Differenze tra le versioni di "Genesis"

29 byte aggiunti ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
Dal 1978 al 1996 il gruppo rimase costituito dai soli Banks, Collins e Rutherford e a partire dal 1983 diradò le produzioni discografiche e le relative tournée, alternandole alle carriere soliste dei tre componenti. Questa formazione fu comunque la più prolifica (sei album in studio, due dal vivo) e coincise con l’apice del successo commerciale. In concerto, i tre si avvalsero della collaborazione stabile dei turnisti statunitensi [[Daryl Stuermer]] (chitarra e basso) e [[Chester Thompson]] (batteria e percussioni).
 
Nel 1996 anche Phil Collins abbandonò il gruppo, per poi rientrarvi dieci anni più tardi, unicamente per una serie di concerti. Nel 1997 Banks, Rutherford ed il cantante [[Ray Wilson (cantante)|Ray Wilson]] pubblicarono un solo album al quale seguì nel 1998 una tournée europea, dopodiché il gruppo scomparve dalle scene per circa otto anni.
 
Alla fine del 2006 il trio Banks/Collins/Rutherford si ricostituì e nell'estate 2007, senza aver pubblicato nuovo materiale, intraprese due tournée rispettivamente in [[Europa]] e [[America del Nord|Nordamerica]], nuovamente con Stuermer e Thompson a supporto.
 
[[File:Jonathan King 2 Allan Warren.jpg|miniatura|Jonathan King nel 1969.]]
Nello stesso periodo, tornò in visita alla scuola l'ex allievo Jonathan King, divenuto nel frattempo cantante e autore con all'attivo un singolo di successo intitolato ''Everyone's Gone to the Moon'' (1965) e prossimo ad intraprendere una carriera di produttore e talent scout per la [[Decca Records]].<ref name="Gallo"/> I membri del gruppo, troppo timidi per avvicinare King direttamente, incaricarono un loro compagno di scuola di consegnargli una copia del loro demo.<ref name="Gallo"/> King lo ascoltò, rimanendo particolarmente colpito dalla voce di Gabriel,<ref name="Gallo"/> e decise di mettere sotto contratto con la Decca i cinque, allora appena diciassettenni. La minore età dei musicisti implicò la mediazione dei genitori nella stipula del contratto, il che fra l'altro ne causò la riduzione dai cinque anni proposti da King ad un solo anno con opzione di rinnovo: tale modifica in seguito si sarebbe rivelata decisiva per il futuro del gruppo.<ref name="Dodd"/> Fu King stesso a ideare il nome Genesis, in quanto il gruppo rappresentava la "genesi" della sua carriera e in ogni caso i diretti interessati nel frattempo non si erano accordati su un nome migliore.<ref name="McPhail"/>
 
Nel dicembre 1967 il gruppo registrò ai Regent Studios di Londra i brani per due 45 giri: ''The Silent Sun/That's Me'' e ''A Winter's Tale/One-Eyed Hound''. Il primo fu pubblicato a febbraio 1968, il secondo nel maggio seguente; nessuno dei due ottenne riscontri di vendite significativi.<ref name="Giammetti"/><ref name="Dodd"/>
A marzo 1970 i Genesis, tramite il loro agente Marcus Bicknell, ottennero presso il Ronnie Scott's Jazz Club di [[Soho (Londra)|Soho]]<ref name="Gallo"/> una scrittura settimanale che, salvo poche eccezioni, mantennero regolarmente sino a giugno.<ref>{{Cita web|url=https://www.genesis-movement.org/livedatabase.html|titolo=Genesis - The Movement - http://www.genesis-movement.org|sito=www.genesis-movement.org|accesso=2018-07-02}}</ref> Qui furono notati dal produttore della [[Charisma Records]] John Anthony, il quale a sua volta convinse il suo capo Tony Stratton-Smith a venire a sentirli nel locale londinese. Nell'arco di due settimane i cinque firmarono per l'etichetta e ottennero da Stratton-Smith l'anticipo per la registrazione del loro secondo album, che avvenne ai [[Trident Studios]] di Londra nel giugno 1970.<ref name="Gallo"/> ''[[Trespass (album)|Trespass]]'', prodotto dal gruppo assieme allo stesso John Anthony, fu pubblicato nell'ottobre seguente.
 
[[File:Anthony Phillips.jpg|miniatura|[[Anthony Phillips]], chitarrista dei Genesis dal 1967 al 1970|alt=|sinistra|207x207px]]Ultimate le registrazioni di ''Trespass'' e dopo un ultimo concerto a [[Haywards Heath]] il 18 luglio, Anthony Phillips decise di lasciare il gruppo per motivi di salute accompagnati da una crescente paura del palcoscenico.<ref name="Gallo"/> L'improvviso abbandono del chitarrista, fino ad allora una delle forze trainanti della formazione anche dal punto di vista compositivo,<ref name="Gallo"/> fu un colpo piuttosto duro per i restanti componenti, i quali si posero il dubbio se valesse la pena continuare senza di lui.<ref name="McPhail"/> La decisione di proseguire portò con sé anche quella, caldeggiata in special modo da Banks, di sostituire Mayhew con un batterista più propositivo dal punto di vista degli arrangiamenti.<ref name="Dodd"/> Il gruppo si prese quindi una breve pausa dai concerti, in attesa di colmare i ruoli rimasti vacanti.
 
Phillips a partire dal 1977 intraprese un prolifica carriera solista incentrata esclusivamente su lavori in studio, molti dei quali interamente strumentali.
 
John Mayhew, dopo l'uscita dai Genesis, visse per un lungo periodo in [[Australia]] e [[Nuova Zelanda]] facendo perdere le proprie tracce<ref name="Gallo"/> e dal 1982 abbandonò definitivamente il mondo della musica per dedicarsi al lavoro di scenografo;<ref name="Dodd"/> fu solo al suo ritorno nel Regno Unito all'inizio degli anni duemila che il management del gruppo riuscì a mettersi in contatto con lui per pagargli le [[royalty]] di ''Trespass'';<ref name="McPhail"/> morì nel 2009 all'età di 62 anni.
 
=== 1971-1974: la formazione stabile e l'ascesa ===