Apri il menu principale
Slowbro
Slowbro
Slowbro

Nomi registrati in altre lingue
Giapponese ヤドラン Yadoran
Tedesco Lahmus
Francese Flagadoss
Pokédex
Colore Rosa
Classico 080
Johto 81
Hoenn 256
Caratteristiche
Categoria Pokémon Paguro
Altezza 160 cm
Peso 78,5 kg
Generazione Prima
Evoluzione di Slowpoke
Megaevolve in MegaSlowbro
Stato Primo Stadio
Tipi Acqua
Psico
Abilità Indifferenza
Mente Locale
Rigenergia
Legenda · progetto Pokémon

Slowbro (in giapponese ヤドラン Yadoran, in tedesco Lahmus, in francese Flagadoss) è un Pokémon della Prima generazione di tipo Acqua/Psico. Il suo numero identificativo Pokédex è 80.

È uno dei Pokémon del Superquattro Lorelei.

Nei videogiochi Pokémon Rubino Omega e Zaffiro Alpha ottiene una megaevoluzione denominata MegaSlowbro.[1]

Nell'anime Slowbro si evolve in seguito ad un attacco alla sua coda da parte del Pokémon Shellder, in maniera analoga a come Mantine si evolve da Mantyke grazie al contributo di Remoraid.

Significato del nomeModifica

Il suo nome è l'unione delle parole inglesi slow (lento) e bro (abbreviazione di brother, fratello, riferito allo Shellder sulla sua coda).

Il suo nome giapponese, ヤドラン Yadoran, sembra derivare da 宿借り yadokari (paguro). Potrebbe anche derivare dall'unione di 宿主 yadonushi (parissita) e 鈍感 donkan (ottuso, impassibile).

Il suo nome tedesco, Lahmus, potrebbe derivare dall'unione delle parole lahm (lento) e Muschel (conchiglia o mollusco).

Il suo nome francese, Flagadoss, probabilmente deriva dall'unione delle parole flagada (spompato) e molosse (molosso).

OrigineModifica

 
Sazae-oni

Slowbro potrebbe essere basato su una lontra o su una salamandra gigante asiatica. Potrebbe essere inoltre ispirato al paguro o al Sazae-oni.

EvoluzioniModifica

Si evolve da Slowpoke a livello 37. Si megaevolve in MegaSlowbro.

PokédexModifica

           
           
           
           
           
           
  • Rosso/Blu/VerdeFoglia: Si dice che lo Shellder attaccato alla coda di Slowpoke si nutra degli avanzi di questo.
  • Giallo: È lento e pigro e vive in riva al mare. Diventa Slowpoke se gli si stacca lo Shellder dalla coda.
  • Oro/HeartGold: Se combattendo perde lo Shellder che gli morde la coda, si trasforma in un comune Slowpoke.
  • Argento/SoulSilver: Di natura piuttosto ottusa, ha perso la sensibilità al dolore a causa del veleno di uno Shellder.
  • Cristallo: Lo Shellder che gli sta attaccato non si stacca mai, a causa del profumo appetitoso della coda.
  • RossoFuoco/Y: Uno Slowpoke che si trovava in mare in cerca di cibo fu morso da uno Shellder, evolvendosi in Slowbro.
  • Rubino/Zaffiro: Slowbro ha uno Shellder saldamente attaccato alla coda, che quindi non può più essere usata per pescare. Così Slowbro può essere visto nuotare di malavoglia per catturare una preda.
  • Smeraldo: Slowbro non può usare la coda per pescare perché ha uno Shellder attaccato ad essa. Anche se di malavoglia, è quindi costretto a nuotare per catturare una preda.
  • Diamante/Perla/Platino/Nero/Bianco/Nero2/Bianco2: Non è molto perspicace, ma sembra aguzzare l'ingegno se lo Shellder che ha sulla coda lo morde.
  • X: Lo Shellder che gli sta attaccato non si stacca mai a causa del profumo appetitoso della coda.

Nel videogiocoModifica

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo, Pokémon Verde Foglia e Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver Slowbro è ottenibile all'interno delle Isole Spumarine.

In Pokémon Rosso e Blu è inoltre disponibile lungo il Percorso 23, mentre nella versione Gialla è presente nei Percorsi 12 e 13. Nei titoli Rosso, Blu e Verde Foglia è possibile catturare Slowbro anche all'interno della Grotta Ignota. Solo nel remake è anche disponibile nel Settipelago.

Nei videogiochi Pokémon Oro e Argento, Pokémon Cristallo e Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver Slowbro è ottenibile all'interno del Pozzo Slowpoke. Nei titoli della quarta generazione è inoltre disponibile nella Zona Safari di Johto.

In Pokémon Nero e Bianco il Pokémon è disponibile nei pressi del Tempio Abbondanza.

MegaSlowbroModifica

MegaSlowbro è la megaevoluzione di Slowbro. MegaSlowbro è alto 200 cm e pesa 120 kg. La sua abilità è Guscioscudo.[1]

MosseModifica

Come la sua pre-evoluzione Slowpoke, Slowbro apprende numerose mosse Psico come Amnesia ed Ondasana. Sebbene sia di tipo Acqua, può imparare tramite MT alcuni attacchi di Ghiaccio e di Fuoco, oltre a Laccioerboso, mossa di tipo Erba.

Il Pokémon può apprendere le mosse MN Surf, Forza, Flash, Mulinello e Sub.

Nell'animeModifica

Slowbro appare per la prima volta nel corso dell'episodio L'isola dei Pokémon giganti (Island of the Giant Pokémon).[2]

In Una grande scoperta (The Evolution Solution) uno Slowpoke si evolve in Slowbro quando la sua coda viene morsa dallo Shellder di Jessie del Team Rocket.[3]

La Superquattro Prima utilizza un esemplare del Pokémon nell'episodio Lezioni di vita (The Mandarin Island Miss Match).[4]

L'evoluzione del Pokémon è inoltre visibile in L'illuminazione (Enlighten Up!) e in La leggenda (A Crowning Achievement).[5][6]

Un altro Slowbro, di proprietà dell'allenatrice Solidad è presente nel corso dell'episodio Vera, facciamo il tifo per te (May, We Harley Drew'd Ya!).[7]

Nel gioco di carte collezionabiliModifica

Slowbro appare in 12 carte, prevalentemente di tipo Psiche, appartenenti ad 11 set:[8][9]

  • Fossil
  • Team Rocket (due carte come Dark Slowbro, una delle quali Olografica)
  • Gym Heroes (Pokémon della capopalestra Sabrina)
  • Neo Destiny (come Light Slowbro)
  • Aquapolis (di tipo Acqua)
  • EX RossoFuoco e VerdeFoglia (Olografica)
  • EX Forze Segrete (di tipo Acqua)
  • Incontri Leggendari (di tipo Acqua)
  • HeartGold & SoulSilver (di tipo Acqua)
  • Senza Paura (di tipo Acqua)
  • Esploratori delle Tenebre

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 85, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 90, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 33, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 97, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 111, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 53, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 413, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 257, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 238, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon