{{{cognome}}}
San Severino Marche, torre degli Smeducci

Smeducci, nobile famiglia marchigiana di parte guelfa, che ebbe come progenitore Rinaldo Smeducci, figlio del conte Rodolfo, vissuto nel XIII secolo.[1] Furono signori di Sanseverino fino agli inizi del XV secolo e annoverarono numerosi uomini d'arme. Il ramo di Cingoli fu detto Smeducci Cima Della Scala.[2] Motto della famiglia: Quod differtur non aufertur.

Esponenti illustriModifica

ArmaModifica

Smeducci: D'argento, alla scala di cinque pioli di rosso, posta in banda. Gli Smeducci della Scala modificarono così: Di rosso, alla scala di cinque pioli d'oro, posta in banda, costeggiata da due palme di verde, poste pure in banda.[4]

NoteModifica

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Smeducci di Sanseverino, 1869.
  2. ^ Genealogia famiglia Cima.
  3. ^ INFORMATIO STATUS MARCHIE ANCONITANE. Una inchiesta politica del 1341 nelle terre dello Stato della Chiesa.
  4. ^ Giovan Battista di Crollalanza, Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili o notabili italiane estinte e fiorenti, Bologna, 1886, Vol.1.

BibliografiaModifica

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Smeducci di Sanseverino, 1869.

Voci correlateModifica

  Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia