Differenze tra le versioni di "Reza Ciro Pahlavi"

 
Pahlavi ha difeso l'azione di [[secolarizzazione]] e occidentalizzazione del padre, pur riconoscendone gli errori politici, nonché gli eccessi della [[SAVAK]], la polizia politica segreta dello Scià.<ref>[http://franceschini.blogautore.repubblica.it/2011/01/06/quel-giorno-con-il-figlio-dello-scia/ Enrico Franceschini, ''Quel giorno con il figlio dello Scià]</ref>
{{quote|Mio padre non era un tiranno, nel senso che non credeva nel dispotismo, e voleva portare l'Iran verso la democrazia. Non penso che fosse isolato dalla gente, o che non conoscesse la realtà del suo paese. Certo, ha commesso degli errori, il più grave è stato quello di svolgere un ruolo politicamente attivo, che istituzionalmente non gli spettava. Quanto alla Savak, è indubbio che vi furono casi di violenza, ma la violenza non fu mai una politica di Stato. I prigionieri politici? La maggioranza erano il tipo di gente che ha poi [[Crisi degli ostaggi (Iran)|preso in ostaggio gli americani]] all'ambasciata di Teheran, che ha fatto saltare la caserma dei marines in Libano, o dirottato [[Dirottamento del volo TWA 847|il jet della Twa]].}}
 
== Ruolo nella monarchia ==
44 436

contributi