Differenze tra le versioni di "Rapporto d'aspetto (immagine)"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: orfanizzo redirect M - Il mostro di Dusseldorf)
[[File:WideScreenFormats.svg|thumb|Cinque rapporti d'aspetto di uso comune comparati fra di loro, inscritti nella misura della diagonale dello schermo (la circonferenza nera). I due rettangoli più bassi e larghi (2,39:1, in viola, e 1,85:1, in giallo) sono due rapporti molto comuni nel cinema. Il rettangolo blu corrisponde al 16:9 ed è lo standard dei formati televisivi ad [[alta definizione]]. Il rettangolo verde (3:2) rappresenta un comunissimo formato fotografico, mentre il rettangolo più alto, in rosso, rappresenta il formato 4:3, usato sia in fotografia che nella televisione a definizione [[SDTV|standard]].]]
Il '''rapporto d'aspetto''' (noto anche con l'acronimo in [[lingua inglese]] '''DAR''', '''display aspect ratio''', derivante dal latino '''ratio'''), indica il [[rapporto]] matematico tra la larghezza e l'altezza di un'[[immagine]]. Il '''rapporto d'aspetto''', la [[Risoluzione (grafica)|risoluzione]] e la [[Fotogrammi per secondo|frequenza dei fotogrammi]], rappresentano le principali caratteristiche tecniche di un [[Video|filmato]]. Infatti il '''rapporto d'aspetto''' viene utilizzato principalmente nei settori Cinema e TV, definendo la forma del "quadro" durante la visione (ovvero a prodotto finito).
 
==Definizione==
Utente anonimo