Apri il menu principale

Sole Nero (Guerre stellari)

organizzazione immaginaria di Guerre Stellari

Il Sole Nero (Black Sun) è un'organizzazione criminale della saga di Guerre stellari. Originariamente appartenente all'Universo espanso, entra a far parte del Canone dopo l'apparizione nella serie Star Wars: The Clone Wars.

DescrizioneModifica

Il Sole Nero è una delle più potenti e crudeli organizzazioni criminali dell'intera Galassia. È retto da un capo e da alcuni vigo, che in lingua tionese significa «nipote», che gestiscono le attività nei diversi territori.

Ai tempi della decadenza della Repubblica Galattica possiede salde connessioni all'interno del governo di Coruscant, e vanta immense ricchezze provenienti da attività illegali quali il contrabbando e la pirateria.

Star Wars LegendsModifica

Nell'Universo espanso, durante il ventennio dell'Impero, sotto la guida dell'elegante e freddo principe Xizor, il Sole Nero raggiunge l'apice del potere e della ricchezza, estendendo i propri interessi a ogni tipo di affare illecito, soprattutto gioco d'azzardo, traffico di droga, tratta degli schiavi, estorsioni, spionaggio. Il suo più grande punto di forza sta nella sua rete di informatori, ben superiore a quella imperiale, pari soltanto a quella dei bothan, ma anche nella Xizor Trasporti Interstellari, una potente azienda di trasporti impegnata nel riciclaggio dei suoi grandi capitali e nell'occultamento delle sue varie operazioni.

Alla morte di Xizor per mano di Dart Fener, il comandante in capo dell'Esercito Imperiale, il Sole Nero subisce un pesante colpo, e si avvia verso un'inarrestabile decadenza.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari