Slammy Award

Premi assegnati dalla WWE

Gli Slammy Awards sono dei riconoscimenti consegnati dalla World Wrestling Entertainment, federazione di wrestling statunitense ai propri lottatori in base ai risultati ottenuti durante l'anno.

EdizioniModifica

Anni ottantaModifica

1986Modifica

Premio Vincitore Note
Miglior wrestler Junkyard Dog
Miglior personalità Roddy Piper
Wrestler più odiato Nikolai Volkoff
Miglior commentatore Gene Okerlund
Miglior produttore Cyndi Lauper

1987Modifica

Premio Vincitore Note
Miglior wrestler George Steele
Miglior diva Miss Elizabeth
Miglior gruppo One Man Gang
Wrestler più americano Billy Graham
Wrestler più elegante Harley Race
Miglior igiene personale Boris Zhukov
Nikolai Volkoff
Slick
Wrestler più colto André the Giant
Haku
Harley Race
Hercules
King Kong Bundy
Tama
Miglior cantante Vince McMahon
Miglior voce Jim Duggan
Miglior benefattore Ted DiBiase
Miglior testa Bam Bam Bigelow
Gene Okerlund

Anni novantaModifica

1994Modifica

1996Modifica

1997Modifica

Anni duemilaModifica

2008Modifica

2009Modifica

Anni duemiladieciModifica

2010Modifica

2011Modifica

2012Modifica

  • Prova di forza dell'anno: Sheamus esegue la White Noise su Big Show
  • Miglior ballerino dell'anno: Brodus Clay
  • Ambasciatore per i social media dell'anno: Charlie Sheen
  • Tweet dell'anno: Daniel Bryan scrive: "Faccia da capra" è un insulto orribile. La mia faccia è praticamente perfetta in ogni modo. Infatti, d'ora in poi, chiedo di chiamarmi Beautiful Bryan.
  • Insulto dell'anno: John Cena a Dolph Ziggler e Vickie Guerrero
  • Barba e baffi dell'anno: Daniel Bryan
  • Tradimento dell'anno: Big Show colpisce John Cena a WWE Over The Limit
  • Coro dei fan dell'anno: Feed Me More di Ryback
  • WWE.com video dell'anno: Jerry Lawler che parla del suo miracoloso ritorno
  • Diva dell'anno: AJ Lee
  • Momento più scioccante: Kofi Kingston si salva dall'eliminazione alla Royal Rumble camminando sulle mani e riuscendo ad appoggiare le gambe sui gradoni d'acciaio
  • Miglior ritorno: Jerry Lawler
  • Bacio dell'anno: AJ Lee e John Cena
  • Superstar dell'anno: John Cena
  • Momento più divertente: The Rock butta dei gadget di John Cena nel Boston Harbor
  • Hashtag dell'anno: #FeedMeMore (Ryback)
  • Miglior debutto: Ryback
  • Match dell'anno: Triple H vs. The Undertaker a WrestleMania XXVIII
  • Show YouTube dell'anno: Zack Ryder con il Z! True Long Island Story
  • Talk Show dell'anno: The Miz con il Miz TV

2013Modifica

2014Modifica

  • Superstar dell'anno: Roman Reigns
  • Momento estremo dell'anno: Chris Jericho, per il crossbody su Bray Wyatt dalla cima della gabbia a Raw
  • Match dell'anno: Team Cena vs. Team Authority alle Survivor Series
  • Momento LOL dell'anno: Damien Mizdow, come stuntman di The Miz
  • Diva dell'anno: AJ Lee
  • Momento OMG dell'anno: Brock Lesnar, per aver sconfitto The Undertaker a WrestleMania XXX e aver conquistato la "Streak"
  • Ritorno a sorpresa dell'anno: The Ultimate Warrior
  • Momento "This is Awesome!" dell'anno: Sting, per il suo debutto e l'aiuto contro l'Authority alle Survivor Series
  • Insulto dell'anno: The Rock contro Rusev e Lana
  • Tag team dell'anno: The Usos
  • Esordiente dell'anno: Dean Ambrose
  • Hashtag dell'anno: #RKOOuttaNowhere
  • Voltafaccia dell'anno: Seth Rollins, per il tradimento dello Shield
  • Coro dell'anno: "You sold out!" ai danni di Seth Rollins
  • Superstar NXT dell'anno: Sami Zayn
  • Momento anti-gravità dell'anno: Seth Rollins, per il volo dalla cima dello stage a Payback
  • Campione dei social: Dolph Ziggler
  • Miglior attore: The Rock
  • Gruppo dell'anno: The Shield
  • Animale dell'anno: The Bunny
  • Coppia dell'anno: Daniel Bryan e Brie Bella
  • Rivalità dell'anno: Daniel Bryan vs. Authority
  • Ospite dell'anno: Hugh Jackman

2015Modifica

Anni duemilaventiModifica

2020Modifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling