Apri il menu principale

Modifiche

17 byte aggiunti ,  1 anno fa
m
Bot: Overlinking su giorni e mesi dell'anno; modifiche estetiche
}}
'''Superga''' (''Soperga'' in [[Lingua piemontese|piemontese]]) è uno dei colli più alti di [[Torino]], in [[Piemonte]], conurbato nell'[[area metropolitana di Torino|area metropolitana della città]], e situato a circa 10 km a nord-est del centro cittadino, e sul quale è edificata l'omonima [[Basilica di Superga|Basilica]]. Alto 672 m [[s.l.m.]], è il terzo colle (il primo è il [[Colle della Maddalena (Torino)|Colle della Maddalena]], 715 m, seguito dal [[Bric della Croce (Torino)|Bric della Croce]], 712 m) dell'intera catena delle [[Colline del Po]] e del [[Parco naturale della Collina Torinese]].
== Territorio ==
Appartiene al Comune di [[Torino]], ai confini con quello di [[Baldissero Torinese]]; considerata come frazione o quartiere a sé dello stesso [[Torino|capoluogo piemontese]], confina a ovest col quartiere semi-collinare torinese di [[Madonna del Pilone]] e, a nord-ovest, con la [[Borgata Rosa-Sassi]]. A est, invece, con [[Baldissero Torinese]], mentre a sud con [[Pino Torinese]].<br/>
Ricca di itinerari panoramici e boschivi, la vasta collina, dal piccolo agglomerato urbano, si diparte a nord con le zone ''Borgata Croce'', ''Moncanino'', ''Tetti Coggiola'' e ''Tetti Ronchi'', a est con i boschi di ''Tetti Pietraforata'', a ovest con i pendii di località [[Mongreno]] di [[Torino]], a sud con ''Tetti Rocco'' e la vasta area protetta del [[Parco naturale della Collina di Superga]], alle pendici del vicino monte Amàn (595 m), di fatto già sotto [[Pino Torinese]].
 
== Storia e toponimo ==
Conosciuta in passato anche come ''Sòperga'', la prima ipotesi fa risalire il toponimo a ''Sarrabergia'' o ''Sarropergia'', dal [[germanico]] ''Sarra-berg'', ovvero ''monte della collina''. collina<ref>http://www.lindaliguori.it/3727-2/</ref><ref>https://archive.org/stream/lelementogermani00bertuoft/lelementogermani00bertuoft_djvu.txt</ref>
<ref>https://iris.unito.it/retrieve/handle/2318/1604757/243903/Guida%20alla%20SassiSuperga%20DEF.pdf</ref>. Altre ipotesi invece, riconducono l'origine del nome all'esistenza di una statua della [[Maria (madre di Gesù)|Madonna]], collocata nel tardo [[Medioevo]] sotto un loggiato di piante, da cui Santa Maria ''sub pérgula'', e davanti alla quale il duca [[Vittorio Amedeo II di Savoia]] fece la promessa della costruzione dell'omonima Basilica nel [[1706]] (oggi conservata nella Cappella del voto, dentro la Basilica stessa).
{{vedi anche|Basilica di Superga|Assedio di Torino}}
La [[basilica di Superga]] è stata edificata sul colle per soddisfare un voto che [[Vittorio Amedeo II di Savoia|Vittorio Amedeo II]] fece davanti alla statua della [[Madonna delle Grazie]] in un momento difficile per il regno sabaudo. Nel 1706 [[Torino]] era [[Assedio di Torino|assediata dalle truppe francesi]]. [[Luigi XIV di Francia|Luigi XIV]], nella sua grande ambizione, mirava a trasformare il [[Piemonte]] in una provincia francese, ma trovò una ferrea resistenza da parte del duca Vittorio Amedeo II.
[[File:Basilica di Superga.jpg|thumbminiatura|leftsinistra|upright=1|La basilica]]
La storia narra che il 2 settembre del [[1706]] il Duca, insieme al [[principe Eugenio]], salì sul colle di Superga per esaminare, da quell'altura, il campo di battaglia. Successivamente entrarono nella chiesetta che fungeva da parrocchia per pochi fedeli di Superga. Davanti alla statua della [[Maria (madre di Gesù)|Madonna]] il duca fece un voto: avesse ottenuto la vittoria sui Francesi, avrebbe fatto innalzare in quel luogo una grande chiesa in suo onore. Scesi dal colle i due principi misero in esecuzione il loro piano di battaglia. La mattina del 7 settembre, alle ore 10, iniziarono i combattimenti. Lo scontro fu terribile e massacrante, ma l'esercito piemontese ebbe la meglio e quello francese fu definitivamente sconfitto. Torino era libera, il Piemonte manteneva la sua libertà.
 
{{vedi anche|Tranvia Sassi-Superga}}
Nel [[1884]], in occasione della [[Esposizione generale italiana]], per facilitare il viaggio dei turisti in cima alla collina, fu edificata una linea di collegamento ferroviario in salita (e discesa) di circa 3 km, tra la sottostante [[Borgata Rosa-Sassi]] e la [[Basilica di Superga|Basilica]], col sistema a "[[Ferrovia a cremagliera|cremagliera]]" (o, più popolarmente detta "[[Ferrovia a cremagliera|Dentera]]"), e con trazione di tipo "[[funicolare]]". Nel [[1934]] fu eliminato l'obsoleto sistema funicolare, e la linea continuò a funzionare a trazione elettrica fino almeno agli [[anni 1970|anni settanta]]. In disuso per circa un decennio, fu ripristinata a partire dagli [[anni 1980|anni ottanta]]-[[anni 1990|novanta]], arricchendo le due piccole stazioni di collegamento con dei reperti museali dell'epoca.<br/>
Oltre alla tranvia, la collina di Superga è collegata a Torino da una strada, che parte dalla zona della città nota come Sassi e da almeno 4 sentieri boschivi.
== Avvenimenti ==
* Il [[4 maggio]] [[1949]] ,alle ore 17.03, l'area in prossimità del basamento dietro la [[Basilica di Superga]] fu teatro di un [[Tragedia di Superga|grave incidente aereo]], dovuto alla scarsa visibilità, nel quale persero la vita i giocatori del [[Grande Torino]] e tutto l'equipaggio di bordo (in totale 31 vittime), in ritorno da [[Lisbona]].
* Nel [[1958]] Superga è stata sede di arrivo della 4ª tappa del [[Giro d'Italia]], lunga 132&nbsp;km, che fu vinta dallo [[Spagna|spagnolo]] [[Federico Bahamontes]], mentre maglia rosa era [[Aldo Moser]].
* Nei primi anni del secolo XX, e fino al secondo dopoguerra, la strada comunale da Sassi a Superga fu sede di gare automobilistiche e motociclistiche.
* Dai primi anni del secolo XXI sulla stessa strada si svolge annualmente un gara podistica.
 
{{Immagine grande|Superga panoramica.jpg|1024px|3=<div align="center">Panorama su Torino e [[San Mauro Torinese]] dalla cupola della basilica</div>}}
 
== Note ==
<references/>
 
== Voci correlate ==
* [[Basilica di Superga]]
* [[Parco naturale della Collina di Superga]]
{{interprogetto|commons=Superga}}
 
== Collegamenti esterni ==
* {{Treccani|superga}}
 
{{Portale|Torino}}
 
[[Categoria:Superga| ]]
[[Categoria:Montagne sotto i mille metri]]
491 192

contributi