Soso (mosaicista)

mosaicista greco antico
Mosaico, emblema con colombe. Fine I secolo a.C. Roma, Musei Capitolini, Palazzo Nuovo S 402.

Soso di Pergamo (in greco antico: Σῶσος, Sòsos, in latino: Sosus; ... – ...) è stato un mosaicista greco antico, di epoca ellenistica e attivo nel II secolo a.C. È l'unico mosaicista dell'antica Grecia ricordato da Plinio (Nat. hist., XXXVI, 184).

OpereModifica

Soso è ricordato come l'autore della celebre rappresentazione della stanza non spazzata (in greco antico: ἁσάρωτος οἶκος, asàrotos òikos) in vivace policromia e di un altro raffinato mosaico che raffigura delle colombe che bevono da un vaso metallico, proiettando le loro ombre sulla superficie mobile dell'acqua. Entrambe le opere vengono situate da Plinio a Pergamo ed è possibile che facessero parte di uno stesso pavimento di triclinio. Plinio ne ricorda la finezza e la cura dei particolari.

Soso incontrò singolare fortuna nel mondo antico grazie a queste due opere che furono più volte copiate nei secoli seguenti (a Roma, a Pompei, a Delo).

BibliografiaModifica

  • Jean Charbonneaux, Roland Martin; François Villard, La Grecia ellenistica : 330-50 a.C., Milano, Rizzoli, 1985, pp. 156-157. ISBN non esistente
  • Jerry Jordan Pollitt, The art of ancient Greece : sources and documents, Cambridge, Cambridge University Press, 1990, p. 179, ISBN 0-521-27366-8.

Collegamenti esterniModifica

  • Soso, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.
Controllo di autorità VIAF: (EN96134303 · ULAN: (EN500065856