Apri il menu principale
Società ginnastica triestina
Colori sociali600px Bianco e Cremisi.png Bianco e rosso
Dati societari
CittàTrieste
SedeVia della Ginnastica 47
I-34142 Trieste
PaeseItalia Italia
FederazioneCONI
Fondazione1863
PresidenteItalia Marco Fumaneri
Discipline
 Sito ufficiale

La Società Ginnastica Triestina è un'associazione sportiva dilettantistica di Trieste, Stella d'oro CONI al merito sportivo, Medaglia d'oro Ministero della Pubblica Istruzione al merito della scuola e Collare d'oro CONI al merito sportivo.

Si occupa di pallacanestro, ginnastica, scherma, pallavolo, judo e altre arti marziali, danza classica e moderna, yoga e altre discipline sportive.

Indice

StoriaModifica

 
La sede della Società Ginnastica Triestina

La Società Ginnastica Triestina venne fondata nel 1863. Per più di un secolo è stata il fulcro delle attività sportive del territorio, varcando anche i confini giuliani e rappresentando l'Italia a livello internazionale: alle Olimpiadi di Berlino del 1936 la squadra italiana di ginnastica era quasi tutta triestina, come quella di pallacanestro maschile.

Nella sua lunga tradizione sportiva vanta 125 azzurri, 25 partecipanti alle Olimpiadi, 1 medaglia d'oro olimpica, 19 titoli mondiali, 24 titoli europei e 196 titoli italiani di cui 107 femminili.

Le sezioni sportiveModifica

GinnasticaModifica

Pallacanestro maschileModifica

Società Ginnastica Triestina
Pallacanestro  
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali   Bianco e rosso
Dati societari
Città Trieste
Paese   Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Fondazione 1863
Scioglimento 1975
Denominazione Società Ginnastica Triestina (1863-1975)
Palmarès
     
Scudetti 5

La sezione di pallacanestro maschile negli anni '30-'40 ha conquistato cinque titoli nazionali. Trieste è tuttora la città che ha dato il maggior numero di giocatori alla nazionale azzurra.

La parabola della squadra ai massimi livelli si conclude definitivamente nella stagione 1974-75, quando, sponsorizzata Lloyd Adriatico, disputa il primissimo campionato di A2 con in campo nove dilettanti e un unico professionista, l'americano Steve Brooks. A quel punto lo sponsor abbandona e la Ginnastica si prepara a fare altrettanto. Di fronte al rischio di scomparire dal basket di vertice, diversi cittadini decidono di creare una nuova società, la Pallacanestro Trieste, che eredita i diritti all'A2.

CronistoriaModifica

Cronistoria della sezione di pallacanestro maschile della Società Ginnastica Triestina



Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
Terzo turno di Coppa Italia.

Prima fase di Coppa Italia.

PalmarèsModifica

1930, 1932, 1934, 1939-40, 1940-41

Modifica

Sponsor ufficiali

Pallacanestro femminileModifica

Società Ginnastica Triestina
Pallacanestro  
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali   Bianco e rosso
Dati societari
Città Trieste
Paese   Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie B
Fondazione 1863
Denominazione Società Ginnastica Triestina (dal 1863)
Palmarès
     
Scudetti 5

La sezione di pallacanestro femminile ha conquistato cinque titoli nazionali

CronistoriaModifica

Cronistoria della sezione di pallacanestro femminile della Società Ginnastica Triestina


  • 1960-61 · 2ª in Serie A, girone C; eliminata nei quarti di finale.
  • 1961-62 · Philco, 3ª in Serie A, girone C; non qualificata per la fase finale.
  • 1962-63 · Philco, 8ª in Serie A.
  • 1963-64 · 6ª in Serie A.
  • 1964-65 · 9ª in Serie A;   retrocessa in Serie B.
  • 1965-66 · in Serie B
  • 1966-67 · in Serie B;   promossa in Serie A.
  • 1967-68 · 8ª in Serie A.
  • 1968-69 · Bloch, 7ª in Serie A.
  • 1969-70 · Bloch, 6ª in Serie A.

  • 1970-71 · Bloch, 6ª in Serie A.
  • 1971-72 · Bloch, 8ª in Serie A.
  • 1972-73 · 12ª in Serie A;   retrocessa in Serie B.

  • 1982-83 · in Serie A2;   promossa in Serie A1.
  • 1983-84 · Gefidi, 3ª in Serie A1, girone A; 4ª nella Poule finale; eliminata nelle semifinali dei play-off.
  • 1984-85 · Ledisan, 3ª in Serie A1, girone A; 4ª nella Poule finale; eliminata nelle semifinali dei play-off.
  • 1985-86 · Latte Carso, 4ª in Serie A1, girone B; 8ª nella Poule finale; eliminata negli ottavi di finale dei play-off.
  • 1986-87 · CRUP, 11ª in Serie A1; eliminata negli ottavi di finale dei play-off.
  • 1987-88 · CRUP, 14ª in Serie A1;   retrocessa in Serie A2.
  • 1988-89 · CRUP, 1ª in Serie A2, girone A;   promossa in Serie A1.
  • 1989-90 · CRUP, 12ª in Serie A1.
  • 1990-91 · Aromcaffè Trieste, 14ª in Serie A1 ();   retrocessa in Serie A2.
  • 1991-92 · in Serie A2, girone A;   retrocessa in Serie B.
  • 1992-93 -
  • 1993-94 ·  
  • 1994-95 · Cassa di Risparmio Trieste, in Serie A2, girone B.
  • 1995-96 · Cassa di Risparmio Trieste, in Serie A2, girone B.
  • 1996-97 · in Serie A2, girone B.
  • 1997-98 · in Serie A2, girone A;   retrocessa in Serie B.
  • 1998-99 ·
  • 1999-00 ·

  • 2000-01 ·  
  • 2001-02 · 3ª in Serie A2, girone A; 4ª in Poule promozione, girone 1.
  • 2002-03 · 7ª in Serie A2, girone A.
  • 2003-04 · 13ª in Serie A2, girone A
  • 2004-05 · 14ª in Serie A2, girone A; eliminata nelle finali dei play-out; retrocessa in Serie B d'Eccellenza (poi riammessa).
  • 2005-06 · 16ª in Serie A2, girone Nord;   retrocessa in Serie B d'Eccellenza.
  • 2006-07 · 5ª nel Girone B di Serie B d'Eccellenza, eliminata in semifinale dei play-off.
  • 2007-08 · 6ª nel Girone B1 di Serie B d'Eccellenza, 2ª nella Poule Retrocessione B.
  • 2008-09 · 2ª nel Girone A2 di Serie B d'Eccellenza, 7ª nella Poule Promozione A, eliminata nei quarti dei play-off.
  • 2009-10 · 2ª nel Girone B2 di Serie B d'Eccellenza, 2ª nella Poule Promozione B, eliminata in semifinale dei play-off.

  • 2010-11 · 2ª nel Girone A2 di Serie B d'Eccellenza, finalista ai play-off, ammessa alla Serie B unica.
  • 2011-12 · 2ª nel Girone D di Serie B, 3ª nel Concentramento Promozione 1,   ammessa in Serie A3.
  • 2012-13 · 2ª nel Girone B di Serie A3, eliminata in semifinale play-off,   ammessa in Serie A2.
  • 2013-14 · Calligaris, 1ª nella Conference Nord-Est di Serie A2, 3ª nella Poule Promozione Girone A, vince i play-off,   promossa in Serie A1.
  • 2014-15 · Calligaris, 13ª in Serie A1;   retrocessa in Serie A2; rinuncia e riparte dalla serie B regionale.
  • 2015-16 · 8ª in Serie B Veneto, salva ai play-out.
  • 2016-17 · 12ª in Serie B Veneto, salva ai play-out.
  • 2017-18 · 12ª in Serie B Veneto, salva ai play-out.
  • 2018-19 · in Serie B Veneto

PalmarèsModifica

1930, 1931, 1955-56, 1956-57, 1957-58

PallavoloModifica

SchermaModifica

 
Irene Camber.

La sezione scherma ottiene molti risultati di prestigio tra il 1940 ed il 1965, con Camber, Strukel, Paini, Marzi, Cecovini, Dessanti e tanti altri che vestono la maglia della Nazionale. L'attività ricomincia nell'anno schermistico 2007/2008.

Gli schermidori Greta Odorico e Federico Cortigiani nella spada assieme a Valentina Ferrara e Maria Santuzzo nel fioretto sono spesso ai vertici delle classifiche regionali per le rispettive categorie e spesso a podio in gare nazionali e internazionali. Mariani, Pacher, Tonelli nel fioretto maschile e Politelli, in quello femminile, completano una rosa di atleti capaci di arrivare spesso alle finali delle competizioni regionali delle loro rispettive categorie e di ben figurare a livello nazionale. Il maestro responsabile di sala è Lorenza Bocus, coadiuvata dall'istruttore Alex Kornfeind e dall'allievo istruttore Matteo Gallo.

Il palmarès della sezione scherma comprende:

Collegamenti esterniModifica