Apri il menu principale

Sparta II - Le conquiste di Alessandro Magno

videogioco del 2008
Sparta II - Le conquiste di Alessandro Magno
videogioco
Titolo originaleFate of Hellas
PiattaformaWindows
Data di pubblicazioneZona PAL 4 aprile 2008
GenereStrategia in tempo reale
TemaStorico, Grecia Antica, Conquiste di Alessandro Magno
OrigineRussia
SviluppoWorld Forge
PubblicazioneJoWood, Russobit-M, FX Interactive (Spagna e Italia)
Modalità di giocoGiocatore singolo, Multiplayer LAN e online
Periferiche di inputMouse, tastiera
SupportoCD o DVD
Preceduto daSparta - La battaglia delle Termopili

Sparta II - Le conquiste di Alessandro Magno è un videogioco di strategia in tempo reale distribuito dalla FX Interactive. È il seguito di Sparta - La battaglia delle Termopili.

Indice

Tratti generali e ambientazioneModifica

Il gioco è ambientato durante le campagne di Alessandro Magno, il mitico sovrano macedone che ha costruito un Impero vastissimo, dalla Grecia alla Battriana, tra il 336 a.C. e il 323 a.C.. Durante il gioco, che ripercorre le battaglie più salienti dell'impresa alessandrina, il giocatore incontrerà cinque civiltà, di cui una non giocabile:

Come nel capitolo precedente della minisaga, il giocatore potrà scegliere tra una modalità campagna, nella quale impersonerà Alessandro Magno e seguirà obbiettivi predefiniti, e una Strategia, nella quale sarà libero di scegliere il numero e il tipo di nemici e il tipo della mappa, e dovrà formare a suo piacimento l'accampamento e l'esercito.

CampagnaModifica

La campagna si articola in 18 diversi livelli durante i quali il giocatore comanderà la civiltà macedone. Durante la campagna si sbloccheranno dei talenti, particolari abilità utili nell'avanzamento del gioco, e le guardie reali, gruppi di soldati d'élite molto utili durante le battaglie.

  1. La nascita di un re: tutorial dove il giovane Alessandro, istruito da Aristotele, incontra il suo fido generale Parmenione che lo aiuterà nella prima missione: uccidere Aminta, cugino del re macedone e usurpatore.
  2. La pace di Tracia: Alessandro dovrà mettere fine alle ribellioni che stanno interessando la Tracia.
  3. Alessandro il liberatore: Alessandro viene acclamato come il liberatore delle poleis dalla tirannia persiana. La civiltà greca qui fa la sua marginale ed unica apparizione nel gioco.
  4. Il nodo gordiano: Alessandro sta prendendo possesso dell'Anatolia, parte del vasto impero persiano, la cui città principale è Gordio. Nonostante il titolo, il celebre aneddoto del nodo non appare nel gioco.
  5. Rive mediterranee: Alessandro prende possesso della Cilicia, dovendosi misurare per la prima volta con la grande flotta persiana.
  6. Battaglia di Isso: ricostruzione storica della celeberrima battaglia avvenuta nel 333 a.C. nei pressi della Siria. Oltre alla reale impostazione geografica, anche la netta minoranza dell'esercito macedone è in parte evidenziata nella campagna.
  7. La fortezza: nella prima parte, un gruppetto di macedoni ispeziona l'interno della fortezza di Edessa, caposaldo del dominio persiano in Media. Nella seconda parte, Alessandro conquista la fortezza e uccide il satrapo della città.
  8. Gaza: ricostruzione della celebre battaglia avvenuta tra Siria e Nabatea, prima mossa di Alessandro verso l'Egitto.
  9. La liberazione dell'Egitto: anche l'Egitto accoglie Alessandro come liberatore, che si dimostrerà tale scacciando l'oppressore persiano.
  10. La ribellione di Avaris: Alessandro deve fare i conti con i ribelli egiziani fedeli alla dominazione persiana, nella città di Avaris.
  11. Rivolta disperata: continuo dell'undicesimo, con gli stessi avvenimenti.
  12. La battaglia di Gaugamela: ricostruzione della famosa battaglia del 331 a.C. contro le forze di Dario III, che segna l'avvicinarsi di Alessandro al cuore dell'Impero.
  13. La fortezza di Susa: Alessandro è ormai a Susa, una delle più importanti città persiane.
  14. Il tradimento: si sentono i malumori all'interno dell'esercito macedone: Filota, figlio di Parmenione, ordisce un complotto ai danni del re. Impersoni un sarissophoroi che tenta di avvertire Alessandro del pericolo che corre.
  15. Le porte caspie: ultima battaglia contro la Persia, che viene definitivamente sconfitta. L'Impero Alessandrino va formandosi.
  16. La giungla della morte: Alessandro inizia la conquista dell'India, verso il fiume che egli vedeva come confine del mondo: l'Indo.
  17. Oltre l'Indo: Alessandro scopre che oltre l'Indo vi è un fiume dalla portata ben maggiore: il Gange. Ciò aumenta il suo sconforto, volendo egli raggiungere i confini del mondo.
  18. Battaglia dell'Idaspe: Alessandro sconfigge il rajah Poro sul fiume Idaspe in piena. Vorrebbe continuare, ma è stanco e ferito, e preferisce ritirarsi, e lo stesso vale anche per il suo esercito. Poco tempo dopo, il grande re morirà.

UnitàModifica

Civiltà Unità disponibili
Macedonia
Grecia / Sparta
Persia
Egitto
  • Medjay
  • Guerriero di Amon
  • Guardia del Faraone
India (non giocabile)
  • Guerrigliero
  • Guerriero indiano
  • Generale indiano/libico

AccoglienzaModifica

Il gioco ha ricevuto voti generalmente sfavorevoli, con voti di Metacritic intorno al 45%. Jeuxvideo.com l'ha invece votato 11/20, e Joystick l'ha classificato con un voto 3/10.

NoteModifica


CuriositàModifica

  • Stranamente, nelle versioni anglosassoni il gioco è un'espansione standalone per Ancient Wars: Sparta, versione equivalente anglosassone di Sparta - La battaglia delle Termopili, mentre è invece un seguito vero e proprio nella versione FX Interactive distribuita italofoni e ispanici (non solo Italia e Spagna, ma anche San Marino, Messico, Guatemala, Nicaragua, ecc.).

Voci correlateModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi