Apri il menu principale

Sly 3: L'onore dei ladri

videogioco del 2005
Sly 3: L'onore dei ladri
videogioco
Banda di Cooper.png
La nuova banda di Cooper al completo
Titolo originaleSly 3: Honor Among Thieves
PiattaformaPlayStation 2
Data di pubblicazionePlayStation 2:
Flags of Canada and the United States.svg 26 settembre 2005
Zona PAL 18 novembre 2005
Corea del Sud 22 dicembre 2005
PlayStation Network:
Flags of Canada and the United States.svg 29 novembre 2011
Zona PAL 7 dicembre 2011
GenerePiattaforme
OrigineStati Uniti
SviluppoSucker Punch Productions
PubblicazioneSony Computer Entertainment
MusichePeter McConnell
SerieSly Cooper
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 2, cuffia USB
SupportoDVD, download
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàESRBE10+ · GRB: ALL · PEGI: 3 · USK: 6
Preceduto daSly 2: La banda dei ladri
Seguito daSly Cooper: Ladri nel Tempo

Sly 3: L'onore dei ladri (Sly 3: Honor Among Thieves) è un videogioco per PlayStation 2, prodotto dalla Sucker Punch e distribuito da Sony nel 2005, seguito di Sly Raccoon e Sly 2: La banda dei ladri e terzo episodio della serie[1]. L'episodio viene poi ri-distribuito in 3D nel 2007 (Sly 3D)[2]. Il 27 marzo 2013 è uscito il seguito del gioco, Sly Cooper: Ladri nel Tempo, primo capitolo della saga designato per PlayStation 3[3]. A differenza degli altri episodi della serie, assieme alla banda agiranno altri personaggi, tra cui molte vecchie conoscenze della serie.

TramaModifica

La storia inizia con Sly che si prepara ad entrare nel caveau della sua famiglia. La banda, oltre ad essere formata dai classici elementi visti in Sly 2: La banda dei ladri, presenta delle new entry molto interessanti, che man man che la storia prosegue, verranno rivelate. Sly, purtroppo, mentre sta per riuscire nel suo intento, viene fermato dal malvagio Dottor M, che tenta di aprire il caveau da più di 10 anni, senza mai esserci riuscito. Il perfido dottore comanda un gigantesco mostro geneticamente modificato, che incomincia a stritolare Sly con una mano sola. Il povero Sly, convinto che la sua fine sia ormai vicina, incomincia ad avere dei flashback sulle sue avventure passate e di come è riuscito a mettere su una grande squadra per tentare il colpo più importante della sua vita. Così cominciano i ricordi.

Per prima cosa, Sly dovrà trovare Murray, che intanto ha lasciato il gruppo, sentendosi responsabile dell'incidente successo a Bentley che lo ha costretto sulla sedia a rotelle in Sly 2: La banda dei ladri. I due vengono a sapere che Murray è andato in Australia a meditare con uno sciamano, che gli fa da maestro, per padroneggiare una tecnica chiamata Tempo di Sogno. Lo sciamano, per aiutare Murray, lo manda in giro per il mondo per svolgere vari compiti. Sly e Bentley scoprono che Murray si trova a Venezia per una delle sue missioni e decidono di raggiungerlo. Sfortunatamente, Murray non accetta di tornare nel gruppo finché non completa la sua missione, cioè far tornare l'acqua di Venezia di nuovo limpida, perché sporcata da un boss locale di nome Ottavio. Sly e Bentley aiutano Murray sconfiggendo Ottavio e facendo così anche un favore alla città, che ritorna di nuovo pulita. Ora Murray è di nuovo arruolato.

Dopo un po' di tempo, Murray incomincia a sentire la mancanza del suo maestro sciamano e vorrebbe terminare il suo addestramento. I due amici decidono di accontentarlo e prenotano un viaggio in Australia. Lungo il viaggio, Sly viene a sapere che questo misterioso sciamano è in grado di manipolare le menti inferiori e di creare delle illusioni, così il nostro protagonista decide che sarebbe un ottimo elemento per la squadra Cooper. Quando i tre arrivano nella zona abitata dallo sciamano, trovano una scena molto triste davanti ai loro occhi: un gruppo di minatori senza scrupoli sta devastando l'habitat naturale e ha fatto prigioniero lo sciamano. Murray subito si getta nell'azione per liberare il proprio maestro, che poi accetterà di unirsi al gruppo solo se i tre scacceranno dalle sue terre i minatori. Durante l'operazione, però, succede un imprevisto: i minatori accidentalmente liberano una maschera dai poteri sovrannaturali dalla sua prigionia e, a questo punto, il piano viene modificato, per non lasciare che giri libera e indisturbata. Ironia della sorte, Carmerlita Fox, che è sempre sulle tracce di Sly, si imbatterà nella maschera e ne verrà sopraffatta. Sly e i suoi compagni riusciranno a salvarla e a cacciare i minatori. Il primo nuovo membro è arruolato.

Bentley, nonostante abbia una certa esperienza sul campo, ha bisogno comunque di una mano da un esperto di apparecchi radiocomandati; perciò, si metterà alla ricerca di un nuovo aiutante su una chatroom. Dopo settimane di ricerche, entrerà in contatto con una ragazza, Penelope, che però non accetta di unirsi al gruppo, perché lavora nei Paesi Bassi per un uomo, il Barone Nero, esperto nel combattimento aereo. La ragazza accetterà solo se riusciranno a vincere il torneo di cui lui è il campione. Il gruppo si metterà al lavoro e metteranno Sly in condizione di volare su un aereo. Una volta nei Paesi Bassi, incontreranno un avversario noto e già sconfitto nella prima avventura di Sly, Muggshot, che darà molto filo da torcere alla banda. Sly scoprirà che il commentatore delle gare sarà nient'altro che Dimitri, altro avversario sconfitto in Sly 2: La banda dei ladri, che sarà di aiuto al ladro procione, però, chiederà un favore in cambio. Una volta arrivato in finale, il nostro protagonista sconfiggerà il Barone Nero, che risulterà essere nientemeno che Penelope travestita, facendo rimanere di stucco il gruppo.

Bentley, continuando le sue ricerche sul caveau dei Cooper, capisce che ha bisogno di un aiuto da un esperto nelle demolizioni. Il nome che consiglierà è un altro volto noto di Sly Raccoon: Panda King. Il malvagio dinamitardo dell'ex Quintetto Diabolico ora ha cambiato vita: si è fatto monaco e ha cominciato la sua meditazione su una montagna in Cina, rinunciando al crimine. Il gruppo verrà a sapere dallo stesso Panda King che sua figlia è stata rapita e che accetterà di unirsi al gruppo solo se riusciranno a salvarla. Non avendo molta scelta, il gruppo decide di aiutarlo e si dirigeranno verso la fortezza del terribile generale Tsao per liberare Jin King. Dopo aver dato una lezione al generale, il gruppo libererà la figlia di Panda King, che così si unirà al gruppo.

Dopo l'ultima operazione, Dimitri farà sapere al gruppo che è pronto a riscuotere il favore che gli deve Sly. Racconterà quindi a Sly che vuole recuperare i tesori di suo nonno, Renè Lusteau, che depredava le navi affondate nel mare dai pirati. Arrivati in una cittadina pirata per raccogliere informazioni, Sly scoprirà che la mappa del tesoro del nonno di Dimitri è in mano a un pirata molto noto di nome LaFwee. Dopo molti imprevisti e un piccolo aiuto di Penelope, che riuscirà a sconfiggere il temibile pirata facendolo cadere in mare con gli squali, il gruppo riuscirà a recuperare la prodigiosa attrezzatura di Dimitri e così un nuovo membro si unirà al gruppo.

A questo punto del gioco, l'attenzione tornerà sul Sly, intrappolato dal mostro del Dottor M. Sentendo che la sua fine è vicina, il ladro incomincia a pensare alla sua amata Carmelita che, ironia della sorte, gli salverà la vita. Infatti, incomincerà a sparare al mostro e, alla fine, mollerà la presa, liberando Sly. Alla fine, Sly riesce a recuperare il suo bastone che, nel mentre gli era caduto, essendo molto importante, perché è la "chiave" per poter entrare nel caveau. All'interno, Sly troverà un immenso tesoro che i suoi antenati avevano raccolto con cura, ma, purtroppo, anche il Dottor M riesce ad entrare e si prepara a sferrare un ultimo attacco contro Sly. Ancora una volta, con l'aiuto di Carmelita, Sly riesce a sconfiggere M, ma durante la lotta il procione riceverà un duro colpo in testa, rimanendo svenuto. Intanto, la caverna comincia a crollare, e Carmelita e Sly riusciranno a fuggire mentre M, furibondo per aver perso il bottino, rimarrà sepolto dalle macerie. A questo punto, si avrà una svolta nella vita di Sly: fingendo un'amnesia, riesce a scampare all'arresto perché Carmelita, cascandoci, gli farà credere di essere la sua partner poliziotta.

La storia si conclude con la divisione del gruppo e ognuno si dedicherà a una propria attività:

  • Bentley e Penelope continueranno a fare i ladri;
  • Murray diventerà pilota;
  • Panda King tornerà dalla figlia;
  • Dimitri farà fortuna;
  • lo sciamano tornerà in Australia.

Nel frattempo, in un vecchio rifugio a Parigi della banda, Bentley e Penelope ricostruiscono un caveau "nuovo", in cui sono conservati i bottini conquistati dalla banda e Bentley sta pensando di progettare una macchina del tempo.

PersonaggiModifica

La Banda CooperModifica

  • Sly Cooper - Il leader della banda; ora si trova davanti all'impresa più importante della sua vita: entrare nel Caveau dei Cooper. È un procione.

Doppiato da: Kevin Miller (ed. inglese), Luca Bottale (ed. italiana)

  • Bentley - La mente della banda; ora dovrà cavarsela sulla sedia a rotelle, ma la situazione non sembra preoccuparlo: infatti, ora dispone di molte più abilità di prima. È una testuggine.

Doppiato da: Matt Olsen (ed. inglese), Riccardo Peroni (ed. italiana)

  • Murray - Il braccio del gruppo; si sentirà molto in colpa per l'incidente a Bentley, ma poi il suo ritorno si rivelerà prezioso per la squadra. È un ippopotamo.

Doppiato da: Chris Murphy (ed. inglese), Riccardo Rovatti (ed. italiana)

  • Lo sciamano - Il mentore spirituale di Murray; sarà molto utile al gruppo grazie alle sue abilità della manipolazione mentale. È un koala australiano.

Doppiato da: Terry Rose (ed. inglese)

  • Penelope - Una ragazza molto intelligente, che farà innamorare Bentley. Diventa il Barone Nero per poter dimostrare le sue capacità, ma il suo ingresso in squadra sarà inevitabile e prezioso. È un topo.

Doppiata da: Annette Toutonghi (ed. inglese), Monica Pariante (ed. italiana)

  • Panda King - Ex membro del Quintetto Diabolico e nemico di Sly incontrato in Sly Raccoon; rimane distrutto dal rapimento della figlia, ma grazie alla Banda Cooper ritroverà il suo spirito combattivo. È un panda.

Doppiato da: Kevin Blackton (ed. inglese), Oliviero Corbetta (ed. italiana)

  • Dimitri - Criminale parigino incontrato in Sly 2: La banda dei ladri, viene liberato da Sly dalla prigione a Venezia e si rivelerà utile al gruppo grazie alle sue abilità di sommozzatore. È una iguana.

Doppiato da: David Scully (ed. inglese), Aldo Stella (ed. italiana)

PoliziaModifica

  • Carmelita Fox - La detective preferita di Sly; sarà sempre presente nell'avventura salvando, alla fine, la vita del protagonista e riuscirà a far diventare Sly un ispettore di polizia, anche se poi in Sly Cooper: Ladri nel Tempo torna a fare il ladro. È una volpe.

Doppiata da: Ruth Livier (ed. inglese), Dania Cericola (ed. italiana)

I nemiciModifica

  • Don Ottavio - Boss della mafia veneziana. Cantante lirico molto famoso, stava raggiungendo l'apice della sua carriera quando, improvvisamente, i gusti musicali cambiarono e tutti si dimenticarono di lui. Per vendicarsi, si riunì con pochi fan criminali per seminare il panico a Venezia. È un leone.

Doppiato da: David Scully (ed. inglese), Marco Balzarotti (ed. italiana)

  • La maschera della Terra Oscura - Sarà lei a dare i principali problemi alla Banda Cooper nella zona mineraria australiana, dove accidentalmente sarà liberata dai minatori.
  • Barone Nero - Questo misterioso personaggio è il principale problema che impedirà a Penelope di unirsi al gruppo, salvo poi scoprire che sarà proprio lei, travestita, per potersi fare un nome nelle gare di combattimenti aerei.

Doppiato da: Loren Hoskins (ed. inglese), Diego Sabre (ed. italiana)

  • Generale Tsao - Il terribile generale rapirà Jin King per sposarla, così da aumentare il suo prestigio. Vanta una famiglia di guerrieri importanti e famosi per l'uso di arti oscure. È un gallo.

Doppiato da: Leo Chin (ed. inglese), Aldo Stella (ed. italiana)

  • LeFwee - Questo pirata si guadagnerà una grande fama tra i tagliagole dell'ultima cittadina pirata esistente. È in possesso di una mappa del tesoro rubata anni prima da un altro pirata, "Macchia Nera" Pete. Tale mappa apparteneva, in precedenza, al nonno di Dimitri, René Lusteau. È un pappagallo.

Doppiato da: David Scully (ed. inglese), Marco Balzarotti (ed. italiana)

  • Dottor M - Questo malvagio scienziato faceva parte della banda del padre di Sly, quando era ancora vivo. Geloso delle ricchezze accumulate dai Cooper, tentò, alla morte del suo amico, di entrare nel caveau, senza mai sapere che la vera "chiave" era il bastone di Sly. È un mandrillo.

Doppiato da: Rick May (ed. inglese), Diego Sabre (ed. italiana)

LocationModifica

  • Preludio: L'inizio della fine;

Sly tenta di entrare nel caveau, ma viene catturato dal Dottor M. In punto di morte, ripensa a tutto ciò che ha fatto nel corso degli anni.

  • Episodio 1: Paura lirica;

Sly e Bentley raggiungono Venezia per aiutare Murray nell'intento di liberare la città dal malvagio cantante lirico Don Ottavio.

  • Episodio 2: Rissa agli antipodi;

La banda si reca in Australia per liberare lo Sciamano, maestro spirituale di Murray, catturato dai minatori abusivi del luogo.

  • Episodio 3: Sulle ali della fantasia;

Sly e la sua banda volano in Olanda per sfidare il Barone Nero e cercare l'aiuto di Penelope.

  • Episodio 4: Una fredda alleanza;

La banda arriva in Cina per salvare Jin King (la figlia del loro vecchio nemico Panda King) dal temibile Generale Tsao.

  • Episodio 5: I morti non raccontano favole;

Il gruppo deve riscuotere un debito con Dimitri, che chiede di recuperare un tesoro perduto appartenente alla sua famiglia.

  • Episodio 6: L'onore dei ladri

Sly, insieme a tutto il gruppo, raggiunge l'isola di Kaine, dove si trova il caveau della sua famiglia, e affronta il Dottor M per prendersi ciò che gli spetta di diritto.

Sala del PericoloModifica

I comandi, a differenza degli altri capitoli, non verranno appresi direttamente sul campo: vi saranno, infatti, alcuni livelli extra, svolti in una sala definita Sala del Pericolo (presumibilmente una sezione del rifugio di Venezia), nei quali si potranno svolgere degli addestramenti atti ad apprendere i movimenti base dei tre personaggi principali. In totale sono tre:

  • Uno obbligatorio, subito dopo il prologo: qui si controllerà solamente Sly, e si apprenderanno i movimenti di base (movimento, salto e tecniche di base di Sly).
  • Uno facoltativo, dopo la missione di preparazione di Venezia: si controlleranno sia Sly (azioni di furto, fuga, combattimento e ricognizione) che Bentley (azioni di furto, combattimento e tecniche di base).
  • Uno facoltativo, dopo il filmato di introduzione del secondo livello: si controllerà solamente Murray (azioni di furto, combattimento e tecniche di base).

Alcuni allenamenti, quelli dei comandi comuni ai tre personaggi, saranno svolti solo da Sly.

Remake e sequelModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Sly 3D e Sly Cooper: Ladri nel Tempo.

Oltre al remake in 3D del gioco, Sly 3D, uscito nel 2007[2], all'E3 2011 venne annunciato per il 2012 un seguito vero e proprio[4], intitolato Sly Cooper: Ladri nel Tempo, il quale fu pubblicato nel marzo 2013[3].

Differenze con i capitoli precedentiModifica

  • In questo terzo capitolo, si potranno rigiocare le missioni, a differenza del secondo capitolo.
  • Per la prima volta, si uniscono altri personaggi alla banda Cooper, tra cui vecchie conoscenze.
  • C'è la possibilità di utilizzare vari personaggi, non appartenuti alla Banda Cooper in precedenza, per portare a termine determinate missioni. Tra questi personaggi ci sono: Carmelita Fox, Panda King e Dimitri.
  • I pugni di Murray, in Sly 2, riuscivano a uccidere quasi tutti i nemici con soli 2 colpi. In Sly 3, invece, ne servono 4-5.
  • In questo episodio, oltre a Sly, potranno derubare le guardie anche Bentley e Murray.
  • I nemici non sono legati tra di loro, a differenza dei precedenti boss.
  • Le location non sono costruite intorno ad un singolo edificio principale, al contrario di quanto accadeva nel capitolo precedente.

CuriositàModifica

  • Sly verrà a sapere dell'esistenza del caveau da un altro membro della Banda Cooper ai tempi di suo padre: McSweeney. Lui, il padre di Sly e il dottor M costituivano una banda allo stesso modo di Sly, Bentley e Murray.
  • Durante l'avventura Sly, per poter comunicare con Panda King in meditazione, dovrà entrare nella sua mente grazie allo sciamano e rivivere lo scontro avvenuto fra i due in Sly Raccoon.
  • Il gioco è stato ripubblicato poi, nel 2007, con la possibilità di fare le missioni in 3D, grazie a degli occhialetti classici per il 3D, con il nome di Sly 3D.
  • Venezia è l'unica ambientazione della serie nella quale è possibile esplorare monumenti realmente esistenti: in particolare, la Basilica di San Marco (la stazione di polizia) e l'omonimo campanile (la torre dove è presente l'effige gigante di don Ottavio), il Teatro della Fenice (ribattezzato Teatro del Leone) ed il Ponte di Rialto. Quest'ultimo, in particolare, ha mantenuto il nome originale.
  • Don Ottavio è un leone, animale simbolo della città di Venezia, nella quale domina come boss mafioso.
  • È l'unico episodio della serie nel quale nessun livello si svolge a Parigi.
  • La creatura chiamata Crusher, incontrata nel penultimo livello, è un riferimento al mostro mitologico Kraken, presente in molte leggende riguardanti il mare.
  • Dimitri è l'unico personaggio ad apparire in tre capitoli della serie su quattro, oltre ovviamente ai protagonisti.
  • In alcuni quadri che Bentley dovrà analizzare nel corso del gioco sono rappresentate alcune location del gioco precedente.
  • L'immagine di Sly e Carmelita presente in copertina è anch'essa tratta da un filmato del gioco precedente.
  • Durante il filmato d'introduzione del secondo livello, si vede lo sciamano che allena Murray allo stesso modo in cui Yoda allena Luke Skywalker.

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora è stata composta da Peter McConnell[5].

Altre versioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: The Sly Trilogy.

Sly 3: L'onore dei ladri compare, insieme a Sly Raccoon e Sly 2: La banda dei ladri, nella versione rimasterizzata in alta definizione della trilogia per PlayStation 3 e PlayStation Vita, chiamata The Sly Trilogy, con l'aggiunta di trofei e minigiochi[6][7].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ed Lewis, Sony's Triple Trouble, in IGN, 8 aprile 2005. URL consultato il 31 maggio 2019.
  2. ^ a b (EN) Ed Lewis, Pre-E3 2005: Sly Goes 3D, in IGN, 10 maggio 2005. URL consultato il 31 maggio 2019.
  3. ^ a b (EN) Sly Cooper: Thieves in Time Delayed to 2013, in IGN, 14 agosto 2012. URL consultato il 31 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Greg Miller, E3 2011: Sly Cooper: Thieves in Time Is Slick, in IGN, 7 giugno 2011. URL consultato il 31 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Sly 3: Honor Among Thieves Soundtrack CD, su VGMdb. URL consultato il 31 maggio 2019.
  6. ^ (EN) Jim Reilly, The Sly Collection Has a Date, in IGN, 28 ottobre 2010. URL consultato il 31 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Scott Butterworth, The Sly Collection Vita Review, su IGN, 30 maggio 2014. URL consultato il 31 maggio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàBNF (FRcb16975109k (data)