Slitta Picatinny

La slitta Picatinny[1] (Picatinny rail) è un supporto a rotaia fissato alla canna delle armi da fuoco leggere, che permette l'installazione di diversi accessori.

Sezione frontale
Sezione sagittale

StoriaModifica

La slitta Picatinny prende il nome dall'omonimo arsenale nel New Jersey dove fu progettata e standardizzata nel febbraio 1995 con il nome Mil-STD-1913. Tale standard regolamentava dimensioni e tolleranze che tali supporti dovevano possedere per poter essere adottati dall'esercito degli Stati Uniti.[2] Tali requisiti erano fondamentali per l'allestimento su più armi da fuoco e per l'installazione di accessori differenti.

StrutturaModifica

La rotaia è costituita da una serie di scanalature a sezione rettangolare per il fissaggio degli accessori. Lateralmente, un profilo a 45° + 45° ne permette invece lo scorrimento e l'aggancio.

Caratteristica fondamentale della slitta Picatinny sono le sue dimensioni regolari, che la differenziano dalla precedente slitta Weaver.

Ogni parametro è opportunamente misurato, e per ogni valore viene fornita una tolleranza di costruzione; in tal modo viene garantito lo standard militare.

Le specifiche che la caratterizzano sono[3]:

  • profondità della scanalatura: 0.118" (± 0.008) [3 mm ± 0,20]
  • lunghezza della scanalatura: 0.206" (± 0.008) [5,23 mm ± 0,20]
  • distanza tra il centro di ogni scanalatura: 0.394" (± 0.008) [10,00 mm ± 0,20]

UtilizziModifica

La slitta è universalmente adottata per montare accessori quali torce tattiche e organi di mira, sia su fucili d'assalto che su pistola, anche in configurazione multipla come nel Rail Interface System.

NoteModifica

  1. ^ Scheda esempio di slitta Picatinny, su peztco.com. URL consultato l'8 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  2. ^ Scheda su brownells.com, su brownells.com. URL consultato il 20 maggio 2014.
  3. ^ specifiche tecniche su biggerhammer.net, su biggerhammer.net. URL consultato il 20 maggio 2014.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica