Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale: differenze tra le versioni

-template non pertinenti
m (smistamento lavoro sporco e fix vari)
(-template non pertinenti)
La '''cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale''' costituiva il cosiddetto "''[[Tre pilastri dell'Unione Europea|Terzo pilastro]]''" dell'Unione Europeaeuropea, attraverso il quale gli Stati membri perseguono l'obiettivo di creare uno spazio europeo di libertà, di sicurezza e di giustizia all'interno dell'UE.
 
Fu creato nel [[1992]] con il [[Trattato di Maastricht]] con il nome di '''giustizia e affari interni''' (GAI): nel [[1999]] con il [[Trattato di Amsterdam]] trasferì le aree dell'immigrazione illegale, dei visti, dell'asilo e della cooperazione giudiziaria in materia civile nel primo pilastro (Comunità Europea). Dopo il 1999 si deve parlare quindi più propriamente di "''Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale''" poiché il termine "''Giustizia e Affari Interni''" si riferisce al terzo pilastro insieme ad alcune competenze del primo pilastro.
==Dopo il Trattato di Lisbona==
Un passo avanti nello sviluppo della GAI, necessario per costruire lo "'''Spazio di libertà, di sicurezza e di giustizia'''" dell'Unione, si è avuto con l'adozione del [[Trattato di Lisbona]] che prevede l'abolizione dei tre pilastri e la "comunitarizzazione" della GAI che funziona con il [[Metodo comunitario]].
 
{{== Evoluzione dell'Unione europea}} ==
{{AgenziaEvoluzione dell'Unione europea}}
 
==Voci correlate==
* [[Unione europea]]
* [[Cronologia dell'integrazione europea]]
 
{{Evoluzione dell'Unione europea}}
{{Istituzioni dell'Unione europea}}
{{Sistema politico dell'Unione europea}}
{{Stati membri dell'Unione europea}}
{{Agenzia dell'Unione europea}}
 
{{Portale|diritto|Unione europea}}