Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione, 3 mesi fa
m
fix file
 
== Le rotte commerciali ==
[[File:Arsenale medievale di Amalfi.JPGjpg|thumb|upright=1.4|destra|Interno dell'arsenale di Amalfi (XI secolo), il cantiere navale dell’Antica Repubblica, ora sede dell'omonimo museo]]
In meno di due secoli il Ducato di Amalfi diviene la maggiore potenza commerciale e militare dell'alto Tirreno, ed Amalfi «la più prospera, nobile ed illustre città della Longobardia» come ebbe a dire il viaggiatore arabo [[Ibn Hawqal]] nel 977, importantissimo centro cosmopolita ove secondo [[Guglielmo di Puglia]] (fine [[XI secolo|XI sec.]]) «… abitavano i migliori navigatori del tempo ed in cui giungevano mercanti provenienti da tutte le parti del mondo allora conosciuto…». Alla base delle sue fortune il legname di cui all'epoca erano ricchissime le [[Monti Lattari|montagne costiere]].
 
139 280

contributi