Differenze tra le versioni di "CTT Nord"

728 byte aggiunti ,  2 anni fa
nessun oggetto della modifica
(divisione paragrafi)
 
La società controlla inoltre: ATN - Autolinee Toscana Nord srl (ex [[CAT (azienda)|CAT]]), con sede a [[Massa (Italia)|Massa]] (quota del 100%); CPT - [[Consorzio Pisano Trasporti]] scarl (quota 95%); [[Vaibus]] scarl di [[Lucca]] (quota 89%), comprendente [[CLAP]] e un ramo d'azienda della [[Lazzi]]; Mobit scarl di [[Firenze]] (quota 30,1%); [[Copit]] spa, con sede a Pistoia (quota 30%); Tiforma srl con sede a Firenze (quota 1%); SGTM spa (quota 5%), [[Blubus]] scarl di [[Pistoia]] (1%), La Ferroviaria Italiana spa di [[Arezzo]] (0,5%), ONE scarl di Firenze (quota 10%), Power Energia di [[Bologna]].<ref>{{cita web|autore=Sito ufficiale di CTT Nord|url=http://www.cttnord.it/Societa_Partecipate/P/525|titolo=La società|accesso=23 aprile 2018}}</ref>
 
==Governance==
Nel novembre [[2014]] il sindaco di Livorno [[Filippo Nogarin]] ha chiesto le dimissioni dell'amministratore delegato di CTT Nord allora in carica adducendo "numerose situazioni di conflitto di interessi", in ragione delle cariche sociali ricoperte dallo stesso in CAP soc. coop.: questa, infatti, attraverso la sua controllata STGM spa, detiene una parte cosipicua delle azioni di CTT Nord. Il sindaco ha inoltre stigmatizzato la circostanza che, negli anni precedenti, CTT Nord abbia acquistato pezzi di ricambio dei mezzi direttamente da CAP soc.coop. senza procedere ad una gara pubblica, in violazione delle norme in tema di acquisto di forniture contenute nel [[codice dei contratti pubblici]] (del 2006).
 
== Bacino d'utenza ==