Apri il menu principale

La Società chestertoniana italiana (in sigla SCI) è un'associazione italiana il cui scopo è divulgare l'opera di Gilbert Keith Chesterton, uno dei più produttivi scrittori inglesi del XX secolo[1]. La società è stata cofondata da Paolo Gulisano e Marco Sermarini.

Sermarini è l'attuale presidente della società, mentre Gulisano occupa la carica di vicepresidente.

La SCI ha collaborato in più occasioni con la Società chestertoniana americana nell'organizzazione di incontri internazionali legati alla personalità di Chesterton[2][3].

Nel 2013 la Società ha partecipato al Meeting per l'amicizia fra i popoli di Rimini[4].

La Società contribuisce ad attività benefiche in Sierra Leone[5][6].

NoteModifica

  1. ^ Chi siamo, su Uomovivo - Blog ufficiale della Società chestertoniana italiana. URL consultato il 1º aprile 2016.
  2. ^ (EN) Discover and Rediscover G.K. Chesterton, su The American Chesterton Society. URL consultato il 1º aprile 2016.
  3. ^ (EN) G.K. Chesterton connects Minnesota and Italy, su The Catholic Spirit. URL consultato il 1º aprile 2016.
  4. ^ Incontri col Presidente della Società Chestertoniana Italiana al Meeting di Rimini, su L'ancora. URL consultato il 1º aprile 2016.
  5. ^ Kanu, l’africano che ha portato Chesterton in Sierra Leone, su Tempi. URL consultato il 1º aprile 2016.
  6. ^ Distributismo in atto, su Uomovivo - Blog ufficiale della Società chestertoniana italiana. URL consultato il 1º aprile 2016.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica