Differenze tra le versioni di "Luminosità (astronomia)"

m
m (Sostituisco Collegamenti esterni ai vecchi template e rimuovo alcuni duplicati)
:<math> E = h \nu </math>
 
dove <math>\nu</math> è la frequenza, <math>h</math> la [[costante di Planck]] ed <math>E</math> l'energia del [[fotone]] in [[joule]] (''J'').
 
In altre parole, a lunghezze d'onda minori (e quindi a frequenze più alte) corrispondono energie maggiori.
Per esempio, una [[lunghezza d'onda]] '''[[lambda]]''' (<math>\lambda</math>) = 10 metri, appartiene alla regione radio dello spettro elettromagnetico, e corrisponde a una frequenza
 
:<math>\nu= {c \over\lambda} = {3 \times 10^8 m/s \over 10 m} = 30 MHz </math> (dove 1 ''[[Hertz|MHz]]'' = 10<sup>6</sup> ''Hz'')
 
dove <math>c</math> è la [[velocità della luce]].
L'energia del fotone è
 
:<math> E = h \nu = 6,625 \times 10^{-34} J\times s \times 30 MHz = 1,988 \times 10^{-26} J</math> joule.
 
Al contrario, la [[luce visibile]] ha lunghezze d'onda molto minori e frequenze molto più alte. Un fotone con lunghezza d'onda <math> \lambda = 500 \times 10^{-9} </math> metri (più o meno nel verde) ha un'energia <math> E = 3,975 \times 10^{-19}J </math> joule, oltre un miliardo di volte maggiore rispetto all'energia di un fotone radio. Analogamente, un fotone di luce rossa (lunghezza d'onda {{M|λ &#61; 700|n|m}}) ha meno energia di un fotone di luce violetta (lunghezza d'onda λ = 400&nbsp;nm).
 
La luminosità di una stella dipende sia dalla [[temperatura]] che dall'area superficiale. Ciò ha senso perché un ceppo ardente irraggia più energia di un fiammifero, sebbene entrambi abbiano la stessa temperatura. Allo stesso modo, una sbarra di ferro scaldata a {{M|2000||°C}} emette più energia di quando è scaldata a soli {{TA|200 °C.}}
145

contributi