Differenze tra le versioni di "Diacinto Cestoni"

nessun oggetto della modifica
m (Un nome era errato)
Produsse numerose osservazioni microscopiche che gli consentirono di contribuire alla ricerca sulla generazione dei viventi dai semi o dalle uova. Buona parte di questi studi, tra i quali ''Dell'origine delle pulci dall'uovo e del seme dell'alga marina'' ([[1708]]), fu pubblicata da [[Antonio Vallisneri]].
 
Insieme a Redi e [[Giovanni Cosimo Bonomo]], riuscì a dimostrare la natura contagiosa della [[scabbia]], provocata dall'[[acaro]] ''[[Sarcoptes scabiei]]'', anche se uno storico della medicina, il prof. [http://www.italodangelo.com Italo d’AngeloD’Angelo], sostiene che questa scoperta debba essere attribuita esclusivamente a Giacinto Cestoni. Secondo gli studi condotti per 50 anni dallo studioso marchigiano, e riportati nelnei suosuoi librodiversi libri sull'argomento, tra i quali,“Giacinto Cestoni, nasce con lui la medicina scientifica moderna?”, la scoperta dell’origine acarica della scabbia è il primo casofatto, scientificamente dimostrato, di applicazione del metodo galileiano alla biologia.
 
Il suo nome resta legato, nella denominazione italiana, a quello di un grosso pipistrello (Molosso di Cestoni, [[Tadarida teniotis]]). Livorno ha inoltre dedicato all'illustre cittadino una via al confine tra il quartiere San Marco e Shangai.
18

contributi