Apri il menu principale

Modifiche

m
nessun oggetto della modifica
Nel Rio delle Tagliole confluisce poi da destra un corso d'acqua che porta già il nome Scoltenna, formato a sua volta dall'unione di due torrenti nei pressi di Fiumalbo, il rio Acquicciola che scende da destra raccogliendo le acque del bacino del [[Monte Cimone (Appennino) |Cimone]] e del [[Libro Aperto]], e da sinistra il Rio delle Pozze (6 km), [[emissario]] del [[Lago Piatto]] (1.790 m s.l.m.), proveniente dallo spartiacque appenninico dell'[[Alpe Tre Potenze]] (1.940 m s.l.m.); il Rio delle Pozze, dopo il Ponte Picchiasassi di [[Fiumalbo|Dogana Nuova]], raccoglie le acque del torrente Motte (5 km), proveniente dal [[Passo dell'Abetone]], e diventa Rio San Francesco.
 
A Ponte Modino di Pievepelago lo Scoltenna, appena ricevuto da sinistra il Rio delle Tagliole, riceve da destra il breve rio Fossone che scende dall'Alpicella del Cimone (1.738 m s.l.m.), poi subito dopo, da sinistra, l'importante contributo del rio Perticara o rio di [[Sant'Anna PelagoAnnapelago]] (10 km): quest'ultimo nasce alle pendici del Monte Spicchio e per mezzo di un vasto ventaglio di rii e torrenti (rio di Valdarno, rio Fontanaccie che scende dal [[Monte Giovo]] (1.991 m s.l.m.), Fosso di Ca' di Guido, ecc.) drena tutta la vasta valle percorsa dalla strada che porta al valico della [[Passo delle Radici|Foce delle Radici]] (1.529 m s.l.m.) ed al noto [[Santuario di San Pellegrino in Alpe]] (1.600 m s.l.m.), da cui, con suggestivo panorama, si domina la [[Garfagnana]] da una possente balconata a strapiombo sull'alto bacino del fiume [[Serchio]].
 
[[File:Ponte della Fola sullo Scoltenna.JPG|thumb|right|upright=0.8|Ponte della Fola sullo Scoltenna]]
81

contributi