Apri il menu principale

Modifiche

Sistemazioni immagini
}}
Il '''Rubicone''' è un piccolo [[fiume]] a regime [[torrente|torrentizio]] dell'[[Italia settentrionale]], lungo 80 km, a 320 km a nord di [[Roma]], che scorre nella [[provincia di Forlì-Cesena]] e incontra la [[via Emilia]] all'altezza di [[Savignano sul Rubicone]] per poi sfociare nel [[mar Adriatico]] poco a sud di [[Cesenatico]]. L'etimo latino (''Rubico'', ''-onis'') resta poco chiaro.
[[File:Il Ponte sul Rubicone.jpg|thumb|Il [[ponte romano sul Rubicone]], che si trova a [[Savignano sul Rubicone]]]]
[[File:Fiume rubicone by stefano Bolognini.JPG|thumb| Il fiume Rubicone nei pressi di Bellaria]]
[[File:Savignano sul Rubicone, Ponte Romano.jpg|thumb|Il ponte romano sul Rubicone, che si trova a Savignano al Rubicone]]
[[File:SAVIGNANO Statua Cesare.jpg|thumb|Savignano sul Rubicone, Statua di Giulio Cesare presso il Ponte Romano sul Rubicone]]
 
==Descrizione==
=== Geologia del terreno ===
[[File:Il Ponte sul Rubicone.jpg|thumb|left|Il [[ponte romano sul Rubicone]], che si trova a [[Savignano sul Rubicone]]]]
[[File:Savignano sul Rubicone, Ponte Romano.jpg|thumb|Il ponte romano sul Rubicone, che si trova a Savignano al Rubicone]]
Le [[sorgente (idrologia)|sorgenti]] del fiume si trovano in terreni [[argilla|argillosi]]. Si tratta di argille [[marna (roccia)|marnose]] leggermente [[arenaria|arenacee]], grigio-blu del [[pliocene]] (da 3 a 4 milioni di anni). In prossimità, affiorano terreni più sabbiosi di colore giallo, giallo-arancio, che si presentano in banchi di spessori più o meno compatti (sabbie cementate). La granulometria delle sabbie varia da fine a media, e alla base di ogni strato si osserva una struttura più massiccia che tende a diventare gradualmente più laminata in superficie. La caratteristica dominante è la frequente presenza di "[[ciottolo|ciottoli]]" (cogoli) arenacei. Gli strati arenacei sono separati da sottili livelli argilloso-sabbiosi e il contenuto in [[fossile|fossili]] è elevato con la presenza di [[conchiglia|conchiglie]] di [[Bivalvia|lamellibranchi]].
 
 
== Storia ==
[[File:Fiume rubicone by stefano Bolognini.JPG|thumb| left|Il fiume Rubicone nei pressi di Bellaria]]
[[File:SAVIGNANO Statua Cesare.jpg|thumb|Savignano sul Rubicone, Statua di Giulio Cesare presso il Ponte Romano sul Rubicone]]
 
In epoca [[Roma (città antica)|romana]] segnò per un periodo (epoca tardo - repubblicana, tra il [[59 a.C.]] e il [[42 a.C.]]) il confine tra l'Italia, considerata parte integrale del territorio di Roma, e la [[Provincia (storia romana)|provincia]] della [[Gallia Cisalpina]] ed era quindi vietato ai generali di passarlo in armi. L'episodio storico, cui il nome del fiume è legato, vede protagonista [[Gaio Giulio Cesare]] al termine delle [[Conquista della Gallia|Guerre Galliche]] ([[58 a.C.]] - [[51 a.C.]]). Nel tardo autunno del [[50 a.C.]], il [[Senato]] romano ordinò a Cesare di congedare l'esercito, di rimettere i poteri della [[Gallia Cisalpina]] (l'Italia settentrionale, all'epoca formalmente ancora una provincia, nella quale Cesare reclutò gran parte delle sue legioni) e di recarsi a Roma.
 
240 030

contributi