Apri il menu principale

Sotto i ponti di New York

film del 1936 diretto da Alfred Santell
Sotto i ponti di New York
Sotto i ponti.jpg
Margo e Burgess Meredith
Titolo originaleWinterset
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1936
Durata77 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generedrammatico
RegiaAlfred Santell
SoggettoMaxwell Anderson (lavoro teatrale)
SceneggiaturaAnthony Veiller
ProduttorePandro S. Berman
Casa di produzioneRKO Radio Pictures
Distribuzione in italianoRKO (1937)
FotografiaJ. Peverell Marley
MontaggioWilliam Hamilton
Effetti specialiVernon L. Walker
Harry Redmond Sr. (non accreditato)
MusicheNathaniel Shilkret (non accreditato)
ScenografiaVan Nest Polglase

Perry Ferguson (associato)

Darrell Silvera (arredi)
Interpreti e personaggi

Sotto i ponti di New York (Winterset) è un film del 1936 diretto da Alfred Santell, tratto dall'omonimo dramma teatrale di Maxwell Anderson, vagamente ispirato al caso Sacco e Vanzetti andato in scena dal 1935 al Martin Beck Theatre per il Broadway theatre con Burgess Meredith, Margo (attrice) ed Eduardo Ciannelli arrivando a 195 recite.[1]

È stato presentato in concorso alla 5ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Indice

TramaModifica

Un giovane, rimasto orfano, cerca disperatamente le ragioni che hanno fatto condannare, ingiustamente a morte, il genitore. Dopo molte e difficoltose ricerche riesce a trovare la casa dove si trova uno dei componenti della banda, autori del crimine.

Mentre costui inizia a raccontargli la vera storia dei fatti, sopraggiunge il capo della banda, che tenta di farlo tacere, nel drammatico finale il giovane si salva mentre i colpevoli saranno puniti e il padre riabilitato.

ProduzioneModifica

Il film, basato sul lavoro teatrale Winterset di Maxwell Anderson e prodotto dalla RKO Radio Pictures, venne girato dal 23 luglio a fine settembre 1936[2].

DistribuzioneModifica

Il copyright del film, richiesto dalla RKO Radio Pictures, Inc., fu registrato il 3 dicembre 1936 con il numero LP6751[2].

RiconoscimentiModifica

Manifesti e locandineModifica

La realizzazione dei manifesti per l'Italia fu affidata al pittore cartellonista Sergio Gargiulo, di Roma.

NoteModifica

  1. ^ Il Morandini - Dizionario dei Film 2000. Bologna, Zanichelli editore, 1999. ISBN 8808021890 p. 1252
  2. ^ a b AFI

BibliografiaModifica

  • (EN) Richard B. Jewell, Vernon Harbin: The RKO Story, Arlington House, 1982 Octopus Books Limited - ISBN 0-517-546566

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema