Società Sportiva Lazio 2011-2012

1leftarrow blue.svgVoce principale: Società Sportiva Lazio.

Società Sportiva Lazio
Stagione 2011-2012
AllenatoreItalia Edoardo Reja
All. in secondaItalia Giovanni Lopez
PresidenteItalia Claudio Lotito
Serie A4º posto (in Europa League)
Coppa ItaliaQuarti di finale
Europa LeagueSedicesimi di finale
Maggiori presenzeCampionato: Ledesma (37)
Totale: Ledesma (47)
Miglior marcatoreCampionato: Klose (12)
Totale: Klose (15)
StadioStadio Olimpico
Maggior numero di spettatori57 148 vs. Juventus (26 novembre 2011)
Minor numero di spettatori8 295 vs. Sporting Lisbona (14 dicembre 2011)
Media spettatori32 410¹
¹ considera le partite giocate in casa in campionato.
Dati aggiornati al 13 maggio 2012

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Società Sportiva Lazio nelle competizioni ufficiali della stagione 2011-2012.

Indice

StagioneModifica

I biancocelesti ottengono, in agosto, la qualificazione per la fase a gruppi di Europa League dopo aver eliminato il Rabotnički con due vittorie (per 6-0 e 3-1).[1][2] In avvio di campionato palesano, al contrario, un rendimento più altalenante cui si associa l'incerta marcia continentale.[3][4][5][6] Si segnalano comunque il 2-1 nel derby[7] e il 3-0 sul Cagliari, gara in cui il capitano Rocchi segna la 100ª rete con la squadra.[8]

L'iniziale buon rendimento in trasferta vale, provvisoriamente, il secondo posto almeno fino alla sconfitta contro la Juventus del 26 novembre.[9] Confermatasi nelle posizioni di vertice,[10][11] la Lazio consegue il pass europeo all'ultimo turno del girone.[12] Nel mese di febbraio, dopo i 3 punti casalinghi contro il Milan (ottenuti per l'ultima volta nel 1998[13]) naufraga in coppa venendo eliminata dall'Atlético Madrid a cui cede in entrambe le sfide.[14] Nella stracittadina di ritorno, si impone nuovamente sui giallorossi: la doppia affermazione nel derby mancava, in Campionato, dal 1997-98.[15] La rincorsa all'Europa, proseguita anche in primavera,[16] viene premiata all'ultima giornata: il 3-1 sull'Inter vale il quarto posto in classifica, anche se - una settimana più tardi - il trionfo del Napoli in Coppa Italia qualifica quest'ultima per i gironi dell'Europa League 2012-13 lasciando ai biancocelesti il preliminare estivo.[17]

Maglie e sponsorModifica

Le maglie da gara sono state presentate il 24 giugno 2011 nell'affascinante scenario di Piazza di Spagna, in occasione di un vero e proprio flash mob che ha coinvolto in prima persona centinaia di tifosi laziali. Le nuove maglie presentano un old-style griffato Puma, sponsor tecnico della squadra romana. Per questo motivo, la prima divisa si rifà quasi completamente alle maglie laziali degli anni quaranta e settanta, di un celeste acceso e con delle bande bianche sulle maniche e colletto a "V", mentre la seconda presenta un doppio inserto tape diagonale con strisce alternate di colore oro e celeste che dalle spalle arrivano sul petto; la terza divisa, di colore blu scuro, presenta così come la seconda un doppio inserto tape diagonale con strisce alternate di colore oro e celeste. Le divise dei portieri non hanno subito sostanziose modifiche dal punto di vista stilistico rispetto a quelle dell'annata precedente, ma le tonalità sono cambiate sia per la prima divisa, di colore nero, che per la seconda, di colore verde acceso, con entrambe le maglie che presentano grafiche jacquard e tape frontale.

Lo sponsor ufficiale per la stagione 2011-2012 non è previsto, anche se in occasione del derby del 16 ottobre 2011 campeggiava sulle casacche laziali il logo della clinica Paideia, struttura sanitaria di riferimento della società capitolina, mentre nella gara casalinga di campionato contro il Parma, giocata il 6 novembre 2011, la Lazio è scesa in campo con il logo della fondazione "Gabriele Sandri" stampato sulle maglie.[18]

Casa
Trasferta
Terza divisa
Portiere
Trasf. portiere

Attualmente, per la stagione 2011-2012, la divisa della S.S. Lazio è per il tredicesimo anno consecutivo prodotta dall'azienda tedesca della Puma. La composizione delle divise è la seguente:

  • Casa: la maglia è celeste, il pantaloncino e i calzettoni sono blu scuro.
  • Trasferta: la maglia è bianca, anche il pantaloncino bianco e i calzettoni sono bianchi.
  • Terza divisa: la maglia è blu scuro, anche il pantaloncino e i calzettoni sono blu scuro.

Tuttavia, va ricordato che a seconda dei colori della squadra avversaria, i pantaloncini e i calzettoni possono essere abbinati in modo differente.

Organigramma societarioModifica

Area direttiva

Consiglio di gestione
Consiglio di sorveglianza
  • Presidente: Corrado Caruso
  • Vicepresidente: Alberto Incollingo
  • Consiglieri: Fabio Bassan, Vincenzo Sanguigni, Massimo Silvano

Area organizzativa

  • Segretario Generale: Armando Antonio Calveri
  • Team Manager: Maurizio Manzini
  • Direzione Amm.va e Controllo di Gestione / Investor Relator: Marco Cavaliere
  • Direzione Legale e Contenziosi: Francesca Miele
  • Direzione Organizzativa Centro Sportivo di Formello, Uffici, Country Club, Stadio: Giovanni Russo
  • Delegato Sicurezza Stadio/R.S.P.P.: Sergio Pinata
  • Responsabile Biglietteria: Angelo Cragnotti
  • Direzione Settore Giovanile: Giulio Coletta
  • Responsabile tecnico Settore Giovanile: Roberto Sesena

Area marketing

  • Coordinatore Marketing, Sponsorizzazioni ed Eventi: Marco Canigiani
  • Area Marketing: Massimiliano Burali d'Arezzo, Laura Silvia Zaccheo
  • Area Licensing e Retail: Valerio D'Attilia

Area comunicazione

  • Responsabile Comunicazione/Stampa: Stefano De Martino

Area tecnica

Area sanitaria

  • Direttore sanitario: dott. Ivo Pulcini
  • Coordinatore staff sanitario: dott. Roberto Bianchini
  • Medico sociale: dott. Stefano Salvatori
  • Fisioterapisti: Federico Genovesi, Luigi Novello, Massimo Romano Papola, Stefano Sistilli, Carlo Zazza
  • Osteopata: dott. Giuseppe Ruggero
  • Consulente ortopedico: dott. Stefano Lovati
  • Consulente nutrizionista: prof. Roberto Verna

RosaModifica

CalciomercatoModifica

La Lazio ha iniziato la sessione estiva di calciomercato con gli acquisti di Miroslav Klose, svincolatosi dal Bayern Monaco, Senad Lulić dallo Young Boys e Abdoulay Konko dal Genoa con trasferimenti a titolo definitivo. Il 4 luglio 2011 vengono ufficializzati gli acquisti di Federico Marchetti dal Cagliari per 5,2 milioni di euro e quello di Lorik Cana dal Galatasaray, e qualche giorno più tardi la società biancoceleste, dopo aver acquistato anche Marius Stankevičius dalla Sampdoria per 1 milione, preleva Djibril Cissé dal Panathinaikos pagando ai greci una cifra vicina ai 6 milioni di euro, con l'attaccante francese che sottoscrive un contratto quadriennale. Vengono ceduti a titolo definitivo Fernando Muslera al Galatasaray per 3 milioni più il cartellino di Lorik Cana, e Stephan Lichtsteiner alla Juventus per 10 milioni di euro. Lascia il club capitolino anche Mark Bresciano, ceduto a titolo definitivo all'Al Nasr. Il 31 agosto 2011 lasciano il club anche Sergio Floccari, Pasquale Foggia e Mauro Zárate, che si trasferiscono in prestito con diritto di riscatto rispettivamente al Parma, alla Sampdoria e all'Inter; lo stesso giorno lascia la compagine biancoceleste anche Riccardo Perpetuini, che viene ceduto in comproprietà al Foggia. il 12 gennaio 2012 arriva il primo acquisto della sessione invernale che risponde al nome di Emiliano Alfaro, attaccante uruguagio acquistato a titolo definitivo dal Liverpool Montevideo; sempre nella sessione invernale vengono ceduti in prestito l'attaccante Giuseppe Sculli e il difensore Guglielmo Stendardo, rispettivamente al Genoa e all'Atalanta. Il 31 gennaio, ultimo giorno della sessione invernale di calciomercato, vengono ceduti: Djibril Cissé, dopo soli sei mesi nella Capitale, a titolo definitivo per 5 milioni di euro agli inglesi del QPR, in prestito Simone Del Nero al Cesena e Luis Pedro Cavanda al Bari, e Juan Pablo Carrizo, ceduto al Catania con la formula del prestito con diritto di riscatto, invece viene ingaggiato, in prestito, il centrocampista Antonio Candreva, proveniente dal Cesena.

Sessione estiva (dal 1/7 al 31/8)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Juan Pablo Carrizo River Plate fine prestito
P Antony Iannarilli Isola Liri fine prestito
P Federico Marchetti Cagliari definitivo (5,2 mln €)
D Luís Pedro Cavanda Torino fine prestito
D Abdoulay Konko Genoa definitivo (5,0 mln €)
D Alessio Luciani Lumezzane fine prestito
D Marius Stankevičius Sampdoria definitivo (0,8 mln €)
D Alessandro Tuia Monza fine prestito
D Luciano Zauri Sampdoria fine prestito
C Lorik Cana Galatasaray definitivo (0 mln €)
C Senad Lulić Young Boys definitivo (3,0 mln €)
C Riccardo Perpetuini Foggia fine prestito
C Manuel Ricci Monza fine prestito
A Djibril Cissé Panathīnaïkos definitivo (5,8 mln €)
A Miroslav Klose Bayern Monaco svincolato
A Stephen Makinwa Larissa fine prestito
A Ettore Mendicino Ascoli fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Tommaso Berni Braga svincolato
P Antony Iannarilli Salerno prestito
P Fernando Muslera Galatasaray definitivo (6,750 mln €)
D Seyi Adeleke Pergocrema prestito
D Riccardo Bonetto Bassano Virtus svincolato[23]
D Stephan Lichtsteiner Juventus definitivo (10,0 mln €)
D Alessio Luciani Lumezzane comproprietà
D Alessandro Tuia Foligno comproprietà (0,2 mln €)
C Mark Bresciano Al-Nasr definitivo (0,3 mln €)
C Alessio Campoli Pergocrema svincolato
C Giuseppe Capua Pergocrema prestito
C Pasquale Foggia Sampdoria prestito con diritto di riscatto[24]
C Christian Manfredini Sambonifacese svincolato
C Mourad Meghni Umm-Salal svincolato[25]
C Riccardo Perpetuini Foggia comproprietà
C Manuel Ricci Pergocrema prestito
A Lorenzo Cinque Mantova comproprietà
A Alessandro Di Mario Pergocrema prestito
A Sergio Floccari Parma prestito oneroso con diritto di riscatto (1,5 mln €)
A Ettore Mendicino Gubbio prestito con diritto di riscatto per la comproprietà
A Mauro Zárate Inter prestito oneroso con diritto di riscatto (2,7 mln €)[26]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)Modifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Antonio Candreva Cesena prestito con diritto di riscatto per la comproprietà (0,5 mln €)
C Giuseppe Capua Pergocrema fine prestito
C Manuel Ricci Pergocrema fine prestito
A Emiliano Alfaro Liverpool (M) definitivo (3,2 mln €)
A Alessandro Di Mario Pergocrema fine prestito
A Ettore Mendicino Gubbio fine prestito
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Juan Pablo Carrizo Catania prestito con diritto di riscatto
D Luís Pedro Cavanda Bari prestito
D Guglielmo Stendardo Atalanta prestito
C Giuseppe Capua Avellino prestito
C Manuel Ricci Avellino prestito
A Tommaso Ceccarelli Juve Stabia prestito
A Djibril Cissé QPR definitivo (5,0 mln €)
A Simone Del Nero Cesena prestito
A Alessandro Di Mario Aprilia prestito
A Ettore Mendicino Taranto prestito con diritto di riscatto per la comproprietà
A Giuseppe Sculli Genoa prestito con diritto di riscatto

RisultatiModifica

Serie AModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie A 2011-2012.

Girone di andataModifica

Roma
21 dicembre 2011, ore 20:45 CEST
1ª giornata[27]
Lazio 0 – 0
referto
Chievo Stadio Olimpico (26.217 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Milano
9 settembre 2011, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Milan 2 – 2
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (48.543 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
18 settembre 2011, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Lazio 1 – 2
referto
Genoa Stadio Olimpico (32.164 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Cesena
21 settembre 2011, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Cesena 1 – 2
referto
Lazio Stadio Dino Manuzzi (16.347 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Roma
25 settembre 2011, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Lazio 0 – 0
referto
Palermo Stadio Olimpico (29.934 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Firenze
2 ottobre 2011, ore 15:00 CEST
6ª giornata
Fiorentina 1 – 2
referto
Lazio Stadio Artemio Franchi (22.773 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Roma
16 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
7ª giornata
Lazio 2 – 1
referto
Roma Stadio Olimpico (51.265 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Bologna
23 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
8ª giornata
Bologna 0 – 2
referto
Lazio Stadio Renato Dall'Ara (17.851 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Roma
26 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
9ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Catania Stadio Olimpico (26.951 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Cagliari
30 ottobre 2011, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Cagliari 0 – 3
referto
Lazio Stadio Sant'Elia (12.500 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Roma
6 novembre 2011, ore 15:00 CET
11ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Parma Stadio Olimpico (29.564 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Napoli
19 novembre 2011, ore 20:45 CET
12ª giornata
Napoli 0 – 0
referto
Lazio Stadio San Paolo (46.600 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Roma
26 novembre 2011, ore 20:45 CET
13ª giornata
Lazio 0 – 1
referto
Juventus Stadio Olimpico (57.148 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
5 dicembre 2011, ore 20:45 CET
14ª giornata
Lazio 3 – 0
referto
Novara Stadio Olimpico (26.334 spett.)
Arbitro Gava (Conegliano)

Lecce
10 dicembre 2011, ore 18:00 CET
15ª giornata
Lecce 2 – 3
referto
Lazio Stadio Via del Mare (9.190 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Roma
18 dicembre 2011, ore 20:45 CET
16ª giornata
Lazio 2 – 2
referto
Udinese Stadio Olimpico (31.884 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Siena
7 gennaio 2012, ore 18:00 CET
17ª giornata
Siena 4 – 0
referto
Lazio Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (10.270 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Roma
15 gennaio 2012, ore 12:30 CET
18ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Atalanta Stadio Olimpico (27.438 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Milano
22 gennaio 2012, ore 20:45 CET
19ª giornata
Inter 2 – 1
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (57.893 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Girone di ritornoModifica

Verona
29 gennaio 2012, ore 15:00 CET
20ª giornata
Chievo 0 – 3
referto
Lazio Stadio Marcantonio Bentegodi (8.000 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Roma
1º febbraio 2012, ore 20:45 CET
21ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Milan Stadio Olimpico (29.208 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Genova
5 febbraio 2012, ore 12:30 CET
22ª giornata
Genoa 3 – 2
referto
Lazio Stadio Luigi Ferraris (19.089 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Roma
9 febbraio 2012, ore 20:45 CET
23ª giornata
Lazio 3 – 2
referto
Cesena Stadio Olimpico (23.129 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Palermo
19 febbraio 2012, ore 20:45 CET
24ª giornata
Palermo 5 – 1
referto
Lazio Stadio Renzo Barbera (18.364 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Roma
26 febbraio 2012, ore 20:45 CET
25ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Fiorentina Stadio Olimpico (26.091 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Roma
4 marzo 2012, ore 15:00 CET
26ª giornata
Roma 1 – 2
referto
Lazio Stadio Olimpico (50.801 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Roma
11 marzo 2012, ore 20:45 CET
27ª giornata
Lazio 1 – 3
referto
Bologna Stadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Catania
18 marzo 2012, ore 15:00 CET
28ª giornata
Catania 1 – 0
referto
Lazio Stadio Angelo Massimino (17.406 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Roma
25 marzo 2012, ore 15:00 CET
29ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Cagliari Stadio Olimpico (29.290 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Parma
31 marzo 2012, ore 20:45 CEST
30ª giornata
Parma 3 – 1
referto
Lazio Stadio Ennio Tardini (13.115 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Roma
7 aprile 2012, ore 21:00 CEST
31ª giornata
Lazio 3 – 1
referto
Napoli Stadio Olimpico (38.410 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
11 aprile 2012, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Juventus 2 – 1
referto
Lazio Juventus Stadium (38.644 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Novara
25 aprile 2012, ore 12:30 CEST
33ª giornata[28]
Novara 2 – 1
referto
Lazio Stadio Silvio Piola (9.946 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Roma
22 aprile 2012, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Lecce Stadio Olimpico (30.513 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Udine
29 aprile 2012, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Udinese 2 – 0
referto
Lazio Stadio Friuli (19.760 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Roma
2 maggio 2012, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Lazio 1 – 1
referto
Siena Stadio Olimpico (26.194 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Bergamo
6 maggio 2012, ore 15:00 CEST
37ª giornata
Atalanta 0 – 2
referto
Lazio Stadio Atleti Azzurri d'Italia (16.293 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Roma
13 maggio 2012, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Lazio 3 – 1
referto
Inter Stadio Olimpico (45.051 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia 2011-2012.

Ottavi di finaleModifica

Roma
10 gennaio 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Lazio 3 – 2
referto
Verona Stadio Olimpico (8.371 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Quarti di finaleModifica

Milano
26 gennaio 2012, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Milan 3 – 1
referto
Lazio Stadio Giuseppe Meazza (7.520 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

UEFA Europa LeagueModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: UEFA Europa League 2011-2012.

Play-offModifica

Roma
18 agosto 2011, ore 21:00 CEST
Andata
Lazio 6 – 0
referto
Rabotnički Stadio Olimpico (25.000 spett.)
Arbitro   Karasev

Skopje
25 agosto 2011, ore 20:45 CEST
Ritorno
Rabotnički 1 – 3
referto
Lazio Arena Philip II (5.000 spett.)
Arbitro   Masiah

Fase a gironiModifica

Roma
15 settembre 2011, ore 19:00 CEST
1ª giornata
Lazio 2 – 2
referto
Vaslui Stadio Olimpico (12.000 spett.)
Arbitro   Braamhaar

Lisbona
29 settembre 2011, ore 21:05 CEST
2ª giornata
Sporting Lisbona 2 – 1
referto
Lazio Stadio José Alvalade (33.725 spett.)
Arbitro   Gumienny

Zurigo
20 ottobre 2011, ore 21:05 CEST
3ª giornata
Zurigo 1 – 1
referto
Lazio Letzigrund Stadion (10.800 spett.)
Arbitro   Gil

Roma
3 novembre 2011, ore 19:00 CET
4ª giornata
Lazio 1 – 0
referto
Zurigo Stadio Olimpico (13.414 spett.)
Arbitro   Koukoulakis

Piatra Neamț
1º dicembre 2011, ore 21:05 CET
5ª giornata
Vaslui 0 – 0
referto
Lazio Stadio Ceahlăul (15.000 spett.)
Arbitro   Mažić

Roma
14 dicembre 2011, ore 19:00 CET
6ª giornata
Lazio 2 – 0
referto
Sporting Lisbona Stadio Olimpico (8.295 spett.)
Arbitro   Dean

Sedicesimi di finaleModifica

Roma
16 febbraio 2012, ore 19:00 CET
Andata
Lazio 1 – 3
referto
Atlético Madrid Stadio Olimpico (30.000 spett.)
Arbitro   Královec

Madrid
23 febbraio 2012, ore 21:05 CET
Ritorno
Atlético Madrid 1 – 0
referto
Lazio Stadio Vicente Calderón (35.000 spett.)
Arbitro   Atkinson

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie A 62 19 10 6 3 28 16 19 8 2 9 28 31 38 18 8 12 56 47 +9
  Coppa Italia - 1 1 0 0 3 2 1 0 0 1 1 3 2 1 0 1 4 5 -1
  Europa League - 5 3 1 1 12 5 5 1 2 2 5 5 10 4 3 3 17 10 +7
Totale - 25 14 7 4 43 23 25 9 4 12 34 39 50 23 11 16 77 62 +15

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T C T C T C T C T C T C C T C T C T T C T C T C T C T C T C T T C T C T C
Risultato N N P V N V V V N V V N P V V N P V P V V P V P V V P P V P V P P N P N V V
Posizione 4 7 12 9 10 7 4 2 3 3 2 2 4 4 4 4 4 4 5 4 4 4 3 4 4 3 3 3 3 3 3 3 3 3 6 5 4 4

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatoriModifica

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Europa League Totale
                               
Alfaro, E. E. Alfaro[22] 8000--------8000
Artipoli, I. I. Artipoli ----------------
Barreto, G. G. Barreto----------------
Biava, G. G. Biava 26170----500031170
Bizzarri, A. A. Bizzarri 7-8011-2003-20011-1201
Brocchi, C. C. Brocchi 15020----310018120
Cana, L. L. Cana 15230----602021250
Candreva, A. A. Candreva[22] 15330----200017330
Carrizo, J.P. J.P. Carrizo[19] 2-200--------2-200
Cavanda, L.P. L.P. Cavanda[19] 1000100010103010
Chirico, F. F. Chirico ----------------
Cissé, D. D. Cissé[19] 181202100731027530
Del Nero, S. S. Del Nero[19] 20002000----4000
Diakité, M. M. Diakité 2517120009030361101
Dias, A. A. Dias 23010221007010321112
Garrido, J. J. Garrido 11020--------11020
González, A. A. González 311212000701040131
Hernanes, Hernanes 3183021009210421140
Klose, M. M. Klose 27121020006300351510
Konko, A. A. Konko 250311000500031031
Kozák, L. L. Kozák 17441----711024551
Ledesma, C.D. C.D. Ledesma 373402000801047350
Lulić, S. S. Lulić 274302000901038440
Makinwa, S. S. Makinwa ----------------
Marchetti, F. F. Marchetti 31-37101-3007-80039-4810
Matuzalém, Matuzalém 2117120006030291101
Mauri, S. S. Mauri 16440----310019540
Onazi, O. O. Onazi[21] 1000--------1000
Radu, S. S. Radu 21030----501026040
Rocchi, T. T. Rocchi 205102100731029920
Rozzi, A. A. Rozzi[21] 3010----10004010
Scaloni, L. L. Scaloni 18141----200020141
Sculli, G. G. Sculli[19] 112201000632018540
Stankevičius, M. M. Stankevičius 110201000100013020
Stendardo, G. G. Stendardo[19] ----------------
Zampa, E. E. Zampa[21] 1000----30004000
Zauri, L. L. Zauri 8000----500113001

NoteModifica

  1. ^ Davide Stoppini, Hernanes apre il festival Matuzalem ok Rocchi, tutto in 5 minuti, in La Gazzetta dello Sport (Roma), 19 agosto 2011.
  2. ^ Stefano Cieri, Passeggiata della Lazio E Rocchi fa 99, in La Gazzetta dello Sport (Skopje), 26 agosto 2011.
  3. ^ Luigi Panella, È subito spettacolo Milan-Lazio 2-2, su repubblica.it, 9 settembre 2011.
  4. ^ Nicola Melillo, La Lazio sbatte su un muro Palermo, che vale, su gazzetta.it, 25 settembre 2011.
  5. ^ Jacopo Gerna, Alla Lazio non basta Klose Lo Sporting resiste in dieci, su gazzetta.it, 29 settembre 2011.
  6. ^ Jacopo Manfredi, Klose fa felice la Lazio La Fiorentina s'inchina, su repubblica.it, 2 ottobre 2011.
  7. ^ Luigi Panella, Klose allo scadere Il derby è della Lazio, su repubblica.it, 16 ottobre 2011.
  8. ^ Emiliano Pozzoni, Lazio, macchina da trasferta 3-0 al Cagliari ed è seconda, su gazzetta.it, 30 ottobre 2011.
  9. ^ Nicola Melillo, Pepe, un gol per la fuga La Juve sbanca l'Olimpico, su gazzetta.it, 26 novembre 2011.
  10. ^ Davide Stoppini, Reja: «Lassù con merito», in La Gazzetta dello Sport (Roma), 6 dicembre 2011.
  11. ^ Giuseppe Calvi, VAI KLOSISSIMO! La prima doppietta fa volare la Lazio E Cosmi s' arrende, in La Gazzetta dello Sport (Lecce), 11 dicembre 2011.
  12. ^ Riccardo Pratesi, Lazio, vittoria e qualificazione 2-0 allo Sporting: avanti in Europa, su gazzetta.it, 14 dicembre 2011.
  13. ^ Luigi Panella, La Lazio si esalta Milan, pesante ko, su repubblica.it, 1º febbraio 2012.
  14. ^ Tensione a Madrid Scontri tra laziali e spagnoli, su repubblica.it, 23 febbraio 2012.
  15. ^ Ruggiero Palombo, Festa Lazio, rabbia Roma, in La Gazzetta dello Sport (Roma), 5 marzo 2012.
  16. ^ Francesco Velluzzi, Pinzi tra due fuochi «Scusa Lazio, ma devo batterti», in La Gazzetta dello Sport, 29 aprile 2012.
  17. ^ Gianni Mura, Pagelle di una stagione, in la Repubblica, 21 maggio 2012, p. 28.
  18. ^ Lazio-Parma: in campo per le fondazioni Bagnaresi e Sandri, Parmatoday.it. URL consultato il 20 novembre 2011.
  19. ^ a b c d e f g h i j k l Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  20. ^ In Europa League utilizza il numero 83.
  21. ^ a b c d e f Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  22. ^ a b c d Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  23. ^ Riccardo Bonetto ha ottenuto la rescissione consensuale del contratto.
  24. ^ Comunicato SS Lazio, SSLazio.it. URL consultato il 30 agosto 2011.
  25. ^ Mourad Meghni ha ottenuto la rescissione consensuale del contratto.
  26. ^ Lega Calcio, Legaseriea.it. URL consultato il 31 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2014).
  27. ^ Partita inizialmente prevista per il 27 agosto 2011 e successivamente rinviata al 21 dicembre a causa dello sciopero dei calciatori proclamato dall'AIC per la mancata sottoscrizione dell'Accordo Collettivo:
  28. ^ Partita inizialmente prevista per il 15 aprile 2012 e successivamente rinviata a causa della morte del calciatore del Livorno Piermario Morosini:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica