre ai membri della ciurma di quest'ultimo, sa veramente cosa esso sia. Nonostante la sua esatta collocazione sia sconosciuta, molti presumono che si trovi su Raftel, l'isola alla fine della Rotta Maggiore, che, stando alle parole di Crocus, è stata raggiunta solo da Roger e dalla sua ciurma. Il mistero e il mito che circondano questo fantomatico tesoro inducono molti a dubitare della sua esistenza; tuttavia, durante la battaglia di Marineford, Barbabianca, grande rivale e amico di Roger, prima di morire afferma a gran voce che lo One Piece esiste davvero[10]. Oda, rispondendo a chi supponeva che lo One Piece potesse essere l'avventura vissuta o i legami stretti durante il viaggio, ha affermato che si tratta di un vero e proprio tesoro[11][12]. Strettamente collegato allo One Piece è il titolo di Re dei pirati (海賊王 Kaizoku-ō?), che identifica il più grande pirata vivente e il possessore del leggendario tesoro. Esso era in origine solo l'appellativo di Gol D. Roger, ma dopo la sua esecuzione il nome fu romanticizzato divenendo un vero e proprio titolo.

Poignee GriffeModifica

 
Il Poignee Griffe incastonato nella campana d'oro di Shandora

I Poignee Griffe (歴史の本文(ポーネグリフ) Pōnegurifu?, lett. "Testo della storia")[N 1] sono enormi monoliti cubici costituiti da un materiale sconosciuto e indistruttibile di colore generalmente bluastro. Su di essi gli abitanti dell'Antico regno, aiutati dalla famiglia Kozuki[13], incisero in una lingua misteriosa gli avvenimenti del Secolo buio, la descrizione e la posizione delle Armi ancestrali e la posizione di Raftel. A detta di Tamago sarebbero circa trenta mentre secondo Nico Robin sono suddivisi in due tipi: quelli che conducono ad altri Poignee Griffe e quelli che riportano informazioni. Sono inoltre riscontrabili due categorie principali di Poignee Griffe: i Real Poignee Griffe e i Road Poignee Griffe[6].

  • I Real Poignee Griffe (真の歴史の本文(リオ・ポーネグリフ) Rio Pōnegurifu?, lett. "Testo della vera storia") riportano informazioni sulla storia del Secolo buio. Ve ne sono solo nove al mondo di cui uno apparentemente sull'isola di Raftel, che una volta trovato dovrebbe chiarire il contenuto delle altre steli.
  • I Road Poignee Griffe (ロード歴史の本文(ポーネグリフ) Rōdo Pōnegurifu?) si differenziano per il colore rosso e perchè riportano le coordinate di quattro punti del mondo unendo i quali è possibile individuare la posizione di Raftel. Uno dei Road Poignee Griffe si trova a Zo, uno a Whole Cake Island, uno nel paese di Wa e la posizione dell'ultimo è ignota[13].

Volontà della D.Modifica

In One Piece, alcuni personaggi presentano una "D." nel nome. Questa misteriosa iniziale è stata chiamata Volontà della D. (Dの意志 Dī no ishi?), e, secondo Nico Robin, è collegata in un qualche modo al Secolo buio. Essa è posseduta solo da coloro che sono nati per combattere e che hanno ereditato la volontà da un precedente personaggio morto avente la D. In questo modo, la "volontà" delle persone da centinaia di anni si tramanda nel tempo[14]. Donquijote Rosinante ha raccontato che per coloro che vivono a Marijoa le persone con la D. nel nome rappresentano una minaccia, al punto che in passato veniva usata per terrorizzare i bambini. Le persone che portano questo nome sono addirittura definite "predatori degli dei", in riferimento ai Nobili mondiali[6]. I personaggi con la D. sembrano avere anche personalità simili: tutti, infatti, hanno una gran fiducia in sé stessi, credono nei sogni, sono ostinati e hanno una grande forza di volontà; quelli finora apparsi sono: Gol D. Roger, Portuguese D. Ace, Portuguese D. Rouge, Monkey D. Rufy, Monkey D. Garp, Monkey D. Dragon, Marshall D. Teach, Hagwor D. Sauro, Trafalgar D. Water Law e Rocks D. Xebec.

Nell'edizione italiana dell'anime, inizialmente non veniva fatto riferimento alla D. Lo stesso nome del protagonista è stato cambiato in Rubber, mentre un dialogo tra Rufy e Nico Robin a tal proposito è stato storpiato[15]. Fa eccezione un confronto tra Kureha e Dorton, dove la donna rivela che il vero nome del Re dei pirati era Gol D. Roger e non Gold Roger, e la volontà della D. è ancora viva[16].

GeografiaModifica

Globo e planisfero del mondo di One Piece. Clicca sulle immagini per ingrandirle.

Il mondo di One Piece è coperto quasi interamente da oceani costellati di un numero indefinito di isole. Esiste un solo continente chiamato Linea Rossa (赤い土の大陸(レッドライン) Reddo Rain?, Red Line), un'enorme e impervia montagna che taglia in due il globo lungo un meridiano e il suo antimeridiano. All'equatore si trova invece la Rotta Maggiore (偉大なる航路(グランドライン) Gurando Rain?, Grand Line), Grande Blu nell'edizione italiana dell'anime. Queste due linee dividono l'oceano in quattro spicchi denominati mari: il Mare Settentrionale, il Mare Meridionale, il Mare Occidentale e il Mare Orientale.

La maggior parte della storia si svolge nella Rotta Maggiore. Mentre negli altri mari il clima e le stagioni funzionano regolarmente, nella Rotta Maggiore variano in maniera pressoché imprevedibile e si stabilizzano solamente in presenza delle isole, che possono essere primaverili, estive, autunnali o invernali. Non è possibile muoversi all'interno della Rotta Maggiore se non utilizzando un Log Pose a causa dei campi magnetici delle varie isole, che tendono a occultare quello terrestre. In generale i pirati che navigano nella Rotta Maggiore sono molto più forti di quelli dei quattro mari, poiché quelli impreparati finiscono per soccombere: a causa di ciò è soprannominata dalla Marina "Il cimitero dei pirati". La Rotta Maggiore è suddivisa in due metà: il Paradiso e il Nuovo Mondo; è poi delimitata a nord e a sud dalle fasce di bonaccia (カームベルト Kāmuberuto?, Calm Belt), zone di mare in cui il vento e le correnti marine sono completamente assenti: questi fattori, uniti alla presenza di enormi mostri marini, chiamati Re del mare, che abitano questi tratti, rendono la navigazione nelle fasce difficoltosa per la maggior parte delle navi[17].

Oltre all'oceano sulla superficie, chiamato Mare Blu, esiste un oceano sopra le nuvole denominato Mare Bianco e un altro oceano ancora più in alto chiamato Mare Bianchissimo.

MarijoaModifica

Il santuario di Marijoa (聖地マリージョア Seichi Marījoa?, lett. "Terra sacra di Marijoa"[N 2]) è il quartier generale del Governo mondiale. Si trova sulla Linea Rossa, agli antipodi della Reverse Mountain, ed è considerata la terra sacra del mondo di One Piece: i Nobili mondiali hanno infatti qui la loro residenza ufficiale[17]. Nella città è presente un enorme palazzo, chiamato Castello Pangea (パンゲア城 Pangea-jō?), dove si riuniscono i Cinque Astri di Saggezza. Al termine di una lunghissima scalinata, al centro esatto della città, si trova il Trono vuoto (虚の玉座 Kyo no gyokuza?), un seggio circondato da armi costruito dai venti sovrani che fondarono il Governo mondiale e che è ritenuto essere il cuore del mondo. Poiché i venti fondatori volevano che nessuno troneggiasse sopra gli altri, stabilirono che il trono sarebbe dovuto rimanere vacante, come simbolo di pace e uguaglianza[18]; in realtà, si scopre che esso è occupato da Im[19].

Mare SettentrionaleModifica

Il Mare Settentrionale (北の海ノースブルー Noosu Buruu?, North Blue) è il luogo d'origine di Sanji e Trafalgar Law. Un tempo questo mare era sotto il controllo della famiglia Vinsmoke.

  • Flevance (フレバンス Furebansu?) è l'isola natale di Trafalgar Law. In passato era rinomata per la lavorazione del piombo ambrato (珀鉛 hakuen?), un minerale prezioso presente sull'isola. Questo materiale era però tossico, e quando si scoprì che era la causa di una malattia mortale che colpiva gli abitanti dell'isola, questi vennero sterminati dai regni limitrofi per paura del contagio; Law fu l'unico superstite, fuggito nascondendosi su un carro di cadaveri.
  • Il Regno di Germa (ジェルマ王国 Jeruma Ōkoku?) è l'unico regno al mondo che si sposta tra i mari. Consiste in una gigantesca nave-isola composta a sua volta da decine di navi più piccole che all'occorrenza possono staccarsi da quella principale. Governato dalla famiglia Vinsmoke, un tempo tale regno controllava l'intero Mare Settentrionale, ma il potere gli venne sottratto e divenne un regno vagante. A parte la famiglia Vinsmoke e il suo personale, la maggior parte dei cittadini è composta dai soldati del Germa 66.

Mare MeridionaleModifica

Dal Mare Meridionale (南の海サウスブルー Sausu Buruu?, South Blue) provengono Franky e Portuguese D. Ace. Questo mare è rinomato per la produzione di armi.

  • Il Regno degli Uccelli (トリノ王国 Torino Ōkoku?) è il luogo dove Orso Bartholomew scaglia TonyTony Chopper durante lo scontro alle isole Sabaody. L'isola ha la forma di un enorme albero con sopra alcuni nidi, su cui abitano degli uccelli giganti; alla base dell'albero, vi è una foresta in cui abitano gli isolani. Gli uccelli giganti erano perennemente in guerra con gli abitanti umani fino all'arrivo di Chopper sull'isola: grazie al suo intervento le due fazioni riescono a riappacificarsi e a vivere in pace.

Mare OccidentaleModifica

Dal Mare Occidentale (西の海ウエストブルー Uesuto Buruu?, West Blue) provengono Nico Robin, Brook e Shanks. Questo mare è controllato da cinque grandi famiglie criminali, tra le quali quella di Capone Bege.

  • Ohara (オハラ O'hara?) è la terra natale di Robin. L'isola era abitata da degli archeologi in grado di leggere l'antica scrittura e vi si trovava l'Albero della conoscenza (全知の樹 Zenchi no ki?), un enorme albero vecchio di cinquemila anni al cui interno era custodita la più grande raccolta di libri di storia e di documenti del mondo, nonché uno dei Poignee Griffe. L'isola viene distrutta da un Buster Call vent'anni prima della narrazione.

Mare OrientaleModifica

Il Mare Orientale (東の海イーストブルー Iisuto Buruu?, East Blue) è il mare dove si svolge la prima parte dell'opera. Da questo mare provengono Monkey D. Rufy, Roronoa Zoro, Nami e Usop, nonché il Re dei pirati Gol D. Roger, il viceammiraglio della Marina Monkey D. Garp e i rivoluzionari Monkey D. Dragon e Sabo. È considerato il mare con i pirati più deboli: la taglia più alta, infatti, è quella che viene assegnata a Rufy dopo aver battuto Arlong (trenta milioni). Secondo Garp il Mare Orientale è un esempio di pace[20].

  • L'Isola Dawn (ドーン島 Dōn-tō?) è quella su cui si trova il Villaggio di Foosha (フーシャ村 Fūsha Mura?), piccolo e quieto paesino dove è nato Monkey D. Rufy. Sull'isola si trova anche il Regno di Goa (ゴア王国 Goa Ōkoku?), un vasto Paese circondato da alte mura al cui interno risiedono i nobili e dove si dice non si trovi neanche un granello di polvere: il regno, infatti, è considerato il più pulito del Mare Orientale[21] poiché tutta la sporcizia viene ammassata in un'enorme montagna di spazzatura, chiamata Grey Terminal (グレイ・ターミナル Gurei Tāminaru?), sede di una comunità senza legge. Il regno di Goa ha lo stesso nome di uno stato che compone l'India mentre il Grey Terminal è ispirato alla Smokey Mountain della bidonville di Manila nelle Filippine[22].
  • Il Villaggio di Shimotsuki (霜月のくに Shimotsuki no kuni?) è il luogo dove Roronoa Zoro vive la sua infanzia. Appare solo dopo lo scontro col capitano Morgan nel manga e dopo lo scontro col capitano Kuro nell'anime.
  • Sheltz Town (シェルズタウン Sheruzu Taun?) è una città in cui si trova una base della Marina sotto il comando del corrotto capitano Morgan e che viene liberata da Rufy. Qui Rufy e Kobi conoscono Zoro e Hermeppo.
  • L'Arcipelago Organ (オルガン諸島 Orugan shotō?) è un gruppo di isole in cui si trova il Villaggio di Orange (オレンジの町 Orenji no machi?), paese oppresso dall'occupazione della ciurma di Bagy. Molti abitanti di Orange si sono trasferiti su un'altra isola e fanno ritorno solo una volta che Rufy sconfigge Bagy.
  • L'arcipelago Gekko (ゲッコー諸島 Gekkō shotō?) è il luogo in cui si trova il Villaggio di Shirop (シロップ村 Shiroppu-mura?), il paese natale di Usop e un luogo molto pacifico. L'isola su cui sorge Shirop è circondata da un'alta scogliera, così che gli unici punti d'accesso sono due pendii sui due lati dell'isola.
  • Il Baratie (バラティエ Baratie?) è un ristorante di classe che galleggia sul mare aperto. È diretto da Zef, ed è qui che Sanji lavora fino all'ingresso nella ciurma di Rufy. Il ristorante ha la forma di un pesce e ha molte caratteristiche nascoste: ad esempio, la testa può separarsi dal resto della nave ed essere usata per sparare palle di cannone, e le pinne possono essere sollevate per creare una piattaforma attorno al ristorante, così che, in caso di attacco pirata, il combattimento non si svolga all'interno dell'edifico.
  • L'Arcipelago Konomi (コノミ諸島 Konomi shotō?)[23] è un gruppo di isole sotto il controllo della ciurma di Arlong. Sull'arcipelago si trova il Villaggio di Coco (ココヤシ村 Kokoyashi-mura?), paese natale di Nami, famoso per i suoi mandarini. Qui si trova anche Arlong Park (アーロンパーク Āron Pāku?), base degli uomini-pesce capitanati da Arlong, che viene poi distrutta da Rufy.
  • Rogue Town (ローグタウン Rōgutaun?), Logue Town nell'edizione italiana dell'anime, conosciuta anche come "Città dell'inizio e della fine", è il luogo dove nacque e fu giustiziato Gol D. Roger. È l'ultima città del Mare Orientale che si incontra prima di entrare nella Rotta Maggiore, e per questo motivo una tappa obbligata dei pirati per fare gli ultimi rifornimenti. Un faro punta all'entrata della Rotta Maggiore, la Reverse Mountain.
  • Tequila Wolf (テキーラウルフ Tekiira Urufu?) è un luogo dove da ben settecento anni si cerca di completare un grandioso ponte avvalendosi del lavoro di schiavi (perlopiù criminali e prigionieri provenienti da nazioni non affiliate al Governo mondiale); fu commissionato dai Nobili mondiali senza alcun motivo preciso. Qui, viene scagliata Nico Robin da Orso Bartholomew. Viene in seguito attaccata dai rivoluzionari che liberano Robin.

ParadisoModifica

La prima metà della Rotta Maggiore è nota come Paradiso (楽園(パラダイス) Paradaisu?) perché coloro che riescono a giungere al Nuovo Mondo vedono in essa molte meno difficoltà e avversari molto meno forti, tanto da paragonarla appunto al Paradiso[24]. Tendenzialmente le taglie dei pirati del Paradiso sono più basse di quelle dei pirati del Nuovo Mondo, e raramente superano i cento milioni di berry. Il Paradiso inizia alla Reverse Mountain e termina all'isola degli uomini-pesce.

  • La Reverse Mountain (リヴァース・マウンテン Ribāsu Maunten?) è una montagna che costituisce l'entrata per la Rotta Maggiore e il luogo in cui i quattro mari si uniscono. Quattro correnti, ognuna proveniente da uno dei quattro mari, risalgono la montagna e si incontrano sulla cima, scendendo quindi verso la Rotta Maggiore. Subito dopo essere entrati si incontra un faro situato nel Promontorio Futago (双子岬 Futago Misaki?), chiamato Promontori gemelli nell'edizione italiana dell'anime, dove vivono Crocus e Lovoon.
  • Whisky Peek (ウィスキー ピーク Uisukī Pīku?) è una città situata sull'isola Cactus (サボテン Saboten?). Essa è abitata dai cacciatori di taglie della Baroque Works che catturano chiunque ha una taglia sulla testa e che vengono sconfitti da Zoro. L'isola è caratterizzata da gigantesche montagne a forma di cactus, le cui spine sono costituite dalle lapidi delle persone eliminate dai mercenari dell'isola.
  • Little Garden (リットル ガーデン Rittoru Gāden?) è un'isola abitata da enormi animali preistorici e dai giganti Dori e Brogi. Sull'isola sono presenti i teschi di due mostri marini uccisi dai giganti. Un terzo mostro marino impedisce la fuga dall'isola, finché non viene ucciso dai due per consentire a Rufy e alla ciurma di andarsene.
  • Drum (ドラム Doramu?) è un'isola invernale avvolta dal freddo e ricoperta dalle nevi; è caratterizzata da una catena di monti a forma di tamburo ed è il luogo di nascita di TonyTony Chopper. Il sovrano dell'isola è Wapol, ma dopo la sua sconfitta il regno passa nelle mani di Dorton, che lo ribattezza Regno di Sakura (サクラ王国 Sakura Ōkoku?).
  • Alabasta (アラバスタ Arabasuta?) è un'isola governata da secoli dalla famiglia Nefertari. L'isola è prevalentemente desertica e nel disegnarla Oda si è ispirato all'antico Egitto[25]. La capitale è Alubarna (アルバーナ Arubāna?), dove si trova il palazzo reale; nei sotterranei del palazzo è conservato il Poignee Griffe recante l'ubicazione dell'Arma ancestrale Pluton.
  • Jaya (ジャヤ?) è un'isola su cui quattrocento anni prima dell'inizio della storia abitavano gli Shandia. A causa della Knock Up Stream (突き上げる海流(ノックアップ ストリーム) Nokku Appu Sutorīmu?), una potente corrente marina ascensionale, questi furono scagliati in cielo insieme a un grosso pezzo dell'isola, che andò poi a formare l'Upper Yard di Skypiea. Sulla parte rimasta in mare si trova Mock Town (モックタウン Mokkutaun?), un porto senza legge abitato principalmente da pirati.
  • Longring Longland (ロングリングロングランド Rongu Ringu Rongu Rando?) è un arcipelago di dieci isole disposte ad anello, caratterizzate dal fatto che quando la marea si abbassa una volta l'anno, il lembo di terra che unisce le isole diventa visibile e percorribile. Le isole sono delle vaste pianure con alcuni alberi che crescono qua e là. Gli animali che vivono qui sono unici in quanto sono o molto più lunghi o molto più alti del normale.
  • Water Seven (ウォーターセブン Wōtā Sebun?) è una città conosciuta anche come "La metropoli dell'acqua" (水の都 Mizu no miyako?). È infatti costruita su più livelli collegati da canali e ascensori idraulici e viene sommersa ogni anno da una gigantesca onda anomala che fa alzare il livello delle acque e che è conosciuta con il nome di Aqua Laguna (アクア・ラグナ Akua Raguna?), sebbene gli abitanti vi abbiano fatto l'abitudine e siano riusciti a trovare delle contromisure per limitare i danni. L'isola è governata dal sindaco Iceburg ed è rinomata per l'abilità dei suoi carpentieri e per la presenza del Treno marino.
  • Baltigo (バルティゴ Barutigo?), chiamata anche "L'isola dalla terra bianca", è il quartier generale dell'Armata rivoluzionaria. La sua locazione viene scoperta per caso da Jesus Burgess. Dopo la partenza di Rufy per Tottoland, Pedro legge su un quotidiano che Baltigo è in rovina a causa dell'attacco di Barbanera.
  • Thriller Bark (スリラーバーク Surirābāku?) è la più grande nave pirata del mondo, capitanata da Gekko Moria e dislocata all'interno del Triangolo Florian (魔の三角地帯フロリアン・トライアングル Furorian Toraianguru?), un tratto di mare sede di misteriose sparizioni di navi e costantemente pervaso da una fitta nebbia. L'isola è il quartier generale dei pirati di Moria.
 
Suddivisione delle isole Sabaody
  • Le Isole Sabaody (シャボンディ Shabondi?)[N 3] sono un arcipelago di settantanove isole[26] costituite dalle mangrovie Yarukiman (ヤルキマン・マングローブ Yarukiman mangurōbu?), giganteschi alberi che piantano le proprie radici nel fondale oceanico. Le isole, chiamate Grove, sono collegate tra loro grazie a dei ponti, e sono numerate e raggruppate in gruppi di dieci, che identificano delle zone classificate in base alle attività che vi si svolgono. Sull'arcipelago è presente un florido commercio di schiavi.
  • Amazon Lily (アマゾン・リリー Amazon Rirī?), nota anche come "Isola delle donne" (アマゾン・リリー Nyōga shima?), è l'isola delle Kuja, una tribù composta da donne guerriere. Al centro dell'isola vi è un'alta montagna sulla quale sono scolpiti dei serpenti e il nome giapponese della tribù amazzone dell'isola, Kuja (九蛇?). All'interno della montagna c'è una profonda valle dove si trova il villaggio della tribù. Dal momento che l'isola si trova in una delle due fasce di bonaccia, per raggiungerla è necessario remare oppure che la nave sia trainata da mostri marini. La moneta valida in questo luogo è il gor, al posto del berry. Al largo dell'isola si trova Cennessuno (ルスカイナ Rusukaina?, lett. "C'è nessuno in casa?"), isola disabitata sulla quale Rufy si allena nei due anni successivi la guerra di Marineford.
  • Greenstone (グリンストン Gurinsuton?), chiamata anche "Il bosco dei briganti", fa parte dell'Arcipelago Boeing ed è il luogo dove viene scaraventato Usop da Orso Bartholomew. L'isola è abitata da insetti giganti e piante carnivore ed è essa stessa una gigantesca pianta carnivora. È anche il luogo dove vive Hercules, l'uomo che aiuta Usop a sopravvivere e lo allena per diventare più forte. Il suo nome scientifico è Stomach Baron.
  • Momoiro (モモイロ?), detta anche "L'isola rosapesca" o "Seconda isola delle donne" dopo Amazon Lily, è l'isola dove Orso Bartholomew spedisce Sanji. È di colore rosa ed è caratterizzata da elementi naturali a forma di cuore; le persone e gli animali che la abitano sono transgender. L'isola appartiene al Regno di Kamabakka (カマバッカ王国 Kamabakka Ōkoku?), Stato su cui governa Emporio Ivankov. Qui è nata anche l'arte marziale del Kung Fu gay. In seguito alla distruzione di Baltigo, l'isola diventa la nuova sede dell'Armata rivoluzionaria.
  • Kuraigana (クライガナ島?) è un'isola dall'atmosfera tetra. Appartiene al Regno di Shikkearu (シッケアール王国?), sparito sette anni prima degli eventi attuali a causa di una guerra; successivamente diventa la dimora di Drakul Mihawk. Orso Bartholomew vi spedisce Perona prima e Zoro poi. Sull'isola vivono anche gli umandrilli, dei babbuini molto intelligenti che imitano le azioni degli umani; a causa della guerra hanno imparato a combattere come gli esseri umani utilizzando anche armi da fuoco e da taglio[27].
  • Namakura (ナマクラ島?), detta anche "L'isola dei buoni a nulla", è il luogo dove Orso Bartholomew scaraventa Brook. In quest'isola è situato Harahettania (ハラヘッターニャ Harahettānya?), ovvero "Il regno della povertà", una landa di poveri e affamati.
  • Karakuri (からくり島 Karakuri-jima?), detta anche "L'isola degli inganni", è un'isola invernale, famosa per l'avanzata tecnologia. Orso Bartholomew vi scaglia Franky, il quale atterra in un luogo chiamato Regno di Barjimoa (バルジモア王国 Barijimoa Ōkuku?), o anche "Regno del futuro". Karakuri è il luogo dove è nato il dottor Vegapunk[28] e dove si trova il suo primo laboratorio, ormai abbandonato. Molti degli animali presenti sull'isola, compresi quelli selvatici, sono cyborg, creati da Vegapunk per la protezione della sua terra natia.
  • L'isola degli uomini-pesce (魚人島 Gyojin-tōkontoru?) è l'ultima isola del Paradiso, terra natale di uomini-pesce, sirene e tritoni. L'isola si trova sul fondale oceanico proprio sotto la Linea Rossa e costituisce pertanto un punto di passaggio forzato per coloro che vogliono viaggiare tra le due metà della Rotta Maggiore. Essa prospera grazie all'albero Eva (イブ Ibu?), detto l'Albero di luce solare (陽樹 Yōju?), una pianta in grado di incanalare verso il fondo del mare i raggi del sole e l'ossigeno che produce[29]. L'isola è governata da Nettuno ed è posta sotto la protezione di Barbabianca e, dopo la sua morte, di Big Mom. Il quartiere degli uomini-pesce (魚人街 Gyojin-gai?) è una delle zone più degradate dell'isola e il luogo in cui si trova la gigantesca arca Noah. Esso viene chiuso dopo gli scontri con i nuovi pirati uomini-pesce. In una foresta di alghe adiacente l'isola si trova il Poignee Griffe rivelante la natura dell'Arma ancestrale Poseidon.

Nuovo MondoModifica

Il Nuovo Mondo (新世界 Shin Sekai?) costituisce la seconda metà della Rotta Maggiore e si estende da Marijoa fino all'altro lato della Reverse Mountain. È un mare molto pericoloso, dalle condizioni climatiche estreme e nel quale si manifestano fenomeni che sfidano le leggi della fisica. Secondo Barbabianca sono poche le persone capaci di navigare in questo mare[30]. Le acque del Nuovo Mondo sono dominate dai Quattro Imperatori. Esistono due modi per giungere nel Nuovo Mondo: la via più sicura è scalare la Linea Rossa e attraversare Marijoa, ma è riservata alla popolazione civile e ai membri del Governo o della Marina, mentre i pirati sono obbligati a passare per l'isola degli uomini-pesce[17].

  • Punk Hazard (パンク ハザード Panku Hazādo?) è un'isola su cui sbarcano i pirati di Rufy dopo essere entrati nel Nuovo Mondo. Vi si trovava la sede del laboratorio del dottor Vegapunk e della squadra scientifica della Marina. Un tempo lussureggiante, l'isola è stata distrutta da un esperimento fallito di Caesar Clown e resa inabitabile; inoltre è stata scelta da Akainu e Aokiji come teatro per il loro scontro, che ha diviso l'isola in due metà, una gelida e coperta di ghiacci e l'altra infuocata e rovente. Nella metà ghiacciata sono presenti i resti dei laboratori di Vegapunk, utilizzati da Ceasar Clown per i suoi esperimenti.
  • Dressrosa (ドレスローザ Doresurōza?) è un'isola del Nuovo Mondo governata da Donquijote Do Flamingo e dalla sua ciurma[31]. L'isola è stata disegnata traendo numerose ispirazioni dalla cultura spagnola e dall'antica Grecia[32]. La capitale è Acacia (アカシア Akashia?), città portuale dove si trova il palazzo reale e il Colosseo delle Corride (コリーダコロシアム Korīda Koroshiamu?), sotto il quale è nascosta la fabbrica degli SMILE. Del territorio di Dressrosa fa parte anche Green Bit (グリーンビット Gurīn Bitto?), un'isola coperta da una foresta e abitata dai Tontatta.
  • Zo (ゾウ ?, lett. "Elefante") è l'isola dove vivono i visoni. La sua peculiarità più evidente sta nel fatto di trovarsi sul dorso di un gigantesco elefante, vivo da più di mille anni, chiamato Zunisha (象主(ズニーシャ)?): per questo, essendo sempre in movimento, non è possibile stabilirne la posizione con certezza ed è pertanto irraggiungibile tramite un Log Pose. A Zo si trova uno dei quattro Road Poignee Griffe.
  • Tottoland (万国(トットランド) Tottorando?) è un arcipelago di isole che si trova sotto il controllo di Big Mom; l'arcipelago include trentacinque isole, ciascuna delle quali è dedicata a un particolare cibo e affidata a un figlio dell'imperatrice che ricopre il ruolo di ministro. Tottoland ha come fulcro Whole Cake Island (ホールケーキアイランド Horu Kēki Airando?), un'isola dalla forma simile a una torta di compleanno, sulla quale si trova il castello Whole Cake (ホールケーキ(シャトー) Hōru Kēki Shatō?), residenza di Big Mom e base della sua ciurma; qui sono conservati quattro Poignee Griffe, tra cui uno dei Road.
  • Erbaf (エルバフ Erubafu?) è un'isola abitata da giganti e il luogo d'origine della ciurma dei Giganti Guerrieri. Il paese ha inoltre la fama di avere l'esercito più forte al mondo. Il nome è generalmente traslitterato come "Elbaf", che letto al contrario diventa la parola inglese fable ("fiaba").
  • Il Paese di Wa (ワノ国 Wa no Kuni?) è un'isola non affiliata al Governo mondiale suddivisa in sei distretti, ciascuno con clima e ambiente diverso dagli altri; nel disegnarla Oda si è ispirato al Giappone del periodo Edo. L'isola è uno shogunato che pratica l'isolazionismo ed è abitata da samurai la cui abilità è temuta persino dalla Marina. Da Wa proviene Ryuma, considerato un eroe nazionale da quando scacciò gli invasori che volevano depredare l'isola. Wa è occupata da Kaido ed è governata da Kurozumi Orochi. La base di Kaido si trova a Onigashima (鬼ヶ島?), isola a sud di Wa; a Wa si trova inoltre uno dei quattro Road Poignee Griffe.
  • Al termine della Rotta Maggiore vi è un'isola dal nome ignoto dove convergono tutte e sette le rotte che è possibile intraprendere al Promontorio Futago. A un certo punto tutti gli aghi del Log Pose convergono su quest'isola: qui, normalmente, si dovrebbe venire a conoscenza del mistero dei Poignee Griffe e della civiltà che diede loro origine, oltre che dell'esistenza dell'isola di Raftel[33]. Nelle immagini che rappresentano le sette rotte che convergono verso quest'isola essa è posta alla fine della Rotta Maggiore, dietro la Linea Rossa, ma non si sa effettivamente dove si trovi.

Mari del cieloModifica

 
Mappa approssimativa di Skypiea

In cielo si trovano due mari: il Mare Bianco e il Mare Bianchissimo. Entrambi sono contenuti in un ammasso di nuvole consistenti chiamato cumuli imperiali e sono formati dalla sostanza nota come mare di nuvole (海雲 umigumo?) su cui le navi possono navigare come in acqua. Sui mari del cielo si trovano occasionalmente delle nuvole più dense, in grado di reggere il peso di persone e oggetti, chiamate isole di nuvole (島雲 shimagumo?)[17]. Questi tipi di nuvole nascono grazie a un materiale chiamato dagli autoctoni "pilobroin", presente anche nell'agalmatolite: tale sostanza viene trasportata in cielo dalle eruzioni vulcaniche e, in base alla densità data dall'acqua che assorbe, genera il mare o le isole di nuvole[34]. La moneta corrente non è il berry ma l'extol (エクストル ekusutoru?). Un'altra differenza con la vita sul Mare Blu è l'utilizzo dei Dial. I suoi abitanti possiedono inoltre delle piccole ali sulla schiena.

  • Il Mare Bianco (白海 Haku-kai?), situato a settemila metri di altitudine, è raggiungibile dal Mare Blu cavalcando la Knock Up Stream, una potentissima corrente d'acqua che finisce dritta in cielo, o scalando l'High West, una successione di isole sospese in aria. Il Mare Bianchissimo (白々海 Hakuhaku-kai?) si trova a diecimila metri e per arrivarci è necessario passare per un cancello chiamato Heaven's Gate (天国の門 Tengoku no Mon?).
  • Skypiea (スカイピア Sukaipia?) è una delle isole nel cielo. Essa è composta da due zone: Angel Island (エンジェル島 Enjeru Tō?), un'isola di nuvole in cui risiede la popolazione celeste e distrutta da Ener, e l'Upper Yard (神の島(アッパーヤード) Appā Yādo?), composta da terreno solido in quanto si tratta di una parte dell'isola di Jaya sbalzata in cielo dalla Knock Up Stream. L'Upper Yard ospita l'antica città d'oro di Shandora (シャンドラ?), abitata dagli antichi Shandia. Abbandonata dalla popolazione dopo l'arrivo in cielo, di essa sono rimaste solo rovine. Ener la depredò dell'oro per costruire l'Arca Maxim. La campana d'oro di Shadora era usata durante le cerimonie religiose; alla base della campana c'è il Poignee Griffe di Shandora insieme a una nota lasciata da Gol D. Roger.
  • Weatheria (ウェザリア Wezaria?), detta anche "Il paese della meteorologia", è un'isola nel cielo sulla quale viene spedita Nami da Orso Bartholomew. È un'isola mobile che si sposta su una nuvola che la sostiene ed è circondata da un perenne arcobaleno. Qui vivono diversi saggi, fra cui Haredas, dediti allo studio della meteorologia.

Isole governativeModifica

 
Rappresentazione grafica della corrente trainante

Il Governo mondiale ha varie basi e prigioni dislocate per i mari e lungo la Rotta Maggiore: le tre isole principali sono Marineford, sede della Marina; Impel Down, la prigione più grande al mondo, e Enies Lobby, sede della CP9 e del tribunale giudiziario. Queste tre isole si trovano nel Paradiso e sono collegate dalla corrente trainante (タライ海流 Tarai kairyū?)[35], accessibile solo attraverso i Cancelli della giustizia (正義の門 Seigi no mon?), colossali portali di ferro con raffigurato il simbolo del Governo mondiale[17]. Nei due anni successivi la battaglia di Marineford, il grand'ammiraglio Akainu ha trasferito il quartier generale della marina nel Nuovo Mondo al posto della base G1, ribattezzandola New Marineford.

  • Enies Lobby (エニエスロビー Eniesu Robī?) è una delle più grandi fortezze del Governo mondiale, sede del tribunale giudiziario e della CP9; è collegata a Water Seven grazie al Treno marino. L'isola è sospesa su una cascata circolare (in realtà una voragine in mezzo all'oceano) e l'unico modo per entrarvi è quello di oltrepassare due grossi cancelli in sequenza. Sull'isola è presente la Torre della Giustizia, quartier generale della CP9. Enies Lobby viene distrutta da un Buster Call richiesto inavvertitamente da Spandam.
  • Impel Down (インペルダウン Inperu Daun?) è la più grande prigione del mondo. Si trova in una delle fasce di bonaccia che delimitano il Paradiso; l'edificio è a tronco di cono e suddiviso in sei livelli che si inabissano fino al fondale marino. I prigionieri sono suddivisi nei livelli in base alla taglia, e le pene che affrontano sono sempre più atroci man mano che si procede verso il basso, analogamente all'Inferno dantesco: nel primo livello sono presenti alberi dalle foglie affilate come lame; nel secondo i prigionieri sono dati in pasto a belve feroci; nel terzo sono lasciati morire di fame e sete in un vero e proprio deserto; il quarto livello è caratterizzato da temperature estreme e i prigionieri vengono gettati in un enorme calderone di sangue bollente lì presente; nel quinto livello si hanno temperature bassissime che portano all'assideramento; e nel sesto livello sono rinchiusi i peggiori criminali della storia, costantemente vessati dai Guardiani demoniaci. Tra il quinto e il sesto livello è presente un piano segreto, detto livello quinto e mezzo: Terra dei Trans-formati (番地ニューカマーランド Banchi Nyūkamā Rando?), governato da Emporio Ivankov. La prigione è famosa per l'impossibilità di evasione, sebbene vi siano state alcune fughe, tra le quali quella di Shiki e l'evasione di massa antecedente la guerra di Marineford.
  • Marineford (マリンフォード Marinfōdo?) è il luogo in cui si trova la sede centrale della Marina. L'isola è a forma di mezzaluna e il centro della piazza principale è occupato dall'enorme campana di Ox. Due anni dopo la guerra tra la Marina e la flotta di Barbabianca diventa la sede di una normale base della Marina, il G-1, perché per volontà del nuovo grand'ammiraglio Akainu il quartier generale viene trasferito nel Nuovo Mondo per poter minacciare direttamente i Quattro Imperatori.
  • New Marineford (ニューマリンフォード Nyū Marinfōdo?) è inizialmente la base G-1 della Marina: essa si trova nel Nuovo Mondo in una posizione perfettamente simmetrica rispetto a Marineford, molto vicina alla Linea Rossa. In seguito alla battaglia della Marina contro la ciurma di Barbabianca e alla distruzione di Marineford che ne consegue, oltre che per rispondere in modo più forte alla minaccia della pirateria, il Governo mondiale trasferisce su quest'isola il quartier generale della Marina. È una fortezza più grande e imponente rispetto alla precedente, caratterizzata da un'enorme costruzione che rappresenta due ali di gabbiano che sovrasta l'intera isola.

RaftelModifica

Raftel (ラフテル Rafuteru?)[N 4], detta "L'isola finale", è il luogo che si raggiunge seguendo le indicazioni dei Road Poignee Griffe, dove si suppone siano nascosti il mitico One Piece e il Real Poignee Griffe. Non si conoscono le coordinate esatte dell'isola. Le uniche persone a confermare la sua esistenza sono state Gol D. Roger e Silvers Rayleigh; è stata visitata inoltre da Kozuki Oden e Crocus, al tempo membri dei pirati Jolly Roger. Come rivelato da Cane-tempesta, l'unico modo per raggiungere Raftel è trovare i quattro Road Poigne Griffe sparsi per il mondo: ognuno di essi indica un luogo preciso e una volta unite le coordinate di tutte e quattro le pietre si ottengono le indicazioni per raggiungere l'isola[13].

SocietàModifica

Ordine mondiale, informazione ed economiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Governo mondiale (One Piece).
 
Simbolo del Governo mondiale

L'ordine mondiale in One Piece è gestito da un'organizzazione planetaria chiamata Governo mondiale (世界政府 Sekai seifu?), che riunisce 170 Paesi; i sovrani di questi Stati si incontrano ogni quattro anni a Marijoa per prendere parte al Reverie (世界会議 Reverī?, lett. "Concilio mondiale"), una riunione della durata di sette giorni nella quale vengono discussi temi e problematiche relative all'assetto mondiale[36].

La massima autorità del mondo di One Piece è rappresentata dal misterioso Im[36], ma formalmente a capo del Governo vi sono i Cinque Astri di Saggezza. Subito sotto di loro ci sono i Nobili mondiali, ossia i discendenti di diciannove dei venti re che hanno fondato il Governo al termine del Secolo buio. A causa della loro ascendenza si considerano divinità, il cui volere è legge alla quale nessuno può opporsi; la loro autorità è tale da consentire la mobilitazione di un ammiraglio della Marina con un solo comando[37]. Gli Stati che intendono far parte del Governo devono versare annualmente una cospicua tassa ai Nobili mondiali, per cui alcuni Paesi molto poveri non possono permettersi di unirvisi; a questi Paesi non è garantita la protezione concessa dal Governo, diventando facilmente preda di pirati e criminali[36].

Il Governo ha il compito di garantire il benessere e la sicurezza degli Stati membri; tuttavia, alcuni dei suoi obiettivi sono ben meno nobili, come l'oscurantismo riguardo il Secolo buio da perseguire con ogni mezzo possibile. Il braccio armato del Governo mondiale è rappresentato dalla Marina, mentre i Cipher Pol agiscono per suo conto come delle specie di servizi segreti. Per le minacce più gravi l'arma più potente a disposizione del Governo è il Buster Call (バスターコール Basutā Kōru?), ossia la convocazione di dieci navi da guerra della Marina comandate da cinque viceammiragli con l'obiettivo di bombardare a tappeto il bersaglio[7]; a causa dell'elevata capacità distruttiva e dell'enorme numero di vittime che comporta, solo gli Astri di Saggezza e gli ammiragli della Marina sono autorizzati a richiederlo, sebbene questi possano conferire l'autorizzazione ad altre persone. Gli unici Buster Call visti nella storia sono quello scagliato sull'isola di Ohara, per impedire che gli archeologi dell'isola scoprissero la verità sul Secolo buio, e quello richiesto inavvertitamente da Spandam su Enies Lobby per fermare l'avanzata della ciurma di Rufy. Tra le minacce che il Governo deve affrontare vi sono i Quattro Imperatori, ossia i quattro pirati che controllano il Nuovo Mondo come veri e propri sovrani. Per poterli contrastare il Governo ha stretto un'alleanza con quelli che vengono giudicati essere i sette pirati più forti e influenti del mondo, formando la Flotta dei Sette. La Marina, la Flotta dei Sette e gli Imperatori costituiscono le tre grandi forze che mantengono in equilibrio il mondo di One Piece[6]. Altra minaccia per il Governo è l'Armata rivoluzionaria capitanata da Monkey D. Dragon, che persegue l'obiettivo di rovesciare l'ordine costituito[38].

Le notizie del mondo di One Piece sono diffuse attraverso giornali consegnati a domicilio da gabbiani: questi quotidiani sono controllati dal Governo mondiale, pertanto le notizie che riportano sono facilmente manipolate per evitare verità scomode che potrebbero mettere in cattiva luce il Governo, come la sconfitta di Crocodile per mano di Rufy o il falso abbandono di Donquijote Do Flamingo dalla Flotta dei Sette. La valuta monetaria principale del mondo di One Piece sono i berry (ベリー berī?). I personaggi usano principalmente le banconote, ma esiste anche la moneta: esistono banconote da 10.000, 5.000 e 1000 berry e monete da 500, 100, 50, 10, 5 e 1 berry[39]. Nell'edizione italiana dell'anime vengono chiamati "danari", salvo in qualche episodio dove viene ripristinato il termine originale.

Razze e problematiche socialiModifica

Nel mondo di One Piece la razza più numerosa, nonché dominante, è quella umana; sono però presenti altre razze più o meno numerose, ciascuna abitante un'isola specifica. I membri di una razza possono riprodursi con membri di razze differenti, dando vita a ibridi che presentano caratteristiche miste. Generalmente gli umani, soprattutto quelli appartenenti ai ceti benestanti, tendono a disprezzare le altre razze considerandole inferiori: tale atteggiamento è evidente soprattutto nei confronti degli uomini-pesce, considerati a malapena esseri senzienti. Inoltre, nonostante il Governo lo vieti, è diffuso tra la nobiltà l'acquisto e il possesso di schiavi di qualsiasi razza. Tale commercio è sviluppato soprattutto all'arcipelago Sabaody, dove sono presenti gruppi di rapitori che hanno il compito di catturare e rivendere le persone. Ogni schiavo viene tenuto a bada da un collare-bomba al collo, che esplode qualora si tenti di rimuoverlo[37]. Gli schiavi dei Nobili mondiali, nello specifico, vengono anche marchiati a fuoco con un simbolo detto Zoccolo del drago cavalcacielo (天駆ける竜の蹄 Ama kakeru ryū no hizume?), consistente in un cerchio con quattro triangoli disposti a formare la zampa di un drago: uno schiavo marchiato con questo segno è considerato come qualcosa di meno che umano[40].

  • Gli uomini-pesce, le sirene e i tritoni sono esseri dall'aspetto antropomorfo che presentano alcune caratteristiche in comune con i pesci, quali la possibilità di respirare sott'acqua, l'elevata velocità nel nuoto e la capacità di comunicare con le creature marine. Le sirene e i tritoni sono umani dalla vita in su con delle code di pesce al posto delle gambe; a partire dai trent'anni la coda delle sirene si biforca permettendo loro di vivere anche sulla terraferma[41]. Gli uomini-pesce invece hanno una struttura fisica umana ma sono dotati di pinne, branchie e tentacoli a seconda della creatura marina a loro associata. Tendenzialmente sono più forti degli esseri umani, ma a causa del loro aspetto sono discriminati da una buona fetta della società; ciò ha fatto nascere in alcuni di loro, tra i quali Arlong e Hody Jones, un forte odio verso l'umanità. Gli uomini-pesce sono noti per il karate degli uomini-pesce (魚人空手 gyojin karate?), un'arte marziale che combina tecniche da utilizzare in acqua o sulla terraferma e che sfrutta l'acqua contenuta negli esseri viventi per propagare il danno[42], mentre i tritoni possono utilizzarne una variante detta jujitsu dei tritoni (人魚柔術(マーマンコンバット) māman konbatto?).
 
Confronto fra le dimensioni di Odr, dei giganti di Erbaf e di un uomo
  • I giganti (巨人 kyojin?) sono una razza dall'aspetto simile agli uomini, ma dalla stazza, forza e resistenza molto più elevata. La durata media di vita dei giganti è circa tre volte quella degli esseri umani[43]. Molti di loro provengono dall'isola di Erbaf, come la ciurma dei Giganti Guerrieri. I giganti di Erbaf credono che debbano morire in battaglia e considerano i duelli sacri, perché servono a determinare chi tra i contendenti ha il favore degli dei[43]. Se tornano a Erbaf da vincenti vengono trattati come degli eroi. Tuttavia, non tutti i giganti la pensano in questo modo: il viceammiraglio Hagwor D. Sauro, infatti, non condivide quelle che lui chiama "credenze barbariche". Invece, Odr e il suo discendente Odr Jr. appartengono a un particolare gruppo di giganti non provenienti da Erbaf che hanno la particolarità di essere più grandi dei loro consanguinei[44].
  • La popolazione celeste include tutte quelle persone che vivono sui mari del cielo. Hanno delle caratteristiche particolari: ogni cittadino di Skypiea e membro della Tribù Shandia ha infatti delle piccole ali sulla schiena che però non hanno, o almeno non è stato mostrato, alcuno scopo, mentre gli abitanti di Bilca possiedono ali molto più grosse rivolte verso il basso anziché verso l'alto. Usano i Dial per avvantaggiarsi nella vita di tutti i giorni. Come mostrato nelle miniavventure di Ener, gli antenati di queste popolazioni un tempo abitavano la Luna e si trasferirono sulla Terra per mancanza di risorse[45].
  • I braccialunghe (手長 tenaga?) sono degli esseri simili agli umani, ma che posseggono braccia molto più lunghe e con due gomiti. Gran parte del loro vestiario proviene dalla cultura cinese, e la loro patria sembra essere l'isola Kenzan. Similmente i gambelunghe (足長 ashinaga?) possiedono delle lunghe gambe, tuttavia dotate di un'unica articolazione, risultando essere più alti dei normali esseri umani. Sono entrambi basati su delle leggendarie creature giapponesi, i tenaga-jin (手長人?), la cui caratteristica più notevole sono le lunghe braccia e gli ashinaga-jin (足長人?), che hanno gambe di lunghezza smisurata. Gli incroci fra i braccialunghe e i gambelunghe prendono il nome di braccia-gambelunghe (手足長 teashinaga?)[46].
  • I nani (小人 kobito?) sono una razza di esseri molto piccoli, dotati di un naso lungo e appuntito e di una soffice coda simile a quella delle volpi. Una comunità di nani, i Tontatta, vive nel sottosuolo della foresta di Green Bit. Sono creature molto diffidenti ma, paradossalmente, anche molto ingenue e credulone[47]. Nonostante la loro piccola statura, posseggono una forza fisica notevole tanto da riuscire facilmente a distruggere un edificio; nel combattere utilizzano uno stile di combattimento detto Tontatta Combat (トンタッタコンバット Tontatta Konbatto?). Sono molto agili e veloci, ciò gli permette di sfuggire all'attenzione delle persone ed essere difficilmente individuabili. I nani sono inoltre grandi coltivatori e conoscitori di ogni tipo di piante. Come i giganti inoltre sono molto longevi e possono arrivare a vivere fino a centocinquant'anni.
  • I visoni (ミンク minku?) sono esseri umanoidi dalle caratteristiche animalesche, come code, musi, zampe o orecchie di animali. Vivono sull'isola di Zo. Nonostante si creda che i visoni odino gli umani, essi non hanno pregiudizi in base alla specie e considerano gli umani come "visoni inferiori" o "visoni scimmia senza pelo". Alcuni di loro trovano i corpi umani attraenti e come alcuni animali hanno il vizio di mostrare affetto tramite struscii, morsi o leccate. Tutti i visoni sono dei combattenti temibili sin dalla nascita, inoltre è comune tra di loro l'uso di armi e sono in grado di utilizzare una tecnica chiamata Electro (エレクトロ Erekutoro?), che permette loro di scagliare attacchi con scosse elettriche. Se entrano in contatto visivo con la luna piena, acquisiscono una forma chiamata Sulong (スーロン Sūron?, lett. "Leone lunare"), in cui oltre a un leggero cambiamento fisico, ottengono un notevolmente incremento in forza fisica e agilità; inoltre, secondo Cane-tempesta, il Sulong sarebbe la vera forma dei visoni[48].

Poteri e abilità particolariModifica

Nel mondo di One Piece molte persone, animali e oggetti sono dotati di poteri e abilità sovrannaturali. La natura di questi poteri è varia: possono essere innati o possono manifestarsi sia a causa di interventi esterni che con l'allenamento e lo sviluppo personale. Tra le abilità più diffuse vi sono i poteri legati ai Frutti del diavolo e quelli originati dall'Ambizione, ma esistono anche stili di combattimento quali arti marziali o tecniche con armi.

Frutti del diavoloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Frutti del diavolo.

I Frutti del diavolo (悪魔の実 Akuma no mi?), chiamati Frutti del mare nell'edizione italiana dell'anime, sono dei particolari frutti che conferiscono capacità soprannaturali a chi li ingerisce, a discapito, però, della capacità di galleggiare in acqua.

AmbizioneModifica

L'Ambizione (覇気 Haki?) è una forza misteriosa che si trova in ogni essere vivente. Può manifestarsi in circostanze critiche, attraverso un allenamento specifico o a seguito di un forte shock emotivo; è anche possibile che qualcuno provi a svilupparla per tutta la vita senza mai riuscirci[6]. Secondo Silvers Rayleigh e Hyogoro l'Ambizione si sviluppa quando si è con le spalle al muro o affrontando avversari sempre più forti[49]. L'utilizzo dell'Ambizione ha una durata limitata, oltre il quale bisogna attendere qualche minuto prima di poterla utilizzare nuovamente[50]. Vi sono tre tipi di Ambizione:

  • L'Ambizione della percezione (見聞色の覇気 Kenbun-shoku no Haki?) è il tipo più comune di Ambizione[51]. Essa consente di percepire gli avversari anche se sono fuori dal proprio campo visivo, di anticipare le mosse altrui e di prevedere le traiettorie dei proiettili; se sviluppata a dovere consente di vedere brevemente nel futuro[52]. Su Skypiea viene chiamata Mantra (心綱(マントラ) Mantora?).
  • L'Ambizione dell'armatura (武装色の覇気 Busō-shoku no Haki?) genera un'armatura incorporea che indurisce e rafforza le parti del corpo[51]. Inizialmente invisibile, a partire dalla seconda parte della storia quando viene utilizzata le parti del corpo rivestite diventano nere e lucide. Chi utilizza questo tipo di ambizione è in grado di oltrepassare i poteri dei Frutti del diavolo, rendendo inefficaci eventuali difese provenienti da essi, come l'intangibilità dei frutti Rogia pur non potendo annullare completamente i loro poteri. Se sviluppata permette di effettuare attacchi incorporei in grado di oltrepassare eventuali corazze, nonché attacchi a distanza[53].
  • L'Ambizione del re (覇王色の覇気 Haō-shoku no Haki?) è la forma più rara di Ambizione[51]. È l'unico tipo che non può essere sviluppato attraverso un allenamento, ma solamente con la crescita personale dell'utilizzatore; è possibile poi manifestarla inconsciamente, ad esempio se si è in preda a una forte rabbia. Chi possiede questo tipo di Ambizione è in grado di intimidire gli avversari fino a farli svenire, ma risulta efficace solo contro nemici notevolmente più deboli. Se si è in grado di controllarla si può anche scegliere contro quali avversari indirizzarla, mentre ai massimi livelli può causare anche danni fisici all'ambiente circostante[54].

Stili di combattimentoModifica

Alcuni personaggi fanno uso di stili di combattimento, con o senza armi. Questi stili possono essere crearti e sviluppati dall'utilizzatore in base alle proprie capacità (ad esempio la tecnica a tre spade di Roronoa Zoro, lo stile basato sui calci di Sanji o le tecniche di alterazione climatica di Nami), oppure derivare da una scuola o uno stile già esistente: tra gli stili più diffusi vi sono il karate degli uomini-pesce, utilizzato da molti uomini-pesce e da Koala, o le Rokushiki, utilizzate dai Cipher Pol e da alcuni membri della Marina.

RokushikiModifica

Le Rokushiki (六式? lett. "Sei arti") sono sei tecniche di arti marziali che permettono di trascendere le normali capacità umane, più una settima unica del CP9. Per apprendere una delle tecniche è necessario conoscere quelle precedenti.

  • Il Soru (? lett. "Rasatura") è una tecnica che permette di spostarsi a velocità elevatissime, tanto da risultare invisibili, colpendo il terreno dieci volte al secondo; Rufy utilizza questa tecnica come base per creare il Gear Second.
  • Il Kamie (紙絵? lett. "Disegno di carta") è una tecnica che rende il corpo flessibile come un foglio di carta e aumenta i riflessi, permettendo di schivare attacchi anche molto veloci.
  • Il Geppō (月歩? lett. "Passo lunare"), Moon Step nell'edizione italiana dell'anime, è una tecnica che consente di spostarsi nelle tre dimensioni calciando con grande forza l'aria; questa tecnica viene poi appresa da Sanji per sfuggire ai travestiti di Momoiro, e da Rufy utilizzando il Gear Fourth.
  • Il Rankyaku (嵐脚? lett. "Tempesta di gambe), Storm Leg o Calcio tempesta nell'edizione italiana dell'anime, consente di creare delle lame d'aria tirando calci di notevole potenza; ai massimi livelli le lame sono in grado di tagliare anche l'acciaio.
  • Lo Shigan (指銃? lett. "Dito pistola") permette di danneggiare i corpi avversari sfruttando le dita, che grazie alla potenza del braccio e alla velocità del colpo possono essere utilizzati come proiettili.
  • Il Tekkai (鉄塊? lett. "Massa di ferro"), Barile di ferro nell'edizione italiana dell'anime, permette di indurire e irrigidire i muscoli per farli diventare resistenti come l'acciaio, limitando però la mobilità dell'utilizzatore.
  • Il Rokuogan (六王銃? lett "Sei pistole del re") è una tecnica che può essere appresa solo padroneggiando alla perfezione le altre Rokushiki. Ponendo i pugni chiusi sul torace dell'avversario si genera un'onda d'urto di notevole potenza; se allenata l'onda è in grado di percorrere anche lunghe distanze con potenza maggiore.

Voce di tutte le coseModifica

La capacità di udire la voce di tutte le cose (万物の声 banbutsu no koe?) è un'abilità innata posseduta da pochissime persone al mondo: grazie a essa Gol D. Roger è riuscito a scoprire la verità sui Cento anni del grande vuoto pur non essendo in grado di leggere e comprendere l'antica lingua[55]. Inoltre alcuni personaggi, come Monkey D. Rufy, Kozuki Oden[13], Momonosuke e lo stesso Roger riescono a udire le voci di animali ancestrali, come i Re del mare e Zunisha, inudibili da altre persone, pur non essendo in grado di rispondere; non è tuttavia chiaro se si tratti dello stesso potere.

Scienza e tecnologiaModifica

Materie prime e strumentiModifica

AgalmatoliteModifica

L'agalmatolite (海楼石 kairōseki?) è una sostanza naturale alquanto rara, originaria del Paese di Wa ma diffusasi in tutto il mondo[56], che irradia la stessa energia dell'oceano; pertanto, se viene messa a contatto con un utilizzatore di frutto del diavolo, la pietra annulla il suo potere e lo priva delle forze come se il soggetto venisse buttato in acqua[57]. È molto resistente e perfino più dura del diamante. Viene utilizzata soprattutto dalla Marina e dal Governo mondiale per creare oggetti di imprigionamento come manette, gabbie e reti da cattura da usare contro i pirati. A Wa sono specializzati nella lavorazione dell'agalmatolite, potendo produrre anche piccoli oggetti come chiodi e proiettili.

DialModifica

I Dial ((ダイヤル) Daiyaru?, lett. "Conchiglia di mare") sono conchiglie derivanti da alcune creature che vivono nei mari del cielo. Hanno svariati usi, come assorbire ed emettere suoni, luce, calore, acqua, e per questo vengono utilizzati nelle isole del cielo per fornire energia a oggetti di tutti i giorni; altri, potendo generare fendenti d'aria e onde d'urto, possono essere utilizzati nei combattimenti. Occasionalmente, alcuni Dial possono giungere nel Mare Blu: i pirati Rumbar possedevano ad esempio un Tone Dial, in grado di registrare e riprodurre suoni, comprato a un mercato.

SpadeModifica

Nel mondo di One Piece le armi bianche fabbricate da artigiani celebri sono note come Wazamono (業物?)[58] o "spade di buona fattura" . Alcune di esse suddivise in tre categorie, che le classificano in base alla qualità:

  • Wazamono supreme[58] (最上大業物 Saijō Ō Wazamono?): chiamate anche "spade di straordinaria fattura", sono le migliori spade del mondo. In totale ve ne sono 12 esemplari[59], tra le quali la Kokuto Yoru e il bisento Murakumogiri[60];
  • Owazamono[58] (大業物 Ō Wazamono?): note anche come "spade di ottima fattura" ve ne sono in tutto 21 esemplari, e il loro valore si aggira intorno ai 10 milioni di berry[59]. Tra queste vi sono la Wadō Ichimonji, la Shūsui e la Enma;
  • Ryowazamono[58] (良業物 Ryō Wazamono?): chiamate anche "spade di pregevole fattura", ve ne sono in tutto 50 esemplari[59]. La Yubashiri, poi distrutta, appartiene a questa categoria.

Vi sono inoltre Wazamono che non appartengono a nessuna delle tre categorie: il loro valore è di circa 1 milione di berry[59]. Tra queste si trovano la Sandai Kitetsu e la Shigure.

Vivre cardModifica

Una Vivre Card (ビブルカード Biburu Kado?) è un pezzo di carta creato nel Nuovo Mondo che a contatto con fuoco, acqua o altro non si danneggia. La Vivre card si crea a partire da un pezzo di unghia di una persona; se strappata in pezzi, questi iniziano ad attrarsi reciprocamente. È collegata all'energia vitale della persona cui apparteneva il pezzo di unghia usato per crearla, quindi se qualcosa accade a quella persona i pezzi di carta cominciano a bruciare, diventando sempre più piccoli per bruciare completamente in caso di morte.

Viaggi e comunicazioniModifica

Essendo il mondo di One Piece coperto quasi interamente dalle acque, i mezzi di trasporto più utilizzati sono le navi. A seconda dei viaggi che devono intraprendere, le navi vengono costruite o equipaggiate differentemente: ad esempio quelle della Marina sono rivestite di agalmatolite che, irradiando la stessa energia dell'oceano, ne nasconde la presenza a eventuali mostri marini e permette loro di attraversare indisturbate anche le fasce di bonaccia[17][61]. Inoltre sono possibili anche i viaggi subacquei, attraverso sottomarini o rivestendo le navi di una speciale resina prodotta dalle mangrovie dell'arcipelago Sabaody, che avvolge le imbarcazioni come una bolla proteggendole e permettendo all'equipaggio di respirare sott'acqua[17][62]. In alcune isole sono poi presenti particolari mezzi di trasporto: a Water Seven, ad esempio, si trova il Treno del mare Puffing Tom (パッフィング・トム Paffingu Tomu?), un mezzo in grado di correre su rotaie poste a pelo d'acqua che collega le città di Water Seven, St. Popula, Pucci e San Faldo, nonché il tribunale giudiziario di Enies Lobby; a Skypiea, invece, sono diffusi i waver (ウェイバー weibā?), delle barche dotate di un motore alimentato dai Dial.

Log PoseModifica

 
Un Log Pose

Nella Rotta Maggiore, le bussole impazziscono a causa dei campi magnetici delle isole che tendono a occultare quello terrestre. L'unico strumento sicuro per viaggiare è il Log Pose (記録指針(ログポース) Rogu Pōsu?), una piccola bussola da polso che si stabilizza sul campo magnetico dell'isola più vicina e continua a puntarvi fino a quando non la si raggiunge. Una volta raggiunta, il Log Pose registra la posizione e si stabilizza sul campo magnetico dell'isola successiva. Il tempo di registrazione cambia da isola a isola e può variare da poche ore a più di un anno. A causa del funzionamento del Log Pose, affidandosi a esso per la navigazione e in base alla scelta dell'isola iniziale si finisce per percorrere uno di sette diversi percorsi per attraversare la Rotta Maggiore, ognuno dei quali è caratterizzato da una diversa sequenza di isole[17]. Per navigare nel Nuovo Mondo è necessario disporre di un modello più sofisticato di Log Pose, dotato di ben tre aghi anziché uno come il modello comune: questo a causa del complicatissimo quadro meteorologico e magnetico del Nuovo Mondo[17][63]. Di norma gli aghi indicano mete diverse, e pertanto molto è affidato al talento del navigatore; in genere è meglio girare al largo dall'isola col magnetismo più strano, ovvero quella corrispondente a un movimento insolitamente veloce dell'ago. Una variante del Log Pose è l'Eternal Pose (永久指針(エターナルポース) Etānaru Pōsu?), che punta sempre verso un'isola specifica.

LumacofoniModifica

I lumacofoni (電伝虫 den den mushi?, lett. "insetto per trasmissione elettrica") sono i principali mezzi di comunicazione del mondo di One Piece. Sono delle lumache in grado di comunicare tra loro attraverso impulsi elettromagnetici: questa loro abilità può essere sfruttata applicandovi sistemi in grado di controllare e dirigere le comunicazioni[64]. I lumacofoni possono essere sfruttati anche come telecamere o per intercettare comunicazioni provenienti da altri lumacofoni. Possono avere diversi colori e forme, tra i quali il lumacofono d'oro (ゴールデン電伝虫 gōruden den-den mushi?), utilizzato esclusivamente per chiamare il Buster Call[65]. Inoltre possono assumere le espressioni e l'aspetto della persona che lo sta utilizzando.

NoteModifica

Annotazioni
  1. ^ La traslitterazione corretta sarebbe Poneglyph; infatti pōne (ポーネ?) non può corrispondere al francese poignée, che si pronuncia /pwaˈɲe/.
  2. ^ La traslitterazione corretta sarebbe Mary Geoise.
  3. ^ La prima parte del nome "Shabondi", cioè shabon (シャボン?), non è altro che la traslitterazione della parola portoghese sabão «sapone». Infatti il nome utilizzato nel manga e nell'anime in caratteri latini è proprio «Sabaody». Cfr. One Piece, volume 51, capitolo 499; One Piece, episodio 386.
  4. ^ La traslitterazione corretta sarebbe Laugh Tale; vedi Amedeo Sebastiano, One Piece: Raftel cambia nome, i fan sorpresi elaborano nuove teorie, Anime.everyeye, 11 agosto 2019. URL consultato il 12 agosto 2019.
Fonti
  1. ^ One Piece, vol 41
  2. ^ Lucia Lasorsa, One Piece against the machine, p.1, Mangaforever, 16 aprile 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  3. ^ One Piece, volume 73
  4. ^ a b One Piece, vol 66
  5. ^ One Piece, volume 1, capitolo 1
  6. ^ a b c d e Andrea Ceccotti, One Piece:la mitologia dell'opera fino ad oggi!, su anime.everyeye.it, 11 marzo 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  7. ^ a b One Piece, volume 41
  8. ^ One Piece, capitolo 649
  9. ^ One Piece, capitolo 650
  10. ^ One Piece, volume 59
  11. ^ Roberto Strignano, Eiichiro Oda: “One Piece non finirà con il 100° volume”, Mangaforever, 10 gennaio 2019. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  12. ^ (EN) Rafael Antonio Pineda, One Piece Creator: The End is Near, But Series Will Be Just Over 100 Volumes, Anime News Network, 10 gennaio 2019. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  13. ^ a b c d One Piece, volume 82
  14. ^ One Piece, capitolo 576
  15. ^ One Piece, edizione italiana, episodio 111
  16. ^ One Piece, edizione italiana, episodio 91
  17. ^ a b c d e f g h i Andrea Ceccotti, One Piece: la geografia del mondo creato da Eiichiro Oda, anime.everyeye.it, 9 dicembre 2017. URL consultato il 12 luglio 2019.
  18. ^ One Piece, capitolo 907
  19. ^ One Piece, capitolo 908
  20. ^ One Piece Blue deep, capitolo 0
  21. ^ One Piece, volume 59, capitolo 585
  22. ^ One Piece, volume 60, SBS
  23. ^ One Piece Red, pag. 177
  24. ^ One Piece, vol 60
  25. ^ One Piece, SBS del volume 17, capitolo 148, pagina 66
  26. ^ One Piece, capitolo 496.
  27. ^ One Piece, capitolo 592
  28. ^ One Piece, volume 56, capitolo 549
  29. ^ One Piece, capitolo 612
  30. ^ one Piece, volume 45, capitolo 434
  31. ^ One Piece, capitolo 682
  32. ^ One Piece, SBS del volume 72
  33. ^ One Piece, capitolo 820
  34. ^ One Piece, vol 26, capitolo 240
  35. ^ One Piece, volume 56
  36. ^ a b c One Piece, volume 90
  37. ^ a b One Piece, volume 51
  38. ^ Lucia Lasorsa, One Piece against the machine, p.3, su mangaforever.net, 16 aprile 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  39. ^ One Piece, SBS del volume 53, capitolo 518, pagina 128
  40. ^ One Piece, volume 53
  41. ^ One Piece, volume 44
  42. ^ One Piece, volume 64
  43. ^ a b One Piece, volume 19, capitolo 116
  44. ^ One Piece, volume 49, capitolo 473, SBS
  45. ^ Miniavventure di One Piece, cover del capitolo 472, volume 48
  46. ^ One Piece, cap 847
  47. ^ One Piece, capitolo 711
  48. ^ One Piece, cap 888
  49. ^ Lucia Lasorsa, One Piece: haki vs haki, p.2, Mangaforever, 6 novembre 2018. URL consultato il 12 luglio 2019.
  50. ^ Lucia Lasorsa, One Piece: haki vs haki, p.1, Mangaforever, 6 novembre 2018. URL consultato il 12 luglio 2019.
  51. ^ a b c One Piece, capitolo 597
  52. ^ Lucia Lasorsa, One Piece: haki vs haki, p.3, Mangaforever, 6 novembre 2018. URL consultato il 12 luglio 2019.
  53. ^ One Piece, capitolo 939
  54. ^ One Piece, vol 45, capitolo 434
  55. ^ 'One Piece, volume 52
  56. ^ One Piece, capitolo 924
  57. ^ One Piece, vol 19
  58. ^ a b c d One Piece, volume 91
  59. ^ a b c d One Piece, vol 12, cap 97
  60. ^ One Piece, SBS del volume 93
  61. ^ One Piece, volume 45
  62. ^ One Piece, volume 61
  63. ^ One Piece, volume 66
  64. ^ One Piece, volume 41, SBS del capitolo 391
  65. ^ One Piece, volume 40, capitolo 386
  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga