Apri il menu principale
Sleheyron
Distanza dal Nucleo Sconosciuta
Regione Anello Esterno
Settore/Sistema Spazio Hutt
Rivoluzione Sconosciuta
Rotazione Sconosciuta
Soli
Lune
Specie maggiore Hutt
Altre specie Twi'lek, Rodiani
Popolazione
Luoghi d'interesse
Morfologia Terreno vulcanico
Superficie acquatica
Legami Hutt

Sleheyron è un pianeta immaginario appartenente all'universo espanso fantascientifico di Guerre stellari.

DescrizioneModifica

Era la casa di molti clan di Hutt. Sul pianeta vi era nata l'apprendista Sith di Uthar Wynn, Yuthura Ban, e il suo proprietario che aveva assassinato, Omeesh the Hutt. Sleheyron era un luogo altamente industriale, con molti strati composti da raffinerie di Gas Tibanna, miniere di carburante, porti, quartieri di commerci di schiavi, e zone d'atterraggio. Una delle aree maggiori era una arena da gladiatori, dove gli Hutt più ricchi facevano scontrare i propri schiavi e si divertivano a vederli combattere.

Durante la Guerra Civile Jedi, Bochaba the Hutt diventò un capo temuto e rispettato di Sleheyron, grazie alla sua recente acquisizione del droide assassino HK-47. Lo Hutt venne poi ucciso da coloro che cercavano vendetta nei suoi confronti. Dopo la guerra le riserve di carburante erano passate sotto il controllo di Vogga the Hutt, assicurandogli così una fonte di guadagno sicura. Dopo la distruzione della miniera di Peragus II nel 3.951 BBY, Vogga the Hutt si accordò con l'Esule Jedi per effettuare i trasporti di carburante aggiuntivo da Sleheyron a Telos.

CuriositàModifica

Sleheyron era stato creato per il videogioco Star Wars: Knights of the Old Republic come uno dei pianeti su cui il giocatore sarebbe dovuto andare per cercare una delle Mappe Stellari, ma è stato tagliato prima del completamento del gioco. In KotOR II il pianeta viene menzionato come cameo.

FontiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari