Spagna (poema): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Etichetta: Rimozione di avvisi di servizio
{{F|componimenti poetici|agosto 2010}}
 
{{Libro
|titolo = La Spagna
|autore = anonimo
|periodo= [[XV secolo]]
|genere = [[Poemapoema]]
|sottogenere = [[Poemapoema cavalleresco]]
|lingua = it
|protagonista = [[Orlando (paladino)|Orlando]]
}}
'''''La Spagna''''' è un [[Letteratura cavalleresca|poema cavalleresco]] in [[ottava rima]], composta da 40 canti (o [[cantare (poesia)|cantari]]) ognuno di circa 40 [[ottava rima|ottave]]. Il poema, che non risale al [[XIV secolo]] come si pensava ma piuttosto alla metà del [[XV secolo|1400]] (più precisamente [[1453]], contemporaneamente alla caduta di [[Costantinopoli]]), è di un anonimo, forse attribuibile a Sostegno di Zanobi da Fiorenza. Ogni canto si apre e si chiude con una frase o [[invocazione]] [[Chiesa cattolica|religiosa]], cosa non inusuale nel [[XIV secolo]] e ripresa poi dal [[Luigi Pulci|Pulci]] nel ''[[Morgante (poema)|Morgante]]''.
 
== Incipit ==
 
'''''La Spagna''''' è un [[Letteratura cavalleresca|poema cavalleresco]] in [[ottava rima]], composta da 40 canti (o [[cantare (poesia)|cantari]]) ognuno di circa 40 [[ottava rima|ottave]]. Il poema, che non risale al [[XIV secolo]] come si pensava ma piuttosto alla metà del [[XV secolo|1400]] (più precisamente [[1453]], contemporaneamente alla caduta di [[Costantinopoli]]), è di un anonimo, forse attribuibile a Sostegno di Zanobi da Fiorenza. Ogni canto si apre e si chiude con una frase o [[invocazione]] [[Chiesa cattolica|religiosa]], cosa non inusuale nel [[XIV secolo]] e ripresa poi dal [[Luigi Pulci|Pulci]] nel ''[[Morgante (poema)|Morgante]]''.
 
==Incipit==
Il poema viene spesso citato come ''Altissimo Signore eterno lume''.
Le prime due [[ottava rima|ottave]] del poema recitano:
{{citazione|<poem>Altissimo Signore, eterno lume,
"Altissimo Signore, eterno lume,
misericordia e pace e caritate,
somma giustizia e perfetto fiume,
deh non guardar al mio gran fallimento!
Donami grazia ch'io principio faccia
di questa storia, sicché a tutti piaccia."
(…)</poem>|''Spagna'', incipit}}
(...)
</poem>|''Spagna'', incipit}}
 
== Trama e personaggi ==
Il presunto autore del poema è Sostegno di Zanobi da Fiorenza, anche se l'attribuzione è dubbia e il lavoro viene ancora indicato come opera di un anonimo. L'autore riporta il suo nome nell'ultima ottava del poema, nome che occupa esattamente un [[endecasillabo]]), ma questa non appare in tutti i [[manoscritto|manoscritti]]. Di questo Sostegno di Zanobi comunque non si sa pressoché nulla.
 
== Temi religiosi ==
Il poema è dedicato ad un generico "signor": probabilmente doveva trattarsi di uomo molto religioso, data l'apertura di ogni canto con un'invocazione religiosa e vista anche la chiusa con una [[benedizione]] di uno o due [[verso|versi]] in nome di Dio.
 
Inoltre, la narrazione è pervasa da uno spirito di [[crociata]], talora molto accentuato, probabilmente anche dovuto alla [[cristianesimo medievale|religiosità medievale]].
 
==Collegamenti esterniFonti ==
* {{citaCita libro web|url = http://books.google.it/books?id=9JaDzWp2ZoQC&pg=PA124&lpg=PA124&dq=Spagna+%22Altissimo+Signore+eterno+lume%22&source=bl&ots=jDZQMajFYp&sig=oioeRnk83q8bMlVqk5XQBBi4qbM&hl=it&ei=FJ48TLb2FJCoOKTE8YgP&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=2&ved=0CBkQ6AEwAQ#v=onepage&q=Spagna%20%22Altissimo%20Signore%20eterno%20lume%22&f=false |titolo = Incipit dello ''Spagna'' Der Mambriano von Francesco Cieco da Ferrara'' di Franz Penzenstadler}}
* {{citaCita testo web|url = http://www.nuovorinascimento.org/n-rinasc/testi/pdf/spagna/spagna.pdf |titolo = Testo integrale del poema}}
*''[ {{Cita libro |url = http://books.google.it/books?id=xzVXAAAAcAAJ |titolo = Libro chiamato La Spagna Nel quale si tratta li gran fatti, e le mirabili Battaglie, Che fece il magnanimo Re Carlo Magno nelle parti della Spagna]'', |città = Venezia, Presso|editore = presso Francesco Locatelli, |anno = 1783.}}
* {{Cita testo |autore = Paolo Antonio Tosi, ''[|url = https://archive.org/details/notiziadiunaedi00zanogoog |titolo = Notizia di una edizione sconosciuta del poema romanzesco La Spagna colla descrizione di un opuscolo impresso da Aldo Manuzio nell'anno MCCCCXCIX]'', |città = Milano, |editore = dalla tipografia e libreria di Felice Rusconi, |anno = 1835.}}
*''[ {{Cita libro |url = http://books.google.it/books?id=FmG2bPbwVkcC |titolo = La rotta di Roncisvalle dove morì Orlando con tutti li paladini]'', |città = Roma-Macerata, |editore = appresso Giuseppe Piccini, |anno = 1674.}}
*''[ {{Cita libro |url = http://books.google.it/books?id=NIlYAAAAcAAJ |titolo = La rotta di Roncisvalle dove morì Orlando con tutti i paladini. Nuovamente ristampata, e di bellissime figure adornata. E con somma diligenza corretta]'', |città = Venezia, |editore = presso Antonio dal Fabro, |anno = 1801.}}
 
{{Ciclo carolingio}}
{{portale|letteratura|medioevo|spagnaSpagna}}
 
[[Categoria:Letteratura medievale]]
Utente anonimo