Differenze tra le versioni di "Libri dei Re"

m
(+sezione note using AWB)
m (Bot: fix sezioni standard)
 
== Contenuto del primo libro ==
 
=== Suddivisione del testo ===
Il primo libro dei Re rappresenta la continuazione ideale dei due Libri di Samuele, descrivendo la vicenda del popolo ebraico dal [[X secolo a.C.|X]] alla metà del [[IX secolo a.C.]], cioè dalla fine del regno di Davide (circa [[970 a.C.]]) fino al termine del regno di Acab nell'[[852 a.C.]]
 
== Storicità del primo libro ==
 
=== La "Successione al Trono di Davide" ===
Si ritiene che i capitoli 19-20 del [[Secondo libro di Samuele]] ed i primi due capitoli del Primo libro dei Re formassero in origine un'opera unitaria più antica della stesura definitiva dei libri biblici. Questo testo è stato definito dagli studiosi ''Successione al Trono di Davide'', ed è considerata uno degli esempi più antichi di [[storiografia]], antecedente di ben cinque secoli agli scritti di [[Senofonte]]. In essa, infatti, l'autore non si limita a riportare i singoli eventi, ma cerca di evidenziare per la prima volta le connessioni tra le varie vicende ed il loro svolgersi. Naturalmente il primo protagonista della storia è Dio stesso, che guida con occhio provvidente gli avvenimenti umani.
 
== Contenuto del secondo libro ==
 
=== Suddivisione del testo ===
Il Secondo libro dei Re rappresenta la continuazione ideale del Primo, descrivendo la vicenda del popolo ebraico dal [[IX secolo a.C.|IX]] al [[VI secolo a.C.]], cioè dalla fine del regno di Acazia (circa [[852 a.C.]]) fino alla distruzione del [[Storia di Israele|regno di Giuda]] nel [[587 a.C.]]
 
== Storicità del secondo libro ==
 
=== La "guerra Siro-efraimitica" ===
Importante, dal punto di vista storico, è la cosiddetta Guerra Siro-Efraimitica, citata in 2 Re {{Passo biblico|2Re|16,5-9}}, ma anche in [[Isaia]] {{Passo biblico|Is|7,1-17}}, dove è spiegata con maggior ampiezza. Al tempo di Iotam re di Giuda si formò una lega anti-[[Assiria|assira]] voluta da Pekach, re d'Israele, e da Rezin, re di Aram, cioè di [[Siria]]. Tale lega era sostenuta dall'[[Egitto]], che così sperava di riconquistare l'egemonia nella regione siropalestinese, perduta a vantaggio degli Assiri.
 
Anche l'assedio della piazzaforte giudea di Lachis, descritto in 2 Re ({{Passo biblico|2Re|18,14}}) ed avvenuto durante la suddetta campagna, è stata confermata dall'archeologia moderna, grazie alla scoperta dei maestosi bassorilievi ritrovati nel palazzo reale di [[Ninive]], in cui è testimoniata la tecnica di guerra degli Assiri, basata su macchine belliche. Lachis è stata riportata alla luce sotto l'attuale Tell ed-Duweir, in posizione strategica a circa 40 chilometri da Gerusalemme.
 
== Note ==
<references/>
 
== Bibliografia ==
== Altri progetti ==
{{interprogetto|q|q_preposizione=dai|commons=Category:Books of Kings|commons_preposizione=sui}}
 
== Note ==
<references/>
 
== Collegamenti esterni ==
2 812 729

contributi