Apri il menu principale

Società Sportiva Calcio Dilettantistica Granata 1924

SSCD Granata 1924
Calcio Football pictogram.svg
Ercolanese logo.png
Granata, Resinari
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Flag maroon HEX-7B1C20.svg Granata
Simboli Ercole, Aquila Reale
Dati societari
Città Ercolano
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D
Fondazione 1924
Rifondazione2013
Presidente Italia Gaetano Battiloro
Allenatore Italia Antonio Maschio
Stadio Stadio Raffaele Solaro
(1 300 posti)
Sito web www.atleticovesuvio.it/
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

La Società Sportiva Calcio Dilettantistica Granata 1924 S.r.l. (storicamente e tradizionalmente nota come Ercolanese o anche Ercolano) è una società calcistica italiana con sede nella città di Ercolano. Nella stagione 2018-2019 milita in Serie D.

Fondata nel 1924, vanta nella sua storia diverse partecipazioni a campionati di Serie C e Serie D.

Indice

StoriaModifica

La S.S. Ercolanese nacque il 10 giugno 1924 come prima squadra di calcio ercolanese. La fondazione di questa squadra fu dovuta ad un manipolo di tifosi ed appassionati di calcio ercolanesi capeggiati dai fratelli Calzerano. La prima fase della neonata squadra granata, quella che va dal 1925 al 1943, fu molto soddisfacente per i tifosi ercolanesi, infatti fino al periodo pre-bellico (II guerra mondiale) partecipò ottenendo ottimi risultati nella Promozione regionale. In passato ha militato a lungo in Serie C2 e lo stadio "Raffaele Solaro" ha visto giocare contro la formazione locale squadre blasonate come Palermo, Reggina, Catania, Crotone, Frosinone e Benevento.

Calciatori professionisti come Ciro Pezzella, Salvatore Matrecano, Gaetano Autiero, Antonio Langella e Jone Spartano hanno iniziato la loro carriera giocando nell'Ercolano.

Nel corso della sua storia recente l'Ercolanese, a seguito dei numerosi avvicendamenti susseguiti alla guida della società, è stata più volte costretta a cambi di denominazione dovuti all'acquisto e cessione dei vari titoli sportivi. Il tutto è iniziato nella stagione di Serie D 2003-04 al termine della quale si è classificato tredicesimo vincendo gli spareggi salvezza e mantenendo quindi la categoria sul campo, ma crisi societarie hanno costretto il presidente Suarino a scambiare il proprio titolo sportivo di Serie D con quello di Eccellenza dei rivali di sempre della Turris, all'epoca denominata Gaudianum Torrese. Quindi nella stagione di Eccellenza 2004-2005 ha assunto la denominazione temporanea di Gaudianum Ercolanese e nella stagione successiva quella di Onlus Ercolanese. Al termine della stagione 2007-2008 l'Onlus Ercolanese, classificatasi al quattordicesimo posto, è retrocessa nel campionato di Promozione dopo aver perso i playout con l'A.S.D. Calcio Riop di San Giuseppe Vesuviano ma, acquisendo il titolo di quest'ultima, si è iscritta nuovamente al campionato di Eccellenza 2008-09 con una nuova denominazione temporanea: Riop Ercolanese. La stagione seguente (2009-2010) ha cambiato ancora denominazione, questa volta in Rita Ercolano, fino alla fine della stagione 2010-2011.

Nella stagione calcistica 2010-2011 dopo un ottimo inizio di stagione (nelle prime sei gare, una sola fu la rete subita) con Vincenzo Onorato in panchina, la squadra pur continuando ad esprimere un bel calcio, non è riuscita ad ottenere i punti necessari per la salvezza. Nel gennaio 2011 (all'inizio del girone di ritorno) il responsabile dell'area tecnica Salvatore Righi ha lasciato la società portando via con sé molti giovani calciatori promettenti tesserati con la scuola calcio "Mariano Keller" di sua proprietà. Stessa sorte per mister Onorato che è stato sostituito in panchina da Alberto Savino prima e Paolo Langella poi, ma nessuno dei due allenatori è riuscito a salvare la squadra dalla retrocessione in Promozione.

Al termine della stagione 2011-2012, quando ha giocato nel campionato di Promozione (perdendo la semifinale play-off), il titolo sportivo è stato venduto all'A.S. Calcio Uomo Nuovo, quindi Gaetano Battiloro ha rilevato il titolo sportivo del San Sebastiano (appena retrocesso in promozione) cambiandogli denominazione in A.S.D. Granata 1924.[1] Il 25 luglio 2012 però le stesse persone che con Battiloro avevano portato il titolo del San Sebastiano ad Ercolano hanno acquistato il titolo sportivo d'Eccellenza del Città di Pompei iscrivendosi per la stagione 2012-13 nel massimo campionato regionale e mantenendo per un anno la denominazione "ASD Città di Pompei" con la promessa, da parte della nuova dirigenza, di cambiare ancora nome l'anno successivo definitivamente in ASD Ercolano 1924.[2].

Ottenuta la salvezza sul campo nella stagione 2012-2013, nell'estate 2013 però il titolo del "Città Di Pompei" viene ceduto al Giugliano[3] ma il calcio in città non sparisce perché la società A.S.D. Atletico Vesuvio si sposta ufficialmente da San Giorgio a Cremano a Ercolano[4] ed assume la denominazione ufficiosa di A.S.D. Atletico Vesuvio Herculaneum. Con la vittoria del girone B di Promozione 2013-14 la società viene promossa in Eccellenza e dalla stagione 2014-15 cambia ufficialmente denominazione in A.S.D. A.V. Herculaneum 1924. Il 19 marzo 2016 la squadra vince il campionato di Eccellenza Campania con 4 turni di anticipo, festeggiando così il ritorno in Serie D dopo 12 anni.

Il 2 luglio 2016 la società ufficializza la fusione con l'A.S.D. Real Ercolano[5], squadra militante in seconda categoria. L'anno seguente per festeggiare la salvezza ottenuta in serie D, la società granata opta per il cambio denominazione, che dal 6 luglio 2017 sarà A. V. Ercolanese 1924[6], denominazione che era stata utilizzata dalla fondazione sino agli anni novanta e tanto gradita ai tifosi.

Nell'estate del 2018 il sodalizio cede il titolo sportivo al Savoia. Contestualmente, la Frattese, militante in Serie D, si sposta ad Ercolano e cambia provvisoriamente ragione sociale in S.S.C.D. Granata 1924 S.r.l., impossibilitata ad assumere una denominazione più consona per questioni burocratiche.[7][8][9].

CronistoriaModifica

Cronistoria della Società Sportiva Calcio Dilettantistica Granata 1924
  • 10 giugno 1924 - Fondazione dell'Ercolanese calcio.
  • 1924-45 dati mancanti.
  • 1945-46 - 11ª nel girone D della Serie C della Lega Nazionale Centro-Sud.
  • 1946-47 - 10ª nel girone A della Serie C della Lega Interregionale Sud.
  • 1947-48 - 11ª nel girone A della Serie C della Lega Interregionale Sud. Retrocessa in Promozione.
  • 1948-49 - 10ª nel girone M della Promozione della Lega Interregionale Sud.
  • 1949-50 - 12ª nel girone M della Promozione della Lega Interregionale Sud.

  • 1950-51 - 14ª nel girone M della Promozione della Lega Interregionale Sud. Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1951-52 - ? nel girone D della Prima Divisione Campana. Passa nella nuova Promozione Regionale.
  • 1952-53 - 3ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1953-54 - 2ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1954-55 - 7ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1955-56 - 1ª nel girone B della Promozione Campana.   Promossa in IV Serie.
  • 1956-57 - 12ª nel girone H della IV Serie.
  • 1957-58 - 15º nel girone H della Seconda Categoria Interregionale. Retrocessa nel Campionato Dilettanti.
  • 1958-59 - ? nel girone B del Campionato Campano Dilettanti.
  • 1959-60 - 12º nel girone B della Prima Categoria Campana.

  • 1960-61 - 4º nel girone B della Prima Categoria Campana.
  • 1961-62 - 12º nel girone C della Prima Categoria Campana.
  • 1962-63 - ? nel girone ? della Prima Categoria Campana.
  • 1963-64 - 16º nel girone B della Prima Categoria Campana. Retrocessa in Seconda Categoria.
  • 1964-65: ? nel girone ? della Seconda Categoria Campana.
  • 1965–66: 1° nel girone H della Seconda Categoria Campana. Promosso in Prima Categoria.
  • 1966-67 - 12º nel girone B della Prima Categoria Campana.
  • 1967-68 - 9º nel girone B della Promozione Campana.
  • 1968-69 - 13ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1969-70 - 9ª nel girone B della Promozione Campana.

  • 1970-71 - 3ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1971-72 - 7ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1972-73 - 12ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1973-74 - 15ª nel girone B della Promozione Campana. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1974-75: ? nel girone ? della Prima Categoria Campana.   Promossa in Promozione.
  • 1975-76 - 5ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1976-77 - 6ª nel girone B della Promozione Campana.
  • 1977-78 - 1ª nel girone B della Promozione Campana.   Promossa in Serie D.
  • 1978-79 - 11ª in Serie D.
  • 1979-80 - 12ª in Serie D.

  • 1980-81 - 1ª in Serie D.   Promossa in serie C2.
  • 1981-82 - 7ª in Serie C2.
  • 1982-83 - 9ª in Serie C2.
  • 1983-84 - 3ª in Serie C2.
  • 1984-85 - 9ª in Serie C2.
  • 1985-86 - 10ª in Serie C2.
  • 1986-87 - 14ª in Serie C2.
  • 1987-88 - 16ª in Serie C2.   Retrocessa in Interregionale. Fase a gironi della Coppa Italia Serie C.
  • Esclusa dall'Interregionale per inadempienze finanziarie, riparte dalla Promozione.
  • 1988-89 - 3ª in Promozione.
  • 1989-90 - 1ª in Promozione.   Promossa in Interregionale.

  • 1990-91 - 11ª in Interregionale.
  • 1991-92 - 18ª in Interregionale. Retrocessa in Eccellenza.
  • 1992-93 - 9ª in Eccellenza.
  • 1993-94 - 8ª in Eccellenza.
  • 1994-95 - 4ª in Eccellenza.
  • 1995-96 - 7ª in Eccellenza.
  • 1996-97 - 4ª in Eccellenza.
  • 1997-98 - 3ª in Eccellenza.
  • 1998-99 - 4ª in Eccellenza.
  • 1999-00 - 1ª in Eccellenza.   Promossa in Serie D.   Vince la Coppa Italia Regionale.

  • 2000-01 - 18ª in Serie D.   Retrocessa in Eccellenza. Ottavi di finale della Coppa Italia Serie D.
  • 2001-02 - 4ª in Eccellenza Campania. Semifinalista di Coppa Italia Regionale.
  • 2002-03 - 1ª in Eccellenza Campania.   Promossa in Serie D. Finalista di Coppa Italia Regionale.
  • 2003-04 - 13º in Serie D. Primo turno della Coppa Italia Serie D.
  • 2004 - Cede il titolo alla Turris,[10] acquistando quello dell'A.C. Gaudianum di Qualiano militante in Eccellenza, non cambiando denominazione.
  • 2004-05 - 12ª in Eccellenza Campania. Ottavi di finale della Coppa Italia Regionale.
  • 2005 - Dalla fusione fra A.C. Gaudianum e A.S.S.C. Onlus Fiamma Ercolanese nasce l'A.S.S.C. Onlus Ercolanese.[11]
  • 2005-06 - 8ª in Eccellenza. Ottavi di finale della Coppa Italia Regionale.
  • 2006-07 - 8ª in Eccellenza. Quarti di finale della Coppa Italia Regionale.
  • 2007-08 - 14ª in Eccellenza.   Retrocessa in Promozione. Fase a gironi della Coppa Italia Regionale.
  • Acquista il titolo di partecipazione all'Eccellenza Campania della A.S.D. Calcio Riop di San Giuseppe Vesuviano assumendo la denominazione di Riop Ercolanese.
  • 2008-09 - 13ª in Eccellenza Campania. Fase a gironi della Coppa Italia Regionale.
  • Assume la denominazione di A.S.D. Rita Ercolano.
  • 2009-10 - 13ª in Eccellenza Campania. Vince il play-out salvezza contro il Parete Calcio. Fase a gironi della Coppa Italia Regionale.

  • 2010-11 - 16ª in Eccellenza Campania.   Retrocessa in Promozione. Sedicesimi di finale della Coppa Italia Regionale.
  • 2011-12 - 4ª in Promozione Campania. Perde la semifinale play-off contro la Marilius Vesuvio. Fase a gironi della Coppa Italia Regionale.
  • 2012 - Acquista il titolo sportivo d'Eccellenza del Pompei e si iscrive al massimo campionato regionale con la denominazione temporanea A.S.D. Città di Pompei.
  • 2012-13 - 11ª in Eccellenza Campania. Fase a gironi della Coppa Italia Regionale.
  • 2013 - Il titolo del Città Di Pompei viene ceduto al Giugliano. La società A.S.D. Atletico Vesuvio si sposta ad Ercolano.
  • 2013-14 - 1º nel girone B di Promozione Campania.   Promosso in Eccellenza Campania.
  • 2014 - Cambia denominazione in A.S.D. A.V. Hercolaneum 1924.[12]
  • 2014-15 - 3º nel girone A di Eccellenza Campania. Perde la semifinale di Coppa Italia regionale contro la Virtus Volla.
  • 2015-16 - 1ª nel girone A di Eccellenza Campania.   Promosso in Serie D.
  • 2016-17 - 10ª nel girone H della Serie D. Primo turno Coppa Italia Serie D. Si fonde con la A.S.D. Real Ercolano
  • 2017 Assume ufficialmente la denominazione di A.V. Ercolanese 1924.
  • 2017-18 - 4ª nel girone I della Serie D.
  • 2018 - Il titolo dell'A.V. Ercolanese 1924 viene ceduto al Savoia. La S.S.C.D. Frattese S.r.l. si sposta ad Ercolano ed assume la denominazione Società Sportiva Calcio Dilettantistica Granata 1924 S.r.l.
  • 2018-19 - 18ª nel girone H della Serie D.   Retrocessa in Eccellenza Campania

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

Il colore predominante della divisa dell'Ercolanese è il granata.

StruttureModifica

StadioModifica

L'Ercolanese gioca le partite casalinghe allo Stadio Raffaele Solaro di Ercolano. Lo stadio si trova nella zona residenziale della città vesuviana, ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici: la stazione della Circumvesuviana di Miglio d'Oro, coperta sia dalla tratta Napoli-Poggiomarino che dalla Napoli-Sorrento, si trova a circa 100 metri dallo stadio.

SocietàModifica

Modifica

 
Cronologia degli sponsor tecnici
 
Cronologia degli sponsor ufficiali

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori dell'A.S.D. Atletico Vesuvio Herculaneum 1924
 
Allenatori
  • 1924-1946 ...
  • 1946-1952   Alfonso Negro
  • 1952-1969 ...
  • 1969-1970   Agostino Amante
  • 1970-1977...
  • 1977-1978   Benito Montalto
  • 1978-1979   Antonio Giglio Cobuzio
  • 1979-1980   Alfredo Ballarò
  • 1980-1981 ...
  • 1981-1982   Michele Abbandonato
      Mario Schettino
  • 1982-1983   Enrico Crescenzo
      Eugenio Fantini
  • 1983-1984   Eugenio Fantini
  • 1984-1986   Giancarlo Carloni
  • 1986-1987   Mario Schettino
      Giancarlo Carloni
  • 1987-1988   Giancarlo Carloni
      Graziano Landoni
  • 1988-1990 ...
  • 1990-1991   Giovanni Formicola
  • 1991-1996 ...
  • 1996-1997   Nello Salvetti
  • 1997-2000 ...
  • 2000-2001   Raffaele Di Pasquale
  • 2001-2003 ...
  • 2003-2004   Salvatore Amura (1ª-13ª)
      Gaetano Musella (14ª-23ª)
      Salvatore Amura (23ª-34ª e playout)
  • 2004-2005   Mario Rosano (1ª-3ª)
      Antonio Sorano (4ª-11ª)
      Mario Rosano (12ª-30ª)
  • 2005-2006   Mauro Agovino (1ª-7ª)
      Francesco Fabiano (8ª-?ª)
      Mauro Agovino (?ª-30ª)
  • 2006-2007   Antonio Cinquegrana (1ª-3ª)
      Salvatore Buoncammino (4ª-9ª)
      Francesco Ambrosino (10ª-30ª)
  • 2007-2009   Pierfrancesco Ulivi
  • 2009-2010   Pierfrancesco Ulivi (1ª-7ª)
      Mauro Agovino (8ª-10ª)
      Pierfrancesco Ulivi (11ª-28ª)
  • 2010-2011   Vincenzo Onorato (1ª-18ª)
      Ciro Sannino (19ª)
      Alberto Savino (20ª-23ª)
      Paolo Langella (24ª-30ª)
  • 2011-2012   Ciro Mottola
  • 2012-2013   Giuseppe Perna
      Gennaro Monaco
      Pasquale Lucignano
      Gioia
  • 2013-2015   Pierfrancesco Ulivi
  • 2015-2016   Pasquale Vitter (lug.-sett.)
      Luigi Squillante
  • 2016-2017   Rosario Campana
  • 2017-2018   Luigi Squillante
  • 2018-2019   Antonio Maschio
 
Presidenti
  • 1924-1952 ...
  • 1952-1957   Alfonso Negro
  • 1957-1978 ...
  • 1978-1984   Gaetano Madonna
  • 1984-1987   Salvatore Del Prete
  • 1987-1988   Gennaro Auriemma
  • 1988-2002 ...
  • 2002-2004   Vincenzo Suarino
  • 2004-2006   Vincenzo Suarino, Giovanni Russo
  • 2006-2009   Gaetano Battiloro, Ascione, Sannino
  • 2009-2011   Giovanni Iuliano
  • 2011-2012   Emiliano Brullino
      Giuseppe Vivese
  • 2012-2013   Luca Borrelli
      Ignazio Simioli
  • 2013-2018   Francesco Annunziata
  • 2018-2019   Giovanni Russo

CalciatoriModifica

PalmarèsModifica

Competizioni interregionaliModifica

1980-1981

Competizioni regionaliModifica

1965-1966
1977-1978, 1989-1990, 2013-2014 (girone B)
1999-2000, 2002-2003, 2015-2016
1999-2000

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1983-1984 (girone D)
Terzo posto: 1997-1998 (girone A), 2014-2015 (girone A)
Semifinalista: 1999-2000
Finalista: 2002-2003
Semifinalista: 2001-2002, 2014-2015

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 3 1945-1946 1947-1948 3
Promozione 3 1948-1949 1950-1951 14
IV Serie 1 1956-1957
Serie C2 7 1981-1982 1987-1988
Serie D 3 2016-2017 2018-2019
Campionato Interregionale - Seconda Categoria 1 1957-1958 10
Serie D 5 1978-1979 2003-2004
Campionato Interregionale 2 1990-1991 1991-1992

Partecipazione ai campionati regionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
I Eccellenza 21 1992-1993 2015-2016 27
Prima Categoria 7 1959-1960 1974-1975
II Promozione 14 1967-1968 2013-2014 14
IV Seconda Categoria 1 1964-1965 1

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Il principale gruppo ultras attivo è la Brigata Vesuviana, costituita nel 1997, a cui si aggiunge l'Opposta Fazione, nata invece nel 1996. Tra i gruppi del passato si ricordano invece l'Avanguardia granata, che è stata il traino negli anni Ottanta, e i Fedayn.

Gemellaggi e rivalitàModifica

Gemellaggi
Amicizie
Rispetto reciproco
Rivalità

NoteModifica

  1. ^ Ercolano: la squadra si chiamerà Granata 1924, ipotesi ripescaggio in eccellenza, su sportvesuviano.com. URL consultato il 16 agosto 2012.
  2. ^ L'Ercolano ritorna in Eccellenza. Battiloro: per un anno ci chiameremo Città Di Pompei, su sportvesuviano.com. URL consultato il 16 agosto 2012.
  3. ^ Ercolano: sparisce il calcio, titolo a Giugliano [collegamento interrotto], su resport.it.
  4. ^ L'Atletico Vesuvio giocherà al Solaro di Ercolano [collegamento interrotto], su vocesport.com.
  5. ^ A.V. Herculaneum 1924 – Official WebSite » Fusione con la Real Ercolano, precisazione societaria, su www.atleticovesuvio.it. URL consultato il 3 luglio 2016.
  6. ^ A.V. Herculaneum 1924 – Official WebSite » NUOVA DENOMINAZIONE: A.V. ERCOLANESE 1924, su www.atleticovesuvio.it. URL consultato il 13 luglio 2017.
  7. ^ Ercolanese, slitta la fusione: la squadra si chiamerà Granata, https://sport.ilmattino.it/. URL consultato l'8 luglio 2018.
  8. ^ S.S. Ercolanese 1924 Comunicato, https://www.calciodipendenza.com/, 2 luglio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  9. ^ Ercolano, ecco la nuova Granata 1924. Le parole di Battiloro e Maschio, http://napoli.iamcalcio.it/, 7 luglio 2018. URL consultato l'8 luglio 2018.
  10. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2004. URL consultato il 12 novembre 2016 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2016).
  11. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2005. URL consultato il 7 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 28 ottobre 2013).
  12. ^ Comunicato Ufficiale n. 12 del 31 luglio 2014 (DOC), http://www.figc-campania.it/, 31 luglio 2014. URL consultato il 1º settembre 2018.
  13. ^ La Partita Infinita: Boys Caivanese - Herculaneum, Coppa Italia
  14. ^ Commemorazione Superga, tifosi del Torino accolgono sciarpa dell'Ercolanese - Tutto Calcio Campano, su www.tuttocalciocampano.it. URL consultato il 27 luglio 2017.
  15. ^ IL BEL GESTO - Ultras del Torino comprano piante per il Vesuvio, dopo gli incendi, su www.napolimagazine.com. URL consultato il 27 luglio 2017.
  16. ^ RIPIANTA GRANATA Toro Clubs, su www.tuttotoro.com. URL consultato il 9 settembre 2017.
  17. ^ a b c La Brigata Vesuviana di Ercolano festeggia i vent'anni, su campaniafootball.com. URL consultato il 13 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2018).
  18. ^ stabiesi.net Archiviato il 27 ottobre 2016 in Internet Archive.
  19. ^ Video. Ercolanese – Palermo di ventisei anni fa in C2
  20. ^ Tifosi ercolanesi aggrediti a Mondragone, Sessana estranea ai fatti[collegamento interrotto]
  21. ^ Scontri dopo Ercolano-Casertana: arrestati due tifosi
  22. ^ Scontri tra tifosi prima di Herculaneum-Mondragone: tifosi domiziani rispediti a casa
  23. ^ Herculaneum vince contro Portici
  24. ^ Ercolanese – Turris. Derby a rischio per i tifosi? Archiviato l'8 gennaio 2015 in Internet Archive.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio