Apri il menu principale

Soggetti proibiti

film del 1989 diretto da J. Lee Thompson
Soggetti proibiti
Titolo originaleKinjite: Forbidden Subjects
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1989
Durata97 minuti
Genereazione, poliziesco, drammatico, thriller
RegiaJ. Lee Thompson
SoggettoHarold Nebenzal
SceneggiaturaHarold Nebenzal
ProduttorePancho Kohner
Produttore esecutivoYoram Globus, Menahem Golan
Casa di produzioneGolan-Globus Productions
Distribuzione in italianoCannon Group
FotografiaGideon Porath
MontaggioMary E. Jochem, Peter Lee-Thompson
Effetti specialiBurt Dalton
MusicheGreg De Belles
ScenografiaWhitney Brooke Wheeler
CostumiMichael W. Hoffman
Interpreti e personaggi

Soggetti proibiti (Kinjite: Forbidden Subjects) è un film statunitense del 1989 diretto da J. Lee Thompson. È stato il nono e ultimo film che Thompson e Bronson hanno fatto insieme (oltre ad essere l'ultimo film della carriera di Thompson) ed è il decimo prodotto da Pancho Kohner con Bronson come protagonista.

TramaModifica

Il tenente Crowe della buon costume di Los Angeles si occupa del rapimento della figlia di un uomo d'affari giapponese. Il maggior sospettato è un maniaco che spia le ragazzine per strada cercando di indurle a prostituirsi. Crowe riesce a incastrarlo, ma nel frattempo la giovane giapponese, non potendo sopportare l'umiliazione, si uccide.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da J. Lee Thompson su una sceneggiatura di Harold Nebenzal,[1] fu prodotto da Pancho Kohner per la Golan-Globus Productions[2] e girato a Los Angeles in California e a Tokyo, in Giappone[3] dal 20 giugno 1988.[4]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 3 febbraio 1989[5] al cinema dalla Cannon Group e per l'home video dalla MGM/UA Home Entertainment.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

  • in Francia il 26 aprile 1989 (Kinjite, sujets tabous)
  • in Danimarca il 30 giugno 1989 (Kinjite - adgang forbudt)
  • in Germania Ovest nell'ottobre del 1989 (Kinjite - Tödliches Tabu)
  • in Portogallo il 12 gennaio 1990 (Justiça à Margem da Lei)
  • in Turchia il 2 marzo 1990 (Kanunsuz sehir)
  • in Grecia (Apagorevmenoi karpoi)
  • in Finlandia (Kielletty kohde)
  • in Spagna (Kinjite: prohibido en occidente)
  • in Ungheria (Tiltott dolog: Kinjite)
  • in Italia (Soggetti proibiti)

PromozioneModifica

Le tagline sono:[6]

  • "Desire. Temptation. Revenge".
  • "A cop full of hatred can't work by the book.".

CriticaModifica

Secondo il Morandini "Bronson, classe 1921, continua a fare il giustiziere solitario" mentre il regista "J. Lee Thompson (classe 1914)" "continua a dirigere prodotti di insipida violenza che sono la fotocopia di una copia".[7]

CuriositàModifica

  • La parola Kinjite significa appunto proibito.

NoteModifica

  1. ^ Soggetti proibiti - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  2. ^ a b Soggetti proibiti - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  3. ^ Soggetti proibiti - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  4. ^ Soggetti proibiti - IMDb - Box office / incassi, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  5. ^ a b Soggetti proibiti - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  6. ^ (EN) Soggetti proibiti - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 19 settembre 2012.
  7. ^ Scheda di Soggetti proibiti su MYmovies

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema