Differenze tra le versioni di "Meccanismo di Brout-Englert-Higgs"

m
(m)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
Il risultato del meccanismo di Higgs è stato ottenuto nel contesto di un modello di [[rottura spontanea di simmetria]] del tipo proposto da [[Yōichirō Nambu]]<ref>{{Cita pubblicazione | cognome =Nambu | nome = Y | anno = 1960 | titolo = Quasiparticles and Gauge Invariance in the Theory of Superconductivity | rivista = Physical Review | volume = 117 | pp = 648 – 663| doi = 10.1103/PhysRev.117.648}}</ref> e altri al fine di spiegare l'[[interazione forte]].
[[File:CMS Higgs-event.jpg|upright=1.1|thumb|Simulazione di un evento in un [[acceleratore di particelle]] che dovrebbe generare un [[bosone di Higgs]]]]
Modelli di questo genere sono stati anche ispirati dai lavori sulla [[fisica della materia condensata]], specialmente di [[Lev Davidovič Landau]] e [[Vitaly Ginzburg]], e dalla proposta di [[Philip Warren Anderson|Philip Anderson]] che la superconduttività potesse essere importante nella fisica relativistica; vennero inoltre anticipati da precedenti ricerche del fisico svizzero [[Ernst Stueckelberg]] già nel 1938.<ref>Stueckelberg, Helvetica Physica Acta Vol.11, 1938, p.299, 312</ref>
 
Il meccanismo di Higgs è stato incorporato nel [[Modello Standard (fisica)|modello standard]], in una descrizione della [[forza debole]] come [[teoria di gauge]], indipendentemente da [[Steven Weinberg]] e [[Abdus Salam]] nel 1967; in tale contesto esso si riferisce specificamente all'assunzione di massa dei [[bosoni W e Z|bosoni vettori elettrodeboli W e Z]]. L'idea generale di un campo scalare ubiquitario responsabile di rottura di simmetria è stata anche utilizzata al fine di giustificare la massa dei fermioni (vedere più avanti e alla voce [[Campo di Higgs]]).
 
Il modello standard prevede uno stato di eccitazione massiva quantica del campo di Higgs, chiamato bosone di Higgs, la cui massa non è prevista dal modello e la cui rilevazione sperimentale è considerata l'obiettivo principe di conferma della teoria. L'annuncio dell'osservazione di una [[particella elementare|particella]] con caratteristiche compatibili col bosone di Higgs è stato dato dagli scienziati del [[CERN]] il 4 luglio [[2012]], in seguito agli esperimenti condotti con l'[[acceleratore di particelle|acceleratore]] [[Large Hadron Collider|LHC]].<ref>{{cita web|url=http://press.web.cern.ch/press/PressReleases/Releases2012/PR17.12E.html|titolo=CERN experiments observe particle consistent with long-sought Higgs boson|editore=press.web.cern.ch|data=4 luglio 2012|accesso=4 luglio 2012|lingua=en}}</ref>
 
==Teoria==
20 747

contributi