Apri il menu principale

Modifiche

traduzione British Columbia
==== Appendici ventrali ====
[[File:Trilobite ventral appendages IT.PNG|thumb|Illustrazione schematica di una tipica appendice ventrale di trilobite. L'organizzazione bifida in ''preepipodite'' (che sorregge l'apparato branchiale) e ''telopodite'' (l'arto vero e proprio) è unica tra gli artropodi.]]
Le appendici ventrali sono strutture peculiari dei trilobiti, con un'organizzazione unica tra tutti gli artropodi conosciuti. Sono raramente preservate allo stato fossile, in quanto ricoperte da un tegumento debolmente o non mineralizzato. Sono conosciute da reperti molto frammentari fin dalla fine del secolo diciannovesimo, ma sono state descritte integralmente solo nel secolo ventesimo<ref>Ad esempio, Raymond (1920).</ref> da esemplari provenienti da giacimenti tipo Lagerstätten. In particolare, hanno grandemente contribuito alla conoscenza di queste strutture le osservazioni fatte sui generi ''[[Olenoides]]'' e ''Kootenia''<ref>Whittington (1975).</ref> da esemplari fossilizzati nella formazione [[Burgess Shale]] (Cambriano Medio, [[British Columbia Britannica]], [[USA]]).
 
Ogni segmento metamerico porta sul lato ventrale un paio di queste appendici. Le ''antenne'' sui due lati dell'ipostomo corrispondono al primo paio: si tratta di appendici semplici, composte da numerosi anelli articolati insieme e dotate di numerosi "peli" (setae), con evidente funzione sensoriale<ref>Visibili ad esempio sugli esemplari della Burgess Shale.</ref>. Seguono le appendici cefaliche, toraciche e pigidiali definite complessivamente ''protopoditi''. Si tratta di strutture biforcate, composte da un segmento basale (''precoxa''), che si articola su un apodema (a ogni paio di apodemi corrisponde un paio di appendici). Alla parte distale della precoxa si articolano due elementi:
37 948

contributi