Apri il menu principale

Sol Invictus (album)

album dei Faith No More del 2015
Sol Invictus
ArtistaFaith No More
Tipo albumStudio
Pubblicazione19 maggio 2015
Durata39:27
Dischi1
Tracce10
GenereAlternative metal
EtichettaReclamation, Ipecac
ProduttoreBilly Gould
Registrazione2014, Estudios Koolarrow, Oakland (California)
FormatiCD, LP, download digitale
Faith No More - cronologia
Album successivo
Singoli
  1. Motherfucker
    Pubblicato: 28 novembre 2014
  2. Superhero
    Pubblicato: 23 marzo 2015
  3. Sunny Side Up
    Pubblicato: 22 maggio 2015

Sol Invictus è il settimo album in studio del gruppo musicale statunitense Faith No More, pubblicato il 19 maggio 2015 dalla Reclamation Recordings.[1]

Il discoModifica

L'album è la prima pubblicazione in studio del gruppo a distanza di 18 anni dall'uscita di Album of the Year, nonché il primo totalmente autoprodotto, in quanto è stato prodotto dal bassista del gruppo, Billy Gould, e pubblicato attraverso la propria etichetta discografica indipendente Reclamation Recordings, sussidiaria della Ipecac Recordings, etichetta del frontman Mike Patton.[2]

Ad anticiparne la pubblicazione sono stati due singoli. Il primo, intitolato Motherfucker, è stato distribuito il 28 novembre 2014 in occasione dell'annuale Black Friday del Record Store Day,[3] mentre il secondo, Superhero, è stato reso disponibile per l'ascolto a partire dal 1º marzo 2015 attraverso il sito ufficiale della Marvel[4] e successivamente pubblicato il 23 dello stesso mese nel formato 7".[5]

Il 22 maggio è stato invece pubblicato per la rotazione radiofonica Sunny Side Up.[6]

TracceModifica

  1. Sol Invictus – 2:37
  2. Superhero – 5:15
  3. Sunny Side Up – 2:59
  4. Separation Anxiety – 3:44
  5. Cone of Shame – 4:40
  6. Rise of the Fall – 4:09
  7. Black Friday – 3:19
  8. Motherfucker – 3:30
  9. Matador – 6:08
  10. From the Dead – 3:06

FormazioneModifica

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Kory Grow, Faith No More Confirm May Release for New Album 'Sol Invictus', Rolling Stone, 10 febbraio 2015. URL consultato il 16 maggio 2015.
  2. ^ (EN) Christopher R. Weingarten, Faith No More to Release First Album in 18 Years, Plot U.S. Tour, Rolling Stone, 24 settembre 2014. URL consultato il 16 maggio 2015.
  3. ^ (EN) Alex Young, Faith No More share intense artwork for new single "Motherfucker", Consequence of Sound, 23 settembre 2014. URL consultato il 16 maggio 2015.
  4. ^ (EN) Ben Kaye, Faith No More premieres new single "Superhero" — listen, Consequence of Sound, 1º marzo 2015. URL consultato il 16 maggio 2015.
  5. ^ (EN) A LITTLE DELAY..., Ipecac Recordings, 12 marzo 2015. URL consultato il 16 maggio 2015.
  6. ^ Valerie Lynch, Faith No More - Sunny Side Up (Radio Date: 22-05-2015), EarOne, 22 maggio 2015. URL consultato il 24 maggio 2015.
  7. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Faith No More - Sol Invictus, Ultratop. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  8. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  9. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 24 May 2015 - 30 May 2015, Official Charts Company. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  10. ^ (EN) Official Progressive Albums Chart Top 30: 07 October 2015 - 13 October 2015, Official Charts Company. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  11. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 24 May 2015 - 30 May 2015, Official Charts Company. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  12. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  13. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Alternative Albums), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  14. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  15. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Independent Albums), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  16. ^ (EN) Faith No More - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 27 ottobre 2015.
  17. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista: 2015. 21. hét, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 27 ottobre 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal