Differenze tra le versioni di "Palazzo Montecitorio"

==Localizzazione degli eventi della storia d'Italia==
* Alle 22 del 10 dicembre [[1892]] nei corridoi di [[Montecitorio]], a quell'ora animati solo dai [[Commesso#Diritto_pubblico|commessi]] impegnati nelle operazioni di chiusura, [[Maffeo Pantaleoni]] mise al corrente [[Napoleone Colajanni (1847)|Napoleone Colajanni]] dello [[scandalo della Banca Romana]]: Colajanni si era recato all'incontro a seguito di un biglietto [[anonimo]], senza sapere chi avrebbe incontrato e per quale motivo.
* Il [[30 maggio]] [[1924]], dopo la denuncia di [[Giacomo Matteotti]] alla Camera sui brogli elettorali fascisti, Mussolini uscendo dall'aula di Montecitorio esplose con Rossi: «Che cosa fa la CEKA? Che cosa fa Dumini? Quell'uomo dopo quel discorso non dovrebbe più circolare...»<ref>[[Cesare Rossi]], ''Il delitto Matteotti nei procedimenti giudiziari e nelle polemiche giornalistiche'', Milano, Ceschina, 1965, p. 224.</ref>.
* Il [[25 giugno]] [[1969]] il generale Giorgio Manes "morì a Montecitorio per una crisi cardiaca dopo aver bevuto un caffè poco prima di deporre alla commissione parlamentare sul golpe"<ref>{{cita web|autore=Luca Grimaldi|url=http://www.misteriditalia.it/pianosolo/Unoscandaloitaliano(Grimaldi).pdf|titolo=UNO SCANDALO ITALIANO: L'ESPRESSO E IL CASO SIFAR|editore=''misterditalia.it''|accesso=4 ottobre 2014}}, p. 22.</ref>; portava "una borsa di vilpelle marroncina con chiusura lampo" che fu oggetto, successivamente, delle indagini condotte dalla Commissione d'inchiesta sul [[piano Solo]]<ref>[https://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/906934.pdf SENATO DELLA REPUBBLICA, V LEGISLATURA, Doc. XXIII, N. 1, COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA SUGLI EVENTI DEL GIUGNO-LUGLIO 1964], Relatore [[Giuseppe Alessi (politico)|Alessi]], p. 545.</ref>.