Apri il menu principale

Con il termine soprabito al giorno d'oggi si intende un indumento sia maschile che femminile, che si indossa sopra i vestiti e in particolare sopra il torso e che, in alcuni casi si allunga fino alle ginocchia. Lo scopo del soprabito è quello di difendere il corpo umano dal freddo o dagli agenti atmosferici, di apparire al pubblico in maniera elegante e come indumento simbolico per sacerdoti e suore. In passato con il termine "soprabito" si intendeva unicamente una veste civile da uomo, simile ad una tunica, ma abbottonata sul davanti e con doppio petto rovesciato.

Garderobe, pastello di von Carsten Eggers

Indice

Tipi di soprabitiModifica

CappottiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cappotto (abbigliamento).
  • Cappotto è un soprabito di lana che scende fino alle ginocchia.
  • Caban è un cappotto militare dotato di doppiopetto, generalmente molto ampio e sportivo e con due tasche verticali, quasi sempre di colore blu scuro.
  • Montgomery è un cappotto, prevalentemente da uomo, dotato di cappuccio e con allacciatura con alamari.
  • Chesterfield è un lungo soprabito, monopetto o doppiopetto generalmente presentato in nero, beige e blu, con colletto in velluto nero.

GiubbottiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: giubbotto.

ImpermeabiliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: impermeabile (abbigliamento).
  • Impermeabile è un soprabito costituito da materiale impermeabile.
  • Cerata è un tipo di impermeabile fatto di tela cerata, utilizzato principalmente in ambito marinaresco.
  • Trench è un tipo di impermeabile a doppio petto con cintura.

MantelliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: mantello (indumento).

Soprabiti di vario genereModifica

Altri progettiModifica

  Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda