Nicola Rao: differenze tra le versioni

 
== Biografia ==
Giornalista professionista dal 1989., Daldal 1987 al 2003 ha lavorato all'Agenzia di stampa Adnkronos prima come cronista giudiziario (seguendo quotidianamente l'attività del Csm e del ministro della Giustizia e le grandi inchieste su terrorismo e [[Cosa nostra]]) e poi come giornalista parlamentare.
 
Nel 1988 ha intervistato il senatore Sergio Flamigni, esperto del [[Aldo Moro|caso Moro]], che, per la prima volta ha rivelato di aver saputo da due [[Brigate rosse|brigatisti]] detenuti (Lauro Azzolini e Franco Bonisoli) che i carcerieri di Moro in realtà non erano tre, come si era sempre creduto, ma quattro e che l'ingegner Altobelli non era Mario Moretti ma un'altra persona. Nel 1993 pubblichera' per l'Adnkronos un'intervista al Pm Antonio Marini che confermera' le rivelazioni di Adriana Faranda sulla presenza di un quarto carceriere in via Montallcini, identificato dalla Faranda nella persona di Germano Maccari.
Componente del consiglio direttivo dell'Associazione Stampa Parlamentare nel 2003, è stato rieletto alla stessa carica nel 2006 e nel 2009.
 
Per anni ha condotto ricerche sui fenomeni di terrorismo nazionale ed internazionale, pubblicando sette libri editi dalle case editrici [[Mursia|Mursia e]] [[Sperling & Kupfer]], scrivendo in particolare di terrorismo nero e terrorismo rosso.
 
== Opere ==
Utente anonimo