Space Engine

videogioco
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Motore spaziale, vedi Propulsione spaziale.
Space Engine
software
Logo
Un paesaggio procedurale generato dall'engine del programma
Un paesaggio procedurale generato dall'engine del programma
GenereSimulatore spaziale (non in lista)
SviluppatoreVladimir Romanyuk
Data prima versione25 aprile 2011
Ultima versione0.990.40.1810 (9 maggio 2020)
Sistema operativoMicrosoft Windows
LinguaggioC++
LicenzaProprietaria
(licenza non libera)
Linguacatalano

cinese croato ceco inglese spagnolo finlandese francese tedesco italiano giapponese coreano olandese polacco portoghese rumeno russo serbo svedese turco ucraino

Sito webspaceengine.org

Space Engine (espressione inglese per motore spaziale o Engine dello spazio) è un simulatore spaziale singleplayer, attualmente in fase di sviluppo e disponibile su Steam[1], programmato quasi interamente dal programmatore-astronomo russo Vladimir Romanyuk.[2] Il programma tramite una generazione procedurale riesce a generare un'infinità di sistemi planetari, satelliti e asteroidi del tutto pseudo-casuali.

Modalità di giocoModifica

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

  • Planetario: Puoi muoverti liberamente per l'universo senza alcuna limitazione, esplorazione di pianeti, stelle, galassie ecc... (possibilità di atterrare su pianeti e stelle)
  • Simulatore di volo: simile al planetario, ma con questa modalità si possono creare e piazzare delle astronavi pilotabili con leggi fisiche accurate (questa modalità è ancora in fase di sviluppo, però è sempre giocabile)
  • Impostazioni: impostazioni generali del gioco, grafiche, e visuali.
  • Strumenti: vari tutorial sull'utilizzo dei vari strumenti di gioco, come ad esempio la cattura dei video, esportazione textures, editor planetari e per le astronavi ecc...
  • Crediti: la possibilità di visualizzare le persone che hanno contribuito / programmato il simulatore di Space Engine.
  • Esci: uscire dalla simulazione.

CaratteristicheModifica

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

  • È rappresentata buona parte dei corpi celesti: stelle, pianeti, asteroidi, ammassi stellari, nebulose e galassie.
  • L'osservatore può muoversi in qualunque punto dell'universo sfruttando la scala giusta per ogni occasione.
  • L'osservatore può muoversi tramite i tasti WASD come in qualunque gioco sparatutto, e solo nella modalità Spacecraft e Aircraft si è soggetti alle forze d'inerzia.
  • Il moto orbitale di ogni corpo celeste è calcolato in tempo reale; l'osservatore può modificare il flusso del tempo a suo piacimento.
  • Sono presenti navi spaziali controllabili.
  • Supporto per addon e modding.
  • Simula la dinamica delle nuvole dei giganti gassosi.
  • Simula le aurore polari.
  • Simula l'effetto lente gravitazionale per i buchi neri e le stelle di neutroni.
  • Simula l'effetto di curvatura dello spazio, come sarebbe vista da un ipotetico astronauta a bordo di un veicolo spaziale che si approssimasse all'orizzonte degli eventi di un buco nero o alla superficie di una stella di neutroni.
  • Possiede un database con cui è possibile aggiornare la descrizione e il nome di ogni corpo celeste.
  • Interfaccia in 20 lingue (in varie fasi di completamento), con strumenti atti ad aggiungere nuove traduzioni.

CuriositàModifica

  • La superficie dei pianeti è generata proceduralmente solo quando essi non possiedono dati originali.
  • Alcuni pianeti che possiedono caratteristiche favorevoli alla vita avranno la denominazione "...with life" (seguita dal tipo di organismi probabilmente presenti, ad esempio se sono unicellulari, o pluricellulari, marini, aerei o superficiali).
  • Sono presenti numerose classi di pianeti con diverse caratteristiche.
  • Ogni galassia possiede un buco nero supermassiccio all'interno del suo centro galattico.

NoteModifica

  1. ^ SpaceEngine, su store.steampowered.com. URL consultato l'11 giugno 2020.
  2. ^ (EN) FAQ – Space Engine, su spaceengine.org. URL consultato l'11 giugno 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica