Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel

nobile tedesca
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel
Sophie Antonie of Brunswick-Wolfenbuttel, duchess of SAaxe-Coburg-Saalfeld.jpg
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel ritratta da Carlo Francesco Rusca nel XVIII secolo
Duchessa di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Stemma
In carica 1764 -
1800
Predecessore Anna Sofia di Schwarzburg-Rudolstadt
Successore Augusta di Reuss-Ebersdorf
Nascita Wolfenbüttel, Germania, 13 gennaio 1724
Morte Coburgo, Germania, 17 maggio 1802
Padre Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg
Madre Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel
Consorte Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Figli Francesco
Carlo Guglielmo
Federica
Carolina
Luigi Carlo
Ferdinando Augusto
Federico

Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel (Wolfenbüttel, 13 o 23 gennaio 1724Coburgo, 17 maggio 1802[1]) fu la nonna di Leopoldo I del Belgio e bis-nonna di Leopoldo II, di Carlotta del Belgio, poi imperatrice del Messico, della regina Vittoria del Regno Unito, e di suo marito il principe Alberto.

BiografiaModifica

InfanziaModifica

Sofia Antonia era la decima dei diciassette figli del duca Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg.

MatrimonioModifica

 
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel

Sposò il duca Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld il 23 aprile del 1749 a Wolfenbüttel.[1] Tra i suoi bisnipoti degni di nota vi furono il principe Alberto, la regina Vittoria del Regno Unito, Ferdinando II del Portogallo, l'imperatrice Carlotta del Messico e Leopoldo II del Belgio.

MorteModifica

 
Sofia Antonia in tarda età

La Duchessa morì il 17 maggio 1802 a Coburgo.

DiscendenzaModifica

Sofia Antonia ed Ernesto Federico ebbero sette figli:

  1. il duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (Coburgo, 15 luglio 1750 - 9 dicembre 1806), padre di Leopoldo I del Belgio e nonno di Leopoldo II, di Carlotta del Belgio, poi imperatrice del Messico, della regina Vittoria del Regno Unito, e di suo marito il principe Alberto.
  2. Carlo Guglielmo Ferdinando (Coburgo, 21 novembre 1751 - 16 febbraio 1757).
  3. Federica Giuliana (Coburgo, 14 settembre 1752 - Coburgo, 24 settembre 1752).
  4. Carolina Ulrica Amalia (Coburgo, 19 ottobre 1753 - 1º ottobre 1829), suora a Gandersheim.
  5. Luigi Carlo Federico (Coburgo, 2 gennaio 1755 - 4 maggio 1806); ebbe un figlio illegittimo da una certa mademoiselle Brutel de la Riviére: Luigi Federico Emilio di Coburgo (Hildburghausen, 1779 Coburgo, 1827). A loro volta, i cinque figli di Luigi Federico furono creati Freiherren von Coburg. I suoi discendenti sono ancora in vita.
  6. Ferdinando Augusto Enrico (Coburgo, 12 aprile 1756 - 8 luglio 1758).
  7. Federico (Coburgo, 4 marzo - 26 giugno 1758).

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Augusto di Brunswick-Lüneburg Enrico III di Brunswick-Lüneburg  
 
Ursula di Sassonia-Lauenburg  
Ferdinando Alberto I di Brunswick-Lüneburg  
Sofia Elisabetta di Meclemburgo-Güstrow Giovanni Alberto II di Meclemburgo-Güstrow  
 
Margherita Elisabetta di Meclemburgo-Güstrow  
Ferdinando Alberto II di Brunswick-Lüneburg  
Federico d'Assia-Eschwege Maurizio d'Assia-Kassel  
 
Giuliana di Nassau-Dillenburg  
Cristina d'Assia-Eschwege  
Eleonora Caterina del Palatinato-Zweibrücken-Kleeburg Giovanni Casimiro del Palatinato-Zweibrücken-Kleeburg  
 
Caterina Vasa  
Sofia Antonia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Antonio Ulrico di Brunswick-Lüneburg Augusto di Brunswick-Lüneburg  
 
Dorotea di Anhalt-Zerbst  
Luigi Rodolfo di Brunswick-Lüneburg  
Elisabetta Giuliana di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Norburg Federico di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Norburg  
 
Eleonora di Anhalt-Zerbst  
Antonietta Amalia di Brunswick-Wolfenbüttel  
Alberto Ernesto I di Oettingen-Oettingen Gioacchino Ernesto di Oettingen-Oettingen  
 
Anna Dorotea di Hohenlohe-Neuenstein-Gleichen  
Cristina Luisa di Oettingen-Oettingen  
Cristina Federica di Württemberg Eberardo III di Württemberg  
 
Anna Caterina di Salm-Kyrburg  
 

NoteModifica

  1. ^ a b Huberty, M., Giraud, A., Magdelaine, F. & B. (1976–1994) L’Allemagne Dynastique, Vols I–VII (Alain Giraud, Le Perreux, France)

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN74697584 · GND (DE120998785 · CERL cnp00424993 · WorldCat Identities (ENviaf-74697584