Apri il menu principale
Spalle al muro
ArtistaRenato Zero
Autore/iMariella Nava
GenerePop
Pubblicazione
IncisionePrometeo
Data28 febbraio 1991
EtichettaZerolandia/BMG
Durata5 min : 02 s

«Vecchio, diranno che sei vecchio. Con tutta quella forza che c'è in te.»

(dal testo della canzone)

Spalle al muro è il brano musicale con il quale Renato Zero ha partecipato al Festival di Sanremo 1991[1].

La canzone, inserita nell'album dal vivo Prometeo e venduta anche come singolo insieme al brano L'equilibrista[senza fonte], è stata scritta interamente da Mariella Nava, grande amica del cantante romano. Il loro legame diverrà molto importante cosicché, negli anni successivi, Zero richiederà la presenza della cantautrice come apri-concerto.

Il branoModifica

 
Renato Zero al Festival

Il testo descrive il lento declino dell'età ed in particolar modo la critica che la gioventù "moderna" fa all'anzianità. La parola più presente nel brano infatti è "Vecchio", quasi a sottolineare la poca considerazione che si ha della persona non più giovane.

Il brano arrivò 2° nella classifica finale del Festival, preceduto da Se stiamo insieme di Riccardo Cocciante, e venne interpretato in inglese dalla cantante giamaicana Grace Jones con il titolo Still Life[2].

NoteModifica