Differenze tra le versioni di "Balistite"

5 byte aggiunti ,  1 anno fa
Il brevetto specifica che la nitrocellulosa deve essere del "ben noto tipo solubile". Nobel cercò di vendere i diritti del nuovo esplosivo al governo francese, che però rifiutò, dato che aveva appena adottato la polvere B. Successivamente i diritti furono venduti al governo italiano, che il 1º agosto [[1889]] stipulò un contratto per produrre 300.000 chili di balistite. Nobel aprì una fabbrica ad [[Avigliana]], [[Torino]].<ref name=ss/>
 
L'esercito italiano sostituì rapidamente i [[fucili]] [[Vetterli Mod. 1870]] e [[Vetterli-Vitali Mod. 1870/87]], che usavano cartucce di polvere da sparo, con un nuovo modello, il M1890[[Carcano VetterliMod. 91]], che usava cartucce caricate con balistite.
 
Dato che l'[[Italia]] era una [[grande potenza]] in competizione con la [[Francia]], ciò non fu visto di buon occhio dalla stampa e dal pubblico francese. I [[giornali]] accusarono Nobel di spionaggio industriale, di aver spiato Vieille, e di alto tradimento contro la Francia. In seguito a una indagine di [[polizia]] gli fu negato il permesso di condurre ulteriori ricerche e di fabbricare esplosivi in Francia. Egli si trasferì allora nel 1891 a [[San Remo]] in [[Italia]], dove trascorse gli ultimi cinque anni della sua vita.
Utente anonimo