Differenze tra le versioni di "George Villiers, I duca di Buckingham"

George Villiers era figlio di Sir George Villiers, appartenente alla [[gentry (classe sociale)|gentry]] decaduta, e di Mary, figlia di Anthony Beaumont di Glenfield. In giovane età fu mandato in [[Francia]] per essere educato per la vita di corte. Sotto [[Giacomo I Stuart]] compì la sua scalata che lo portò a diventare in pochissimi anni prima Lord Ammiraglio ([[1619]]), successivamente [[visconte]], [[conte]], [[marchese]] e infine nel [[1623]] [[duca]] di [[Buckingham]]. Sposò il 16 agosto [[1620]] [[Katherine Manners]], figlia di [[Frances Manners, VI conte di Rutland]], in seguito ''[[suo jure]]'' [[Barone de Ros|Baronessa de Ros]].<ref>Lockyer, p.25</ref>
 
Nel [[1623]] si adoperò per realizzare un'alleanza con la [[Spagna]], favorendo il matrimonio tra l'[[Infanta di Spagna]] [[Maria Anna d'Asburgo (1606-1646)|Maria Anna]], figlia di [[Filippo III di Spagna|Filippo III]], e il principe [[Carlo I d'Inghilterra|Carlo]], che accompagnò a questo scopo a [[Madrid]]. Nel [[1625]] portava a termine una triplice alleanza con [[Danimarca]] e [[Paesi Bassi]].
 
Nel maggio [[1626]], dopo una disastrosa operazione condotta contro gli spagnoli a [[Cadice]], il [[Parlamento inglese|Parlamento]] tentò di sfiduciarlo. Il re, pur di impedire la cacciata del protetto, sciolse la camera in giugno. Anche la [[Camera stellata]] respinse la vertenza del parlamento.
Utente anonimo