Apri il menu principale
Società Sportiva Calcio Napoli
Stagione 2010-2011
AllenatoreItalia Walter Mazzarri
Allenatore in secondaItalia Nicolò Frustalupi
PresidenteItalia Aurelio De Laurentiis
Direttore generale
Direttore sportivo
Italia Marco Fassone
Italia Riccardo Bigon
Serie A3º posto (in Champions League)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Europa LeagueSedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: De Sanctis (38)
Totale: De Sanctis e Hamšík (49)
Miglior marcatoreCampionato: Cavani (26)
Totale: Cavani (33)
StadioSan Paolo
Abbonati11.820[1][2]
Maggior numero di spettatori58.666 vs Juventus[2]
(9 gennaio 2011)
Minor numero di spettatori26.931 vs Parma[2]
(7 novembre 2010)
Media spettatori45.608[2][3]

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Calcio Napoli nelle competizioni ufficiali della stagione 2010-2011.

Indice

StagioneModifica

La stagione 2010-2011 del Napoli è stata la 65ª in Serie A e la 69ª complessiva in massima serie.[4] Il club partenopeo, inoltre, partecipa per la 14ª volta alla UEFA Europa League (la 1ª dopo il cambio di formato e denominazione avvenuto nel 2009) e per la 23ª volta a una competizione europea.[5]

In ossequio alle disposizioni legislative, questa stagione vede l'introduzione della Club Azzurro Card, la tessera del tifoso emanata dal club partenopeo necessaria per abbonarsi e che consente di seguire la squadra in trasferta anche in caso di restrizioni imposte dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.[6] Novità anche nei quadri dirigenziali: la carica di Direttore Generale, vacante dalla risoluzione del contratto di Pierpaolo Marino, viene assegnata a Marco Fassone, già dirigente della Ferrero e della Juventus.[7]

La sede del ritiro precampionato è la città di Folgaria, in provincia di Trento, dove la squadra resta dal 12 al 30 luglio.[8][9] Nelle amichevoli ivi disputate si impone per 13-0 sulla formazione degli Altipiani,[10] quindi supera di misura il Mezzocorona (1-0)[11] e il Cittadella (2-1).[12] Il 3 agosto, nella prima uscita stagionale al San Paolo, il Napoli batte 2-1 il Wolfsburg, campione di Germania nel 2009.[13] In seguito impatta per 0-0 contro il Bologna a Ravenna,[14] quindi arriva ultimo nel triangolare di Palermo disputato contro il Valencia (1-1 e sconfitta ai rigori) e i padroni di casa rosanero (0-1).[15] La stagione ufficiale si apre nella seconda metà di agosto con gli spareggi di Europa League contro gli svedesi dell'Elfsborg, nei quali il Napoli si impone grazie a una doppia vittoria (1-0 a Napoli e 2-0 in Svezia).[16][17] Il sorteggio per la fase a gironi colloca i partenopei nel gruppo K insieme a Liverpool, Steaua Bucarest e Utrecht.[18]

In campionato il Napoli parte con due pareggi contro Fiorentina (1-1)[19] e Bari (2-2),[20] quindi coglie la prima vittoria il 19 settembre 2010, alla terza giornata, espugnando lo stadio Luigi Ferraris di Genova: 2-1 contro la Sampdoria con la prima rete stagionale di Marek Hamšík e la terza - quinta complessiva considerando le coppe - di Edinson Cavani,[21] un successo in casa blucerchiata che in Serie A mancava da 14 anni.[22] Dopo lo stop interno contro il Chievo Verona nel turno infrasettimanale (1-3),[23] i partenopei vincono largamente a Cesena (4-1)[24] per poi superare la Roma al San Paolo (2-0),[25] tornando così a battere i giallorossi dopo più di 13 anni.[26]

 
Edinson Cavani, protagonista della stagione azzurra con 33 reti complessive.

L'avvio in Europa League ricalca quello in campionato: è caratterizzato cioè da due pareggi, uno interno (0-0) contro l'Utrecht[27] e un altro in trasferta contro la Steaua Bucarest (3-3), dopo che il Napoli si era ritrovato in svantaggio di tre reti.[28] Mattatore in questo inizio di stagione è Edinson Cavani, autore di 8 reti nelle prime 9 partite.[29][30] Nel doppio confronto contro il Liverpool il Napoli ottiene un pareggio (0-0) al San Paolo e una sconfitta ad Anfield (3-1); dopo un altro pareggio (3-3) in rimonta nella trasferta olandese in casa dell'Utrecht, nell'ultima partita del girone i partenopei superano la Steaua Bucarest (1-0) garantendosi in tal modo la qualificazione al turno successivo, unica squadra tra le italiane impegnate nella competizione.[31]

In campionato il Napoli rallenta con il pareggio di Catania (1-1) e lo stop interno contro il Milan (1-2), per poi riprendere il cammino con un certo ritmo: nelle successive undici partite del girone d'andata, caratterizzate dall'assenza di pareggi, il Napoli raccoglie otto vittorie (alcune delle quali conseguite negli ultimi secondi di gioco, come quelle ai danni di Cagliari,[32] Palermo[33] e Lecce[34]) e tre sconfitte, tutte in trasferta (contro Lazio, Udinese e Inter). Nell'ultima giornata di andata, giocata il 9 gennaio 2011, i partenopei superano al San Paolo la Juventus per 3-0 grazie a un tripletta di Edinson Cavani, trascinatore degli azzurri con 13 reti in campionato (capocannoniere al giro di boa a pari merito con Antonio Di Natale) e 20 complessive in stagione;[35] con questa vittoria il Napoli chiude il girone di andata al 2º posto con 36 punti, a quattro lunghezze dal Milan capolista.

Eliminato ai quarti di finale di Coppa Italia dall'Inter dopo i calci di rigore,[36] il cammino in Europa League si ferma ai sedicesimi di finale, nei quali il Napoli viene superato nel doppio confronto dagli spagnoli del Villarreal (0-0 a Napoli[37] e 2-1 per il submarino amarillo nel ritorno in Spagna[38]). Nel girone di ritorno i partenopei seguitano nel tenere un'andatura regolare, con alcune vittorie di rilievo come il 4-0 ai danni della Sampdoria (con un'altra tripletta di Cavani)[39] e il successo (2-0) a domicilio della Roma,[40] impresa, quest'ultima, che al Napoli non riusciva da 18 anni.[40] Dopo l'1-0 interno contro il Catania,[41] 26ª giornata, gli azzurri sono secondi in classifica a tre lunghezze dal Milan capolista[41] alla vigilia dello scontro diretto allo stadio Giuseppe Meazza: il match vede tuttavia prevalere i rossoneri (3-0)[42] e dopo il seguente pareggio interno col Brescia (0-0)[43] gli azzurri scivolano a otto punti dal primo posto.[43]

 
Ezequiel Lavezzi, decisivo nella veste di uomo-assist.

Nondimeno, complice un rallentamento dei meneghini, con le due vittorie consecutive ai danni di Parma e Cagliari il Napoli si riporta a tre punti dalla capolista,[44] mantenendo invariato il distacco fino alla 32ª giornata.[45] A questo punto i due stop consecutivi contro Udinese e Palermo e le concomitanti vittorie rossonere escludono definitivamente il Napoli dalla lotta scudetto.[46] Pur con un finale di campionato claudicante - cinque punti nelle ultime sei partite - i partenopei chiudono al 3º posto con 70 punti, garantendosi l'accesso diretto in Champions League a 21 anni dall'ultima partecipazione.[47] Nel collettivo di Walter Mazzarri si distinguono particolarmente i componenti del tridente offensivo: Edinson Cavani, capocannoniere azzurro e secondo miglior realizzatore del campionato, Ezequiel Lavezzi, miglior uomo-assist del Napoli e terzo migliore del torneo,[48] e Marek Hamšík, 11 reti in campionato e 13 complessive in stagione.[47]

Il miglior campionato del Napoli dell'era post-Maradona è caratterizzato da diversi record, sia di squadra che individuali: a livello di collettivo, il record di punti in Serie A (70) con i tre punti per vittoria,[49] il record di vittorie complessive (21, eguagliato il risultato del campionato 1989-1990 che assegnò il secondo scudetto partenopeo, quando il torneo era costituito da 18 squadre)[50] e il record assoluto di vittorie esterne (9).[49] A livello individuale Edinson Cavani, protagonista della stagione con 26 reti in campionato e 7 in Europa League, diventa il miglior marcatore della storia del Napoli in una singola stagione di massima serie,[49] superando il precedente record di Antonio Vojak (22 realizzazioni) che resisteva dalla stagione 1932-1933.[49] Il portiere Morgan De Sanctis, infine, fa registrare il nuovo record di imbattibilità interna, mantenendo la porta inviolata al San Paolo per 798 minuti consecutivi;[49] l'estremo difensore azzurro, inoltre, si conferma unico calciatore della massima serie ad aver giocato tutti i minuti di questa stagione e di quella precedente: 76 partite da titolare senza mai essere sostituito.[49]

Maglie e sponsorModifica

La Macron fornisce il materiale tecnico per il secondo dei tre anni di contratto stipulati con il club partenopeo,[51] mentre come sponsor principale si conferma il duraturo sodalizio con Acqua Lete, partner ufficiale degli azzurri per il sesto anno consecutivo.[52]

La divisa principale è costituita dalla tradizionale maglia azzurra, con calzoncini bianchi e calzettoni azzurri. La divisa da trasferta è composta da una maglia bianca con dettagli azzurri, con pantaloncini azzurri e calzettoni bianchi, mentre la terza divisa è costituita da un completo blu con inserti azzurri.[53]

Casa
Trasferta
Terza Divisa

Organigramma societarioModifica

Dal sito ufficiale del Napoli.[54]

Area direttiva

  • Presidente: Aurelio De Laurentiis
  • Vicepresidenti: Jacqueline Marie Baudit ed Edoardo De Laurentiis
  • Consigliere: Valentina De Laurentiis
  • Consigliere Delegato: Andrea Chiavelli
  • Direttore Generale: Marco Fassone

Area comunicazione

  • Addetto Stampa: Guido Baldari

Area marketing

  • Direzione commerciale e marketing: Alessandro Formisano

Area organizzativa

  • Segretario: Alberto Vallefuoco
  • Team manager: Giuseppe Santoro

Area tecnica

  • Direttore Sportivo: Riccardo Bigon
  • Responsabile settore scouting: Maurizio Micheli
  • Coordinatore settore scouting: Marco Zunino
  • Capo Osservatori: Leonardo Mantovani
  • Allenatore: Walter Mazzarri
  • Allenatore in 2ª: Nicolò Frustalupi
  • Collaboratore tecnico: Enzo Concina
  • Preparatori atletici: Giuseppe Pondrelli e Corrado Saccone
  • Preparatore dei portieri: Nunzio Papale

Area sanitaria

  • Settore sanitario: Dott. Alfonso De Nicola
  • Fisiatra: Dott. Enrico D'Andrea
  • Medico dello sport: Dott. Raffaele Canonico
  • Fisioterapisti: Giovanni D'Avino e Agostino Santaniello
  • Riabilitatore: Rosario D'Onofrio
  • Massaggiatore: Marco Di Lullo

RosaModifica

CalciomercatoModifica

Il mercato estivo in entrata si apre con l'acquisto dell'attaccante uruguaiano Edinson Cavani, prelevato dal Palermo con la formula del prestito con diritto di riscatto, cui fa seguito l'acquisto di un altro attaccante, Cristiano Lucarelli, arrivato dal Parma con la medesima formula e richiesto espressamente dall'allenatore partenopeo, che già lo aveva avuto ai tempi del Livorno. Sul fronte delle cessioni, lasciano Napoli dopo solo un anno Luca Cigarini ed Erwin Hoffer, ceduti in prestito con diritto di riscatto rispettivamente a Siviglia e Kaiserslautern. Partono anche Germán Denis, che in cerca di maggiore spazio viene ceduto in comproprietà all'Udinese, e Mariano Bogliacino, trasferitosi al Chievo dopo cinque stagioni trascorse in maglia azzurra. Sempre in prestito con diritto di riscatto viene ceduto Jesús Dátolo all'Espanyol, mentre Nicolás Navarro, Roberto De Zerbi e Marcelo Zalayeta, ai margini della rosa, rescindono consensualmente il contratto in essere con la società partenopea.

Nelle battute finali del calciomercato, Fabio Quagliarella e Leandro Rinaudo vengono ceduti alla Juventus (entrambi in prestito con diritto di riscatto), mentre vengono prelevati José Ernesto Sosa dal Bayern Monaco, Emílson Sánchez Cribari dalla Lazio (entrambi a titolo definitivo), Hassan Yebda dal Benfica e il giovane attaccante dell'Empoli e dell'Italia Under-19 Nicolao Dumitru, questi ultimi due in prestito con diritto di riscatto.

Nella sessione invernale vengono acquistati il giovane difensore spagnolo Víctor Ruiz, proveniente dall'Espanyol (cui viene ceduto a titolo definitivo Jesús Dátolo nell'ambito dell'operazione), e l'attaccante Giuseppe Mascara dal Catania.

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Emílson Sánchez Cribari Lazio definitivo (0,5 milioni €)[59][60][61]
D Luigi Vitale Livorno fine prestito
C Manuele Blasi Palermo fine prestito
C José Ernesto Sosa Bayern Monaco definitivo (2 milioni €)[62][61]
C Hassan Yebda Benfica prestito con diritto di riscatto[62]
A Cristian Bucchi Cesena fine prestito
A Edinson Cavani Palermo prestito con diritto di riscatto[63]
A Nicolao Dumitru Empoli prestito con dir. di riscatto comp. (1,5 milioni €)[59]
A Cristiano Lucarelli Parma prestito con diritto di riscatto[64]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
P Nicolás Navarro River Plate fine prestito
D Francesco Bruno Fano fine prestito
D Mario D'Urso Aversa Normanna fine prestito
C Nicolás Amodio Piacenza fine prestito
C Samuele Dalla Bona Verona fine prestito
C Jesús Dátolo Olympiakos fine prestito
C Jacopo Dezi[65] Giulianova compartecipazione (20 000 €)
C Luca Giannone Lecco fine prestito
C Massimiliano Ammendola Crociati Noceto fine prestito
A Camillo Ciano Lecco fine prestito
A Roberto De Zerbi CFR Cluj fine prestito
A Lorenzo Insigne Cavese fine prestito
A Piá Torino fine prestito
A Marcelo Zalayeta Juventus via Bologna risoluzione compartecipazione[66]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Leandro Rinaudo Juventus prestito dir. riscatto (0,6 milioni €)
C Mariano Bogliacino Chievo prestito con diritto di riscatto (0,15 milioni €)[67]
C Luca Cigarini Siviglia prestito con diritto di riscatto (0,292 milioni €)[68]
A Germán Denis Udinese compartecipazione (3 milioni €)[69]
A Erwin Hoffer Kaiserslautern prestito con diritto di riscatto (0,25 milioni €)[70]
A Fabio Quagliarella Juventus prestito dir. riscatto (4,5 milioni €)
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
P Nicolás Navarro risoluzione contratto[71]
D Francesco Bruno Atletico Roma prestito[72]
D Matteo Contini Real Saragozza riscatto cartellino[73]
D Mario D'Urso Fondi prestito[74]
D Alessandro Diana Cavese prestito[59]
D Francesco Monda Sanremese prestito[75]
C Nicolás Amodio Portogruaro prestito[69]
C Samuele Dalla Bona Atalanta prestito con diritto di riscatto[76]
C Jesús Dátolo Espanyol prestito con diritto di riscatto (0,17 milioni €)[77]
C Luca Giannone Matera prestito[78]
C Crescenzo Liccardo Paganese prestito[79]
C Daniele Mannini Sampdoria rinnovo compartecipazione[66]
C Cosmo Palumbo Aversa Normanna prestito[80]
C Massimiliano Ammendola Aversa Normanna prestito con diritto di riscatto[81]
A Emanuele Calaiò Siena risoluzione compartecipazione[66]
A Camillo Ciano Cavese prestito[59]
A Roberto De Zerbi risoluzione contratto[59]
A Lorenzo Insigne Foggia compartecipazione[82]
A Piá Portogruaro definitivo[59]
A Umberto Varriale Avellino compartecipazione[83]
A Marcelo Zalayeta Kayserispor definitivo[84]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
D Víctor Ruiz Espanyol definitivo (7,5 milioni €)[85]
A Giuseppe Mascara Catania definitivo (1,3 milioni €)[86]
Altre operazioni
R. Nome da Modalità
D Francesco Bruno Atletico Roma fine prestito
D Alessandro Diana Cavese fine prestito
D Francesco Monda Sanremese fine prestito
C Massimiliano Ammendola Aversa Normanna fine prestito[87]
A Jean Romaric Kevin Koffi svincolato
A Umberto Varriale Avellino risoluzione compartecipazione
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Erminio Rullo Modena definitivo
A Cristian Bucchi Pescara prestito
Altre operazioni
R. Nome a Modalità
D Francesco Bruno Avellino prestito
C Jesús Dátolo Espanyol definitivo[88]
A Jean Romaric Kevin Koffi Siracusa prestito[89]

RisultatiModifica

Serie A[90]Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2010-2011.

Girone di andataModifica

Firenze
29 agosto 2010, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Fiorentina1 – 1
referto
NapoliStadio Artemio Franchi (25.025 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Napoli
12 settembre 2010, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Napoli2 – 2
referto
BariStadio San Paolo (27.214 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Genova
19 settembre 2010, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Sampdoria1 – 2
referto
NapoliStadio Luigi Ferraris (23.566 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Napoli
22 settembre 2010, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Napoli1 – 3
referto
ChievoStadio San Paolo (46.037 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Cesena
26 settembre 2010, ore 12:30 CEST
5ª giornata
Cesena1 – 4
referto
NapoliStadio Dino Manuzzi (16.250 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Napoli
3 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Napoli2 – 0
referto
RomaStadio San Paolo (44.782 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Catania
17 ottobre 2010, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Catania1 – 1
referto
NapoliStadio Angelo Massimino (13.136 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Napoli
25 ottobre 2010, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Napoli1 – 2
referto
MilanStadio San Paolo (53.909 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Brescia
31 ottobre 2010, ore 15:00 CET
9ª giornata
Brescia0 – 1
referto
NapoliStadio Mario Rigamonti (6.008 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Napoli
7 novembre 2010, ore 15:00 CET
10ª giornata
Napoli2 – 0
referto
ParmaStadio San Paolo (26.931 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Cagliari
10 novembre 2010, ore 20:45 CET
11ª giornata
Cagliari0 – 1
referto
NapoliStadio Sant'Elia (ca. 13.000 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Roma
14 novembre 2010, ore 12:30 CET
12ª giornata
Lazio2 – 0
referto
NapoliStadio Olimpico (24.487 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Napoli
21 novembre 2010, ore 20:45 CET
13ª giornata
Napoli4 – 1
referto
BolognaStadio San Paolo (27.806 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Udine
28 novembre 2010, ore 15:00 CET
14ª giornata
Udinese3 – 1
referto
NapoliStadio Friuli (15.087 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Napoli
6 dicembre 2010, ore 20:45 CET
15ª giornata
Napoli1 – 0
referto
PalermoStadio San Paolo (36.487 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Genova
11 dicembre 2010, ore 20:45 CET
16ª giornata
Genoa0 – 1
referto
NapoliStadio Luigi Ferraris (24.288 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Napoli
19 dicembre 2010, ore 15:00 CET
17ª giornata
Napoli1 – 0
referto
LecceStadio San Paolo (32.293 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Milano
6 gennaio 2011, ore 20:45 CET
18ª giornata
Inter3 – 1
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (60.515 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
9 gennaio 2011, ore 20:45 CET
19ª giornata
Napoli3 – 0
referto
JuventusStadio San Paolo (60.486 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Girone di ritornoModifica

Napoli
15 gennaio 2011, ore 18:00 CET
20ª giornata
Napoli0 – 0
referto
FiorentinaStadio San Paolo (49.443 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bari
23 gennaio 2011, ore 15:00 CET
21ª giornata
Bari0 – 2
referto
NapoliStadio San Nicola (17.879 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Napoli
30 gennaio 2011, ore 15:00 CET
22ª giornata
Napoli4 – 0
referto
SampdoriaStadio San Paolo (36.264 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Verona
2 febbraio 2011, ore 20:45 CET
23ª giornata
Chievo2 – 0
referto
NapoliStadio Marcantonio Bentegodi (11.610 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
6 febbraio 2011, ore 15:00 CET
24ª giornata
Napoli2 – 0
referto
CesenaStadio San Paolo (34.565 spett.)
Arbitro:  Celi (Campobasso)

Roma
12 febbraio 2011, ore 20:45 CET
25ª giornata
Roma0 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (32.354 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Napoli
20 febbraio 2011, ore 20:45 CET
26ª giornata
Napoli1 – 0
referto
CataniaStadio San Paolo (35.602 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Milano
28 febbraio 2011, ore 20:45 CET
27ª giornata
Milan3 – 0
referto
NapoliStadio Giuseppe Meazza (77.276 spett.)
Arbitro:  Rocchi (Firenze)

Napoli
6 marzo 2011, ore 15:00 CET
28ª giornata
Napoli0 – 0
referto
BresciaStadio San Paolo (29.146 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Parma
13 marzo 2011, ore 20:45 CET
29ª giornata
Parma1 – 3
referto
NapoliStadio Ennio Tardini (16.273 spett.)
Arbitro:  Morganti (Ascoli Piceno)

Napoli
20 marzo 2011, ore 20:45 CET
30ª giornata
Napoli2 – 1
referto
CagliariStadio San Paolo (44.497 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Napoli
3 aprile 2011, ore 12:30 CEST
31ª giornata
Napoli4 – 3
referto
LazioStadio San Paolo (57.155 spett.)
Arbitro:  Banti (Livorno)

Bologna
10 aprile 2011, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Bologna0 – 2
referto
NapoliStadio Renato Dall'Ara (33.092 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Napoli
17 aprile 2011, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Napoli1 – 2
referto
UdineseStadio San Paolo (56.757 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Palermo
23 aprile 2011, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Palermo2 – 1
referto
NapoliStadio Renzo Barbera (26.778 spett.)
Arbitro:  Damato (Barletta)

Napoli
30 aprile 2011, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Napoli1 – 0
referto
GenoaStadio San Paolo (52.495 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Lecce
8 maggio 2011, ore 15:00 CEST
36ª giornata
Lecce2 – 1
referto
NapoliStadio Via del Mare (14.406 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Napoli
15 maggio 2011, ore 20:45 CEST
37ª giornata
Napoli1 – 1
referto
InterStadio San Paolo (57.400 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Torino
22 maggio 2011, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Juventus2 – 2
referto
NapoliStadio Olimpico (23.389 spett.)
Arbitro:  Rizzoli (Bologna)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2010-2011.
Napoli
18 gennaio 2011, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Napoli2 – 1
referto
BolognaStadio San Paolo (33.806 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Napoli
26 gennaio 2011, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Napoli0 – 0
(d.t.s.)
referto
InterStadio San Paolo (40.580 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

UEFA Europa LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2010-2011.

Fase preliminareModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2010-2011 (play-off).
Napoli
19 agosto 2010, ore 21:00 CEST
Play-off - Andata
Napoli1 – 0
referto
ElfsborgStadio San Paolo (35.534 spett.)
Arbitro:   Kakos

Borås
26 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Play-off - Ritorno
Elfsborg0 – 2
referto
NapoliBorås Arena (10.621 spett.)
Arbitro:   Ennjimi

Fase a gironiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2010-2011 (fase a gironi).
Napoli
16 settembre 2010, ore 21:05 CEST
1ª giornata
Napoli0 – 0
referto
UtrechtStadio San Paolo (27.897 spett.)
Arbitro:   Vad

Bucarest
30 settembre 2010, ore 19:00 CEST
2ª giornata
Steaua Bucarest3 – 3
referto
NapoliStadio Ghencea (10.033 spett.)
Arbitro:   Borski

Napoli
21 ottobre 2010, ore 19:00 CEST
3ª giornata
Napoli0 – 0
referto
LiverpoolStadio San Paolo (52.910 spett.)
Arbitro:   Kinhöfer

Liverpool
4 novembre 2010, ore 21:05 CET
4ª giornata
Liverpool3 – 1
referto
NapoliAnfield (33.895 spett.)
Arbitro:   Fautrel

Utrecht
2 dicembre 2010, ore 19:00 CET
5ª giornata
Utrecht3 – 3
referto
NapoliStadion Galgenwaard (22.500 spett.)
Arbitro:   González

Napoli
15 dicembre 2010, ore 21:05 CET
6ª giornata
Napoli1 – 0
referto
Steaua BucarestStadio San Paolo (40.631 spett.)
Arbitro:   Královec

Fase a eliminazione direttaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2010-2011 (fase a eliminazione diretta).
Napoli
17 febbraio 2011, ore 19:00 CET
Sedicesimi di finale - Andata
Napoli0 – 0
referto
VillarrealStadio San Paolo (47.529 spett.)
Arbitro:   Clattenburg

Villarreal
24 febbraio 2011, ore 21:05 CET
Sedicesimi di finale - Ritorno
Villarreal2 – 1
referto
NapoliEl Madrigal (ca. 24.000 spett.)
Arbitro:   Çakır

Statistiche finaliModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 70 19 12 4 3 33 15 19 9 3 7 26 24 38 21 7 10 59 39 +20
  Coppa Italia - 2 1 1 0 2 1 - - - - - - 2 1 1 0 2 1 +1
  Europa League - 5 2 3 0 2 0 5 1 2 2 10 11 10 3 5 2 12 11 +1
Totale - 26 15 8 3 37 16 24 10 5 9 36 35 50 25 13 12 73 51 +22

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T
Risultato N N V P V V N P V V V P V P V V V P V N V V P V V V P N V V V V P P V P N N
Posizione 8 14 7 11 6 3 4 6 5 5 3 3 3 4 4 3 2 3 2 3 2 2 3 3 2 2 3 3 3 3 2 2 2 3 3 3 3 3

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A Coppa Italia Europa League Totale
                               
Aronica, S. S. Aronica 260802000701135091
Blasi, M. M. Blasi 2001100020005001
Bucchi, C. C. Bucchi[57] 0000000000000000
Campagnaro, H. H. Campagnaro 31010010007030390130
Cannavaro, P. P. Cannavaro 322811010700140292
Cavani, E. E. Cavani 352641201010710473361
Cribari, E. E. Cribari 90001010401014020
De Sanctis, M. M. De Sanctis 38-3930100010-113049-5060
Dossena, A. A. Dossena 331501000802042170
Dumitru, N. N. Dumitru 90000000300012000
Gargano, W. W. Gargano 3608010009020460100
Gianello, M. M. Gianello 0000000000000000
Grava, G. G. Grava 130400000400017040
Hamšík, M. M. Hamšík 371150200010220491370
Iezzo, G. G. Iezzo 00001-10000001-100
Lavezzi, E. E. Lavezzi 3168021109230429120
Lucarelli, C. C. Lucarelli 91001000100011100
Maggio, C. C. Maggio 334502000902044470
Maiello, R. R. Maiello 3000000000003000
Mascara, G. G. Mascara[55] 143500000200016350
Pazienza, M. M. Pazienza 311621000702039182
Quagliarella, F. F. Quagliarella[56] 0000000010001000
Ruiz, V. V. Ruiz[55] 6020000010107030
Rullo, E. E. Rullo[57] 0000000000000000
Santacroce, F. F. Santacroce 110301000201014040
Sosa, J. J. Sosa 241101000600031110
Vitale, L. L. Vitale 60101000310010110
Yebda, H. H. Yebda 290302100803039160
Zúñiga, J. J. Zúñiga 272202000802037240

GiovaniliModifica

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

Area tecnica

  • Allenatore Primavera: Roberto Miggiano
  • Allenatore Berretti: Felice Mollo
  • Allenatore Allievi Nazionali: Ciro Muro
  • Allenatore Giovanissimi Nazionali: Nicola Liguori

PiazzamentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Abbonamenti, Fiorentina 12.000 e i numeri della serie A, dodicesimouomo.net. URL consultato il 2 agosto 2013.
  2. ^ a b c d Statistiche spettatori Serie A 2010-2011, stadiapostcards.com. URL consultato il 3 agosto 2013.
  3. ^ Dato riguardante il solo campionato.
  4. ^ Sono considerati nel computo 4 tornei di Divisione Nazionale (1926-1927, 1927-1928, 1928-1929 e 1945-1946).
  5. ^ Sono considerate nel computo le partecipazioni a 2 edizioni della Coppa dei Campioni/Champions League, a 2 edizioni della Coppa delle Coppe, a 13 edizioni della Coppa UEFA (precedente denominazione dell'Europa League), a 4 edizioni della Coppa delle Fiere e a un'edizione della Coppa Intertoto. Considerando i trofei internazionali minori come Coppa dell'Europa Centrale e Coppa delle Alpi, le partecipazioni complessive sono 31.
  6. ^ Club Azzurro Card, sscnapoli.it. URL consultato il 5 agosto 2010.
  7. ^ De Laurentiis: "Fassone è l'uomo giusto per il nostro futuro", sscnapoli.it, 9 agosto 2010.
  8. ^ Ritiro a Folgaria, sscnapoli.it. URL consultato il 1º luglio 2010.
  9. ^ Il Napoli a Folgaria, finito il ritiro, sscnapoli.it, 30 luglio 2010.
  10. ^ Napoli-Altipiani 13-0, sscnapoli.it, 18 luglio 2010.
  11. ^ Napoli-Mezzocorona 1-0, sscnapoli.it, 24 luglio 2010.
  12. ^ Napoli-Cittadella 2-1, sscnapoli.it, 25 luglio 2010.
  13. ^ Napoli-Wolfsburg 2-1, sscnapoli.it, 3 agosto 2010.
  14. ^ Bologna-Napoli 0-0, sscnapoli.it, 8 agosto 2010.
  15. ^ Napoli, triangolare a Palermo, sscnapoli.it, 12 agosto 2010.
  16. ^ Napoli-Elfsborg 1-0, sscnapoli.it, 19 agosto 2010.
  17. ^ Elfsborg-Napoli 0-2, sscnapoli.it, 26 agosto 2010.
  18. ^ Europa League, il girone del Napoli, sscnapoli.it, 27 agosto 2010.
  19. ^ Fiorentina-Napoli 1-1, sscnapoli.it, 29 agosto 2010.
  20. ^ Napoli-Bari 2-2, sscnapoli.it, 12 settembre 2010.
  21. ^ Al Napoli vengono i 3 minuti - Samp rimontata e battuta 2-1, La Gazzetta dello Sport, 19 settembre 2010.
  22. ^ Samp-Napoli, le 59 trasferte, sscnapoli.it, 19 settembre 2010.
  23. ^ Napoli-Chievo 1-3, sscnapoli.it, 22 settembre 2010.
  24. ^ Cesena-Napoli 1-4, sscnapoli.it, 26 settembre 2010.
  25. ^ Napoli-Roma 2-0, sscnapoli.it, 19 settembre 2010.
  26. ^ Una vittoria attesa 13 anni, sscnapoli.it, 3 ottobre 2010.
  27. ^ Napoli-Utrecht 0-0, sscnapoli.it, 16 settembre 2010.
  28. ^ Steaua Bucarest-Napoli 3-3, sscnapoli.it, 30 settembre 2010.
  29. ^ Cavani: Grande rimonta, possiamo lottare contro tutti, sscnapoli.it, 30 settembre 2010.
  30. ^ Cavani, cuore di Napoli, corrieredellosport.it, 2 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  31. ^ Il Napoli fa festa con Cavani. È l'unica italiana che passa, corrieredellosport.it, 15 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  32. ^ Lavezzi fa godere il Napoli «Così arriveremo lontano», corrieredellosport.it, 10 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2010).
  33. ^ Napoli infinito: torna terzo. Maggio beffa il Palermo, corrieredellosport.it, 6 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  34. ^ Napoli e Lazio a -3 dal Milan. Juve beffata dal Chievo, corrieredellosport.it, 19 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  35. ^ Cavani travolge la Juve - Il Napoli è secondo da solo, corrieredellosport.it, 9 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2011).
  36. ^ L'Inter va in semifinale. Napoli ko solo ai rigori, corrieredellosport.it, 26 gennaio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  37. ^ Napoli-Villarreal 0-0. Annullato gol a Cavani, La Gazzetta dello Sport, 17 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011.
  38. ^ Napoli, addio amaro all'Europa. Il Villarreal va con Nilmar e Rossi, La Gazzetta dello Sport, 24 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011.
  39. ^ Cavani show, Napoli poker, corrieredellosport.it, 30 gennaio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  40. ^ a b Cavani fa sognare Napoli. Che doppietta: Roma ko[collegamento interrotto], corrieredellosport.it, 12 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011.
  41. ^ a b Zuniga fa sognare Napoli: è secondo a -3 dal Milan, corrieredellosport.it, 20 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  42. ^ Milan, vittoria al veleno. Napoli battuto e furioso, corrieredellosport.it, 28 febbraio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  43. ^ a b L'Inter risponde al Milan. Napoli frena, che Udinese!, corrieredellosport.it, 6 marzo 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  44. ^ Il Napoli a -3 dal Milan! Cavani, doppietta storica, corrieredellosport.it, 20 marzo 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2014).
  45. ^ Serie A: il Milan resta a +3 sul Napoli, corrieredellosport.it, 10 aprile 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  46. ^ Robinho, un gol scudetto. Il Milan a più 8 sull'Inter, corrieredellosport.it, 23 aprile 2011. URL consultato il 25 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 18 giugno 2015).
  47. ^ a b Napoli impazzisce di gioia: terzo posto e Champions!, corrieredellosport.it, 15 maggio 2011. URL consultato il 15 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2013).
  48. ^ Ibrahimovic re degli assist. Dietro Cassano e Lavezzi, corrieredellosport.it, 23 maggio 2011. URL consultato il 24 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2013).
  49. ^ a b c d e f Tutti i record del Napoli 2010/2011, i grandi numeri di una splendida stagione, sscnapoli.it. URL consultato il 25 maggio 2011.
  50. ^ Ultimi numeri della stagione del Napoli, tuttonapoli.net, 23 maggio 2011. URL consultato il 25 maggio 2011.
  51. ^ Il Napoli presenta Macron, nuovo sponsor tecnico, sscnapoli.it. URL consultato il 1º luglio 2010.
  52. ^ Acqua Lete main sponsor della SSC Napoli anche nella stagione 2010/2011, sscnapoli.it. URL consultato il 1º luglio 2010.
  53. ^ Napoli-Day, emozioni al San Paolo, sscnapoli.it, 3 agosto 2010.
  54. ^ L'Organigramma della Società Sportiva Calcio Napoli S.p.A, sscnapoli.it. URL consultato il 1º luglio 2010.
  55. ^ a b c d Acquistato nel corso della sessione invernale (3-31 gennaio) di calciomercato.
  56. ^ a b Ceduto nel corso della sessione estiva di calciomercato a stagione ufficiale già iniziata.
  57. ^ a b c d Ceduto nel corso della sessione invernale (3-31 gennaio) di calciomercato.
  58. ^ Aggregato in Prima Squadra dalla formazione Primavera.
  59. ^ a b c d e f Dumitru e Cribari al Napoli. Rinaudo alla Juve, Dalla Bona all'Atalanta, Pia' al Portogruaro, Ciano e Diana in prestito alla Cavese. Risoluzione contrattuale per De Zerbi., sscnapoli.it. URL consultato il 31 agosto 2010.
  60. ^ Pepe Reina al Napoli, in sscnapoli.it, 23 giugno 2015.
  61. ^ a b https://web.archive.org/web/20150101165931/https://dl.dropboxusercontent.com/u/51629032/Bilanci%20Squadre/Italia/Napoli/2011%2006%2030%20Bilancio%20Napoli.pdf (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2015).
  62. ^ a b Sosa e Yebda al Napoli, sscnapoli.it, 30 agosto 2010.
  63. ^ De Laurentiis: Cavani è del Napoli, sscnapoli.it, 17 luglio 2010.
  64. ^ De Laurentiis: "Lucarelli è nostro", sscnapoli.it, 21 agosto 2010.
  65. ^ Aggregato alla squadra Primavera.
  66. ^ a b c Napoli, le comproprietà risolte, sscnapoli.it, 25 giugno 2010.
  67. ^ Calciomercato: Bogliacino al Chievo, calciochievo.tv, 22 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 5 novembre 2010).
  68. ^ Cigarini al Siviglia, prestito con diritto di riscatto, sscnapoli.it, 4 agosto 2010.
  69. ^ a b Denis all'Udinese, Amodio al Portogruaro, sscnapoli.it, 17 agosto 2010.
  70. ^ (DE) Hoffer kommt auf Leihbasis, fck.de, 15 luglio 2010.
  71. ^ Napoli, risoluzione consensuale del contratto con Navarro, sscnapoli.it, 24 luglio 2010.
  72. ^ Napoli, Bruno all'Atletico Roma, tuttomercatoweb.com, 22 luglio 2010.
  73. ^ (ES) Matteo Contini continuará defendiendo al Real Zaragoza, realzaragoza.com, 8 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2010).
  74. ^ Napoli, ceduto il giovane D'Urso al Fondi, tuttomercatoweb.com, 23 agosto 2010.
  75. ^ Sanremese, preso il giovane Monda dal Napoli, tuttomercatoweb.com, 20 agosto 2010.
  76. ^ Dalla Bona all'Atalanta[collegamento interrotto], atalanta.it, 31 agosto 2010.
  77. ^ Datolo all'Espanyol, prestito con diritto di riscatto, sscnapoli.it, 14 luglio 2010.
  78. ^ Cinque tesseramenti in casa F.C. Matera, fcmatera.it, 19 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2010).
  79. ^ Liccardo alla Paganese, tuttomercatoweb.com, 4 agosto 2010.
  80. ^ A. Normanna, doppio rinnovo. Ancora Palumbo dal Napoli, tuttomercatoweb.com, 22 luglio 2010.
  81. ^ Ultimo colpo del mercato: in granata arriva Massimiliano Ammendola, aversacalcio.it, 31 agosto 2010.
  82. ^ Ufficiale: Arriva Lorenzo Insigne, usfoggia.it, 4 agosto 2010.
  83. ^ Napoli, Varriale passa all'Avellino, tuttomercatoweb.com, 22 luglio 2010.
  84. ^ Zalayeta ceduto a titolo definitivo al Kayserispor, sscnapoli.it, 26 agosto 2010.
  85. ^ (CA) Víctor Ruiz, traspassat a la SSC Napoli, rcdespanyol.com, 27 gennaio 2011. URL consultato il 21 gennaio 2011.
  86. ^ Giuseppe Mascara al Napoli, sscnapoli.it, 31 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  87. ^ Ammendola torna al Napoli per rientro prestito, aversacalcio.it, 31 gennaio 2011.
  88. ^ Ufficiale: Datolo all'Espanyol, rcdespanyol.com, 27 gennaio 2011.
  89. ^ Ufficiale: Koffi al Siracusa, siracusacalcio.net., 31 gennaio 2011.
  90. ^ Il calendario azzurro, sscnapoli.it. URL consultato il 28 luglio 2010.
  91. ^ Primavera, Bari-Napoli 0-2 ma il Siena pareggia: sfumano i play-off, tuttonapoli.net, 30 aprile 2011.
  92. ^ Coppa Italia Primavera, Bari-Napoli 4-2: azzurrini eliminati, tuttonapoli.net, 30 settembre 2010.
  93. ^ Gli azzurrini al Torneo di Viareggio, sscnapoli.it, 26 febbraio 2011.
  94. ^ Trionfa la Berretti, Napoli campione d'Italia., sscnapoli.it, 4 giugno 2011.
  95. ^ Il tecnico degli Allievi, Ciro Muro: "Abbiamo giocato una grande stagione", tuttonapoli.net, 15 giugno 2011.
  96. ^ Allievi Nazionali: gli azzurrini fuori dal Nereo Rocco, iamanples.it, 21 aprile 2011.
  97. ^ Giovanissimi: Napoli-Fiorentina 0-3. Scudetto ai viola, sscnapoli.it, 16 giugno 2011.
  98. ^ Gli azzurrini trionfano al "Viareggio junior Cup 2011", sscnapoli.it, 3 marzo 2011.
  99. ^ Giovanissimi Nazionali: Il Napoli fuori dalla Nike Cup 2011, iamnaples.it, 11 marzo 2011.

Collegamenti esterniModifica