Apri il menu principale

Modifiche

LiveRC : Annullate le modifiche di 37.162.0.19 (discussione), riportata alla versione precedente di 79.40.238.29 ; Vandalismo
{{F|musicisti italiani|agosto 2013|Manca totalmente di fonti, necessarie anche per asciugare (asciugare?) alcune enfasi, ingenuità e opinioni non neutrali del testo}}
{{Bio
|Nome = Arcangelo
|Cognome = Corelli
|Sesso = M
|LuogoNascita = Fusignano
|GiornoMeseNascita = 17 febbraio
|AnnoNascita = 1653
|LuogoMorte = Roma
|GiornoMeseMorte = 8 gennaio
|AnnoMorte = 1713
|Epoca = 1600
|Attività = compositore
|Attività2 = violinista
|Nazionalità = italiano
|PostNazionalità = del periodo [[Musica barocca|barocco]]
|Immagine = Arcangelo Corelli 2.jpg
}}
 
Considerato tra i più grandi compositori del [[musica barocca|periodo barocco]], fondamentale fu il suo contributo allo sviluppo della musica strumentale, e in particolare alla sonata a tre e a quella solistica, come pure del [[concerto grosso]], che portò ad alti livelli di equilibrio e perfezione formale. Lo stile introdotto da Corelli e portato avanti dai suoi allievi, quali [[Pietro Locatelli]], [[Pietro Castrucci]], [[Giovanni Stefano Carbonelli]] ed altri seguaci, come [[Francesco Geminiani]], fu d'importanza fondamentale per lo sviluppo del linguaggio orchestrale e violinistico del primo Settecento in tutta l'Europa.
 
==Biografia==
Nacque a Fusignano, nella [[Romagna estense]], nel 1653. Studiò con Giovanni Benvenuti e Leonardo Brugnoli a [[Bologna]], una città che vantava eccellenti virtuosi di strumenti ad arco, come [[Giovanni Battista Vitali]]. Nel [[1670]] fu ammesso all'[[Accademia Filarmonica di Bologna|Accademia Filarmonica]] felsinea.
12 303

contributi