Differenze tra le versioni di "Filisto di Siracusa"

pæne pusillus Thucydides
(→‎Sikelika: filisto e tucidide)
(pæne pusillus Thucydides)
Filisto prese a modello [[Tucidide]], al punto da adottare il dialetto attico pur essendo di stirpe dorica. Di Tucidide si servì come fonte per larga parte della propria opera.<ref name=delcorno/>
 
Severo il giudizio di [[Dionigi di Alicarnasso]], che definisce Filisto un imitatore di [[Tucidide]] che non riesce ad eguagliare il suo modello. Più positivi, invece, i giudizi di [[Marco Fabio Quintiliano|Quintiliano]] e [[Cicerone]]. Quest'ultimo, chein neuna apprezzanolettera loal stilefratello conciso.Quinto, scrive di Filisto:
{{citazione|Il siciliano è uno scrittore di prim'ordine, fecondo, penetrante, conciso, quasi un piccolo Tucidide.|''ad Q. fr.'', 2.11.4|Siculus ille capitalis, creber, acutus, brevis, pæne pusillus Thucydides.|lingua=la}}
 
== Note ==
107 348

contributi