Differenze tra le versioni di "Ex chiesa di San Giuseppe (Pellegrino Parmense)"

m
Bot: correggo nome sezione come da richiesta
m (wikilink)
m (Bot: correggo nome sezione come da richiesta)
Intorno al 1960 l'ex chiesa fu internamente frazionata e trasformata in garage, bar e abitazione, mentre nella navata destra e nella cappella dello stesso lato fu installata una centrale [[Telecom]]; intorno al 1995 gli spazi furono lasciati liberi e nel 2003 furono avviati i primi lavori di recupero della struttura, demolendo le murature di tamponamento e chiudendo le aperture incongrue realizzate nelle navate sinistra e centrale; rimase solo la centrale Telecom, che fu però eliminata nel 2004. La parrocchia, proprietaria dell'edificio, si accordò col Comune di Pellegrino Parmense per destinare la struttura a sala civica pubblica; gli interventi, avviati nel 2013 e finanziati dal Comune e dalla Fondazione Cariparma, riguardarono gli interni e la facciata e consentirono anche di riportare alla luce gli affreschi nascosti sotto gli intonaci.<ref name="La Voce di Pellegrino"/> Il 16 luglio del 2011 fu inaugurato, alla presenza di varie autorità, il nuovo auditorium, che il 22 ottobre dello stesso anno fu intitolato a Claudio Costerbosa, sindaco di Pellegrino Parmense dal 1842 al 1850 e patriota [[Risorgimento|risorgimentale]].<ref>{{cita|La Voce di Pellegrino|p. 6.}}</ref>
 
== ArchitetturaDescrizione ==
L'ex chiesa si sviluppa su un impianto a tre navate, con ingresso a ovest e presbiterio a est.<ref name="La Voce di Pellegrino"/>
 
192 506

contributi