Differenze tra le versioni di "Ossario del monte Cimone"

m
Bot: rimuovo template {{coord}} in conflitto con infobox
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
m (Bot: rimuovo template {{coord}} in conflitto con infobox)
{{Coord|45.82164|11.34720|format=dms|display=title}}
{{F|cimiteri|arg2=Vicenza|novembre 2012}}
{{Cimitero
== Storia ==
{{vedi anche|Monte Cimone di Tonezza#Prima guerra mondiale}}
Durante la [[Grande guerra]], alle ore 5:45 del 23 settembre [[1916]], 14.200  kg di sostanze esplosive furono fatte brillare dall'esercito austro-ungarico, sconvolgendo per sempre la vetta del monte Cimone e seppellendo vivi centinaia di soldati italiani che la presidiavano.
 
Nel primo dopoguerra furono recuperati i resti di 1.210 caduti (tutti ignoti) i quali furono inumati in un unico vano costituente il vero e proprio ossario.
 
L'ossario venne inaugurato il 28 settembre 1929 alla presenza del principe [[Umberto II di Savoia|Umberto di Savoia]].
 
L'ossario del monte Cimone è diventato, insieme a quelli del [[Pasubio]], del [[monte Grappa]] e del [[Sacrario militare di Asiago|Leiten]], simbolo della [[provincia di Vicenza]].
2 874 783

contributi