Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 mesi fa
Correzione
{{Storia della Francia}}
 
La '''guerra dei cent'anni'''<ref>Il termine è entrato in uso, inizialmente presso gli storici anglosassoni, circa a metà del XIX secolo; cfr. {{cita|Contamine 2007|pag. 7|cont2}}</ref> fu un conflitto tra il [[Regno d'Inghilterra]] e il [[Regno di Francia]] che durò, con varie interruzioni, centosedici anni, dal 13371336 al 1453. Si concluse con l'espulsione degli inglesi da tutti i territori continentali fatta eccezione per la cittadina di [[Calais]], conquistata dai francesi solo nel 1558. Nel processo di formazione dello Stato unitario francese, già avviatosi sotto i primi re [[Capetingi]], rappresentò una lunga pausa, ma alla sua conclusione la Francia aveva sostanzialmente raggiunto l'assetto geopolitico moderno.<ref>{{Cita libro|autore = Antonio Desideri|titolo = Storia e storiografia|p = 486}}</ref>
 
Il conflitto fu costellato da tregue più o meno brevi e interrotto da due periodi di vera e propria pace della durata rispettivamente di 9 e 26 anni che lo dividono così in tre fasi principali: la [[Guerra dei cent'anni (1337-1360)|guerra edoardiana (1337-1360)]], la [[Guerra dei cent'anni (1369-1389)|guerra carolina (1369-1389)]] e la [[Guerra dei cent'anni (1415-1429)|guerra dei Lancaster (1415-1429)]], alle quali deve essere aggiunta la [[Guerra dei cent'anni (1429-1453)|fase conclusiva della guerra (1429-1453)]]. Tale suddivisione è tipica della storiografia anglosassone, mentre altre periodizzazioni, in particolare quella francese, prevedono una prima (1337-1389) ed una seconda fase (1415-1453).
Utente anonimo