Sonic Drift

videogioco del 1994
Sonic Drift
videogioco
Sonic Drift.png
La schermata del titolo raffigurante Sonic
PiattaformaGame Gear
Data di pubblicazioneGiappone 18 marzo 1994[1]
GenereSimulatore di guida
TemaFantascienza, Avventura
OrigineGiappone
SviluppoSEGA
PubblicazioneSEGA
DirezioneKatsuhiro Hasegawa
ProduzioneHiroshi Aso
MusicheMasayuki Nagao
SerieSonic
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
SupportoCartuccia
Seguito daSonic Drift 2

Sonic Drift (ソニックドリフト Sonikku Dorifuto?) è un simulatore di guida della serie Sonic, sviluppato e pubblicato da SEGA. Venne distribuito solo in Giappone per la console Sega Game Gear il 18 marzo 1994[1][2]. Il gioco presenta Sonic the Hedgehog, Miles "Tails" Prower, Amy Rose ed il Dr. Eggman come personaggi giocabili a bordo dei loro veicoli[3].

Il titolo ricevette un sequel, Sonic Drift 2, quest'ultimo ebbe una pubblicazione internazionale a differenza del prequel. Tuttavia Sonic Drift divenne disponibile anche al mercato occidentale grazie all'importazione in diverse compilation della serie come Sonic Mega Collection Plus.

Modalità di giocoModifica

I giocatori gareggiano su un tracciato raccogliendo anelli e potenziamenti.

ModalitàModifica

In Sonic Drift vi sono modalità differenti tra cui Chaos GP che è un torneo che permetterà al vincitore di vincere i Chaos Emerald in palio. Le altre modalità sono Free Run che permette al giocatore di gareggiare contro il tempo e Versus che permette ai giocatore di confrontarsi fra loro collegando un altro Game Gear.

PersonaggiModifica

Pilota Veicolo Potere speciale
Sonic the Hedgehog Cyclone Dash[4]
Miles "Tails" Prower MTP-01 Wheelwind Salto[5]
Dr. Eggman Egg Typhoon Mine[6]
Amy Rose Breeze Heart Attack[7]

PisteModifica

Le piste in Sonic Drift prendono luogo nelle zone presenti nel primo titolo a 16-bit della serie, Sonic the Hedgehog. Ogni zona presenta tre versioni di se stessa, una per ogni GP (verde, giallo e rosso)[8]. Inoltre le difficoltà dei vari tornei varia a seconda di quello scelto, quello verde è il più facile da intraprendere, quello giallo presenta una difficoltà media mentre quello rosso presenta una difficoltà più elevata dei precedenti.

Green GP Yellow GP Red GP
Green Hill
Marble
Spring Yard
Labyrinth
Star Light
Scrap Brain

AccoglienzaModifica

Recensioni professionali
Testata Giudizio
Famitsū 19/40[9]

Il gioco ha ricevuto delle recensioni di vario genere. Nella recensione su Famitsū il gioco ha ottenuto un punteggio di 19 su 40[9]. GameSpot invece ha parlato in modo negativo riguardo alla difficoltà dei comandi e delle piste e delle presenza di un cast di personaggi molto ridotto[10].

Versioni alternative e conversioniModifica

Sonic Drift è stato convertito per diverse compilation ed è stato incluso in Sonic Adventure DX: Director's Cut (2003) per GameCube e Windows come sbloccabile assieme agli altri 11 giochi della serie usciti su Game Gear[11][12] e disponibile dal principio in Sonic Mega Collection Plus 2004 per PlayStation 2, Xbox e Windows[13].

In Sonic Gems Collection (2005) per GameCube e PlayStation 2 è possibile sbloccare nella modalità Museo una demo del gioco che presenta un conto alla rovescia di tre minuti e che permette di iniziare la partita direttamente dall'ultima gara, una volta completata quest'ultima il giocatore potrà continuare la partita fino allo scadere del tempo[14].

NoteModifica

  1. ^ a b (JA) [セガハード大百科] ゲームギア対応ソフトウェア(セガ発売), SEGA. URL consultato il 3 agosto 2018 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2012).
  2. ^ (EN) Neal Ronaghan, Grinding Game Gears: An Overview of Sonic's Portable Origins, su Nintendo World Report, 21 giugno 2013. URL consultato il 22 dicembre 2019.
  3. ^ (DE) Sonic Drift (PDF), in Sega Magazin, n. 6, Computec Verlag, maggio 1994, p. 4. URL consultato il 2 giugno 2020.
  4. ^ Manuale, p. 24-25.
  5. ^ Manuale, p. 26-27.
  6. ^ Manuale, p. 28-29.
  7. ^ Manuale, p. 30-31.
  8. ^ Manuale, p. 32-33.
  9. ^ a b (JA) NEW GAMES CROSS REVIEW: ソニックドリフト2., in Weekly Famicom Tsūshin, n. 327, 24 marzo 1995, p. 41.
  10. ^ (EN) Sonic Drift Reviews, su GameSpot. URL consultato il 3 agosto 2018.
  11. ^ Lello Sarti, Sonic Adventure DX Director's Cut - Trucchi, su Multiplayer.it, 12 agosto 2006. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  12. ^ (EN) Sonic Adventure DX Director's Cut Cheats, su GameSpot. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  13. ^ (EN) Hilary Goldstein, Sonic Mega Collection Plus, su IGN, 3 novembre 2004. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  14. ^ (EN) Sonic Gems Collection Cheats, su GameSpot. URL consultato il 13 gennaio 2020.

BibliografiaModifica

  • (JA) SEGA, Sonic Drift manuale di istruzioni, SEGA, 1994.
  • (EN) Apollo Chungus, Sonic Drift, su Hardcore Gaming 101, 12 marzo 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi