Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
Alla [[Coppa delle nazioni africane 2008|Coppa d'Africa 2008]] giunse un'altra eliminazione ai quarti di finale, stavolta contro il Camerun (3-2), dopo aver vinto il girone D con {{NazNB|CA|AGO}}, Senegal e Sudafrica.
 
Il 30 giugno 2008 Roger Lemerre lasciò la panchina della Tunisia. Al posto di Lemerre fu nominato CT il [[Portogallo|portoghese]] [[Humberto Coelho]].
 
=== Insuccessi (2008-2010) ===
Al posto di Lemerre fu nominato CT il [[Portogallo|portoghese]] [[Humberto Coelho]].
 
A sorpresa la Tunisia non si qualificò per i [[Campionato mondiale di calcio 2010|mondiali sudafricani del 2010]], in seguito alla sconfitta nell'ultima gara contro il [[Nazionale di calcio del Mozambico|Mozambico]] e alla contemporanea vittoria della [[Nazionale di calcio della Nigeria|Nigeria]], che era sotto di due punti rispetto alle ''Aquile di Cartagine''.
Nella [[Coppa delle nazioni africane 2013|Coppa d'Africa 2013]] la Tunisia uscì al primo turno. Vinta la prima partita contro l'Algeria grazie ad un gol nel finale di partita (1-0), perse per 3-0 contro la {{NazNB|CA|CIV}} e pareggiò (1-1) contro il {{NazNB|CA|TGO}} in un match dall'arbitraggio fortemente contestato dai tunisini.
 
Nel febbraio 2013 a Sami Trabelsi subentrò [[Nabil Maâloul]]. Il 7 settembre 2013, a causa della sconfitta interna (0-2) contro {{NazNB|CA|CPV}}, la Tunisia fallì la qualificazione al {{WC|2014}} e Maâloul si dimise. Il 12 settembre il giudice sportivo sovvertì il risultato del campo estromettendo Capo Verde per aver schierato in campo un giocatore squalificato e ammettendo la Tunisia al play-off contro il {{NazNB|CA|CMR}}<ref>{{cita news|url=http://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2013/09/12/news/mondiali_2014_capo_verde_squalificata_tunisia_agli_spareggi-66389868/|titolo=Mondiali 2014: Capo Verde squalificata, Tunisia agli spareggi|editore=[[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]|data=12 settembre 2013}}</ref>. La Tunisia perse il play-off e mancò l'accesso al mondiale brasiliano (0-0 in Tunisia e 4-1 in [[Camerun]]) e il nuovo CT [[Ruud Krol]], rimasto in carica solo per le due partite contro i camerunensi, si dimise.
Nel febbraio 2013 a Sami Trabelsi subentrò [[Nabil Maâloul]].
 
Il 7 settembre 2013, a causa della sconfitta interna (0-2) contro {{NazNB|CA|CPV}}, la Tunisia fallì la qualificazione al {{WC|2014}} e Maâloul si dimise. Il 12 settembre il giudice sportivo sovvertì il risultato del campo estromettendo Capo Verde per aver schierato in campo un giocatore squalificato e ammettendo la Tunisia al play-off contro il {{NazNB|CA|CMR}}<ref>{{cita news|url=http://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2013/09/12/news/mondiali_2014_capo_verde_squalificata_tunisia_agli_spareggi-66389868/|titolo=Mondiali 2014: Capo Verde squalificata, Tunisia agli spareggi|editore=[[La Repubblica (quotidiano)|La Repubblica]]|data=12 settembre 2013}}</ref>. La Tunisia perse il play-off e mancò l'accesso al mondiale brasiliano (0-0 in Tunisia e 4-1 in [[Camerun]]) e il nuovo CT [[Ruud Krol]], rimasto in carica solo per le due partite contro i camerunensi, si dimise.
 
Nella [[Coppa delle nazioni africane 2015|Coppa d'Africa 2015]] la Tunisia di [[Georges Leekens]] vinse il proprio girone e fu eliminata ai quarti di finale dalla {{NazNB|CA|GNQ}} padrona di casa (2-1 dopo i [[tempi supplementari]]) al termine di un match controverso dal punto di vista delle decisioni arbitrali.
 
Nel luglio 2015 sulla panchina della nazionale tunisina arrivò [[Henryk Kasperczak]].
[[File:Bel-Tun (19).jpg|thumb|La nazionale tunisina al Mondiale 2018]]
Nel luglio 2015 sulla panchina della nazionale tunisina arrivò [[Henryk Kasperczak]]. Si concluse ai quarti di finale anche il cammino nella [[Coppa delle nazioni africane 2017|Coppa d'Africa 2017]], disputata nel mese di gennaio in [[Gabon]]. La Tunisia di perse all'esordio contro il Senegal (2-0), poi batté Algeria (2-1) e {{NazNB|CA|ZWE}} (4-2) e si qualificò come seconda nel proprio girone, prima di capitolare contro il {{NazNB|CA|BFA}} (2-0). Kasperczak fu esonerato tre mesi più tardi.
 
Nel novembre 2017 il rientrante CT [[Nabil Maâloul]] guidò la Tunisia alla sua quinta qualificazione ad un mondiale con una giornata di anticipo, grazie al primo posto del girone di qualificazione a {{WC2|2018}}<ref>{{cita news|url=http://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/11-11-2017/africa-qualificazioni-mondiali-benatia-eroe-marocco-kessie-casa-tunisia-basta-pari-230546817381.shtml|editore=[[La Gazzetta dello Sport]]|titolo=Africa, qualificazioni Mondiali: Benatia eroe del Marocco, Kessie a casa. Tunisia, basta il pari|data=11 novembre 2017}}</ref>. In Russia la compagine tunisina si ritrovaritrovò in un difficile girone comprendente anche {{NazNB|CA|BEL}}, {{NazNB|CA|ENG}} e {{NazNB|CA|PAN}}. Escee difu scenaaritmeticamente al primo turno,eliminata dopo due sconfitte contro Inghilterra (0-1) e Belgio (2-5), ma nell'ultima partita ottiene una vittoria (2-1 in rimonta contro Panama) in una fase finale di un mondiale che mancava da {{WC2|1978}}.
 
== Colori e simboli ==
96 290

contributi